azione civile

logoselpalagiano“”Ora la misura è davvero colma! Hanno trasformato il Consiglio Comunale in una palude fetida e maleodorante, in un mercato “alla luce del sole” di compravendita di voti, di cambi di casacca, di ricatti, pressioni, mercanteggiamenti ….. MENTRE IL PAESE E’ IN UNO STATO DI COMPLETO ABBANDONO E SFASCIO, NEL QUALE QUESTI SCIAGURATI SI OCCUPANO SOLTANTO DEI PROPRI AFFARI PERSONALI E DI CURARE IL PROPRIO ORTICELLO ELETTORALE! SE ANCORA VI RESTA UN BRICIOLO DI DIGNITA’ POLITICA E PERSONALE, DIMETTETEVI! ANDATE VIA! LIBERATE PALAGIANO DALLE VOSTRE IMBARAZZANTI PRESENZE!””

Questo avevamo denunciato solo 4 mesi fa, ma evidentemente i nostri amministratori hanno perso anche il senso della decenza! ALTRI 4 MESI DI BUIO PESTO PER IL NOSTRO PAESE! Altri 4 mesi (e siamo a 44!) di crisi continua e di scempio di ogni forma di Democrazia e di Correttezza Istituzionale! E ormai crediamo che nessuno possa più avere alcun dubbio: vero ed unico responsabile di questo scempio politico, sociale ed istituzionale è il Sindaco Tarasco! Il quale, evidentemente, non è in grado di risolvere un solo problema del paese, ma è diventato bravissimo nel gioco del “mercante in fiera”: prende e getta consiglieri comunali come pedine, pur di mantenersi inchiodato alla poltrona!

Ed ecco, allora, l’ultimo indecente coniglio dal cilindro: una nuova Giunta, con la nomina di alcuni Assessori con deleghe “pesanti” e/o interessi diretti nel P.I.P., così da “convincerli” a dimettersi da consiglieri, per consentire l’ingresso di altri …. con il preciso impegno di votare un Piano Insediamenti Produttivi, indecente, faraonico (oltra 40 ettari!), illegittimo, che garantisce solo alcuni interessi particolari e non già quelli di artigiani, commercianti ed imprenditori! E, proprio per queste caratteristiche, UN P.I.P. AL QUALE CI OPPORREMMO CON OGNI MEZZO LEGITTIMO E, se del caso, CHIEDENDO L’INTERVENTO DELLA MAGISTRATURA.

E intanto il Comune ed il paese sono allo sfascio più completo! Per fare solo alcuni esempi:
uffici comunali e (quei pochi rimasti) dipendenti abbandonati a se stessi;
senza Piano Urbanistico Generale, ma con nuovi tentativi di affaristici scempi urbanistici (anch’essi oggetto di “contrattazioni politiche”);
senza un efficiente Servizio di Raccolta differenziata.
strade e marciapiedi ridotti a colabrodo (quando non privatizzate) con seri pericoli per l’incolumità delle persone.
Insomma ….. con un livello di invivibilità intollerabile!

Anche per questo vogliamo contribuire, a partire dal nostro territorio, alla costruzione di un’alternativa politica credibile e reale, a Palagiano come in Italia: un nuovo Soggetto Politico della Sinistra.
Una proposta politica unitaria e insieme radicale, che rompa con la logica della frammentazione e delle divisioni, capace di mettere insieme tutte le forze politiche, sociali, culturali che si collocano a sinistra del PD e che abbia, dunque, la forza e la capacità di costruire una Alternativa di Società, una alternativa netta alla deriva neoliberista:
OCCORRE FERMARE L’AZIONE DI REGRESSIONE SOCIALE E DEMOCRATICA SENZA PRECEDENTI – CON PERICOLOSI RIGURGITI REAZIONARI E RAZZISTI – PORTATA FINO AL CUORE DELL’ASSETTO COSTITUZIONALE.
Questa è la sfida che lanciamo anche a Palagiano
SEL

Circolo Rifondazione Comunista

AZIONE CIVILE

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento