Tempo fa, esattamente subito dopo la festicciola di San Giuseppe, con il grande falò nella zona Bachelet, il nostro consigliere di maggioranza sig. Lippolis, sottolineo di maggioranza, perché lui ci tiene molto a precisarlo.

Cosa che personalmente non capisco a che serve, tutta questa sua grande voglia di precisazione, quando poi la maggioranza lo ha messo fuori.

Di fatti non partecipa, perché non invitato, a nessuna assise della maggioranza.

Ho l’impressione di trovarmi di fronte un masochista più tosto che un consigliere comunale eletto da un folto numero di cittadini palagianesi.

Dicevo, subito dopo il falò di San Giuseppe, il sig. Lippolis ha fatto un articolo con allegate fotografie, sullo stato indecoroso che versava la zona interessata alla festa, criticando aspramente l’amministrazione che non si era mobilitata in tempo reale.

Bene, tutto questo può sembrare cosa positiva, ma quello che mi fa sorgere dei dubbi  è il fatto che il nostro sig. Lippolis non che consigliere di maggioranza, ovvero agente di P.S. e quindi conoscitore del codice della strada, non si è mai accorto che le vie di Palagiano ogni giorno si arricchiscono di strisce gialle  delimitando spazi arbitrari  e abusi di aree pubbliche ad uso privato.

Aree con strisce gialle non identificate da cartelli aggiuntivi come prescritto dal C.S.

Per non parlare anche di strade a senso unico, che per il piacere di qualche amico o parente, in barba al C.S. si autorizza la sosta a destra spostando la circolazione a sinistra come se fossimo a LONDRA.

Tutto questo abuso e scempio URBANISTICO , ha il sapore di BASSO e BECERO SISTEMA CLIENTELARE .

Questi amministratori pur di accontentare l’incontentabile sono capaci di commettere illeciti.

Questi non si rendono conto che così facendo mettono le persone uno contro l’altro.

E quel che è peggio ancora è la loro impassibile dignità ad ogni denuncia di IGNORANZA.

A loro conta solo il potere per il potere.

Masaniello

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

2 pensiero su “PALAGIANO TERRA DI CONQUISTA”
  1. Mi ero ripromesso di non rispondere a personaggi astratti che non hanno il coraggio di firmarsi..ma farò un eccezione!! Il nick più appropriato sarebbe “PULCINELLO”, perchè offendi il nome del vero masaniello..Faresti meglio a firmarti quando scrivi i tuoi strani pensieri, solo per far conoscere al resto degli utenti la tua verà identità..visto che a me è nota!!Fortuna che di personaggi come te non ce ne sono molti in giro e soprattutto in amministrazione, almeno in quella di “maggioranza”!!In questo articolo ci sono una serie di incongruenze, tipiche di una persona instabile e delusa, che vuole apparire…un megalomane(patologia derivante dal tuo essere “nullafacente”)!!La mia posizione in maggioranza si definisce tale poichè duecentocinquanta cittadini palagianesi hanno voluto che io amministrassi nella coalizione vincente, pertanto io nel rispetto di questa volontà POPOLARE e cioè SOVRANA, continuerò a definirmi un consigliere ELETTO in maggioranza (che ti piaccia o no..penso più di no)!!Passiamo adesso ai fatti: è ormai noto a tutti che non ho alcuna delega e che da settembre una parte della maggioranza, compreso il sindaco, ha deciso di revocarmi l’incarico alla POLIZIA MUNICIPALE e VIABILITà, proprio perchè mi sono opposto a tutto quello che hai, in modo confuso, descritto..
    A dire di qualcuno (anche di consiglieri di minoranza onesti), in due mesi da delegato, ho svolto il mio compito con assiduità, impegno e competenza. Mi ero impegnato a redigere un nuovo piano del traffico con l’installazione di percorsi pedonali rialzati nelle zone pericolose (nei pressi delle scuole o strade in cui la velocità è ancora troppo alta); a creare una vera e propria zona pedonale con installazione di telecamere di sorveglianza per scoraggiare gli ostinati trasgressori; a controllare eventuali spazi occupati abusivamente (dehors e altro..); a organizzare posti di controllo in vari punti del paese ad opera della Polizia Municipale (qualcuno nel quartiere bachelet ancora li ricorda) che nei due mesi avevano fatto aumentare il numero di verbali al cds punendo gli automobilisti più indisciplinati. Soprattutto in meno di due mesi, insieme con l’ex assessore Orlando, ho messo a soqquadro nei limiti del possibile la zona di Chiatona, controllata da ASSOCIAZIONI VOLONATRIE, POLIZIA MUNICIPALE, POLIZIA PROVINCIALE E CORPO FORESTALE DELLO STATO e mi ero impegnato per l’anno successivo (cioè l’attuale stagione estiva) a rivedere tutta la viabilità della stessa località balneare e pino di lenne..
    Per quel che concerne la segnaletica ho già più volte ribadito a chi di competenza, nonostante NON HO PIù LA DELEGA ALLA PM, di provvedere all’acquisto di nuova segnaletica, ma purtroppo i nostri soldi vengono spesi in modo strano da parte di chi ha la possibilità di gestire il portafoglio comunale. Io sono in questa posizione perchè ho deciso, CON LA MIA FACCIA, di oppormi al ”SISTEMA”, evitando qualsiasi tipo di clientelismo..Quindi continuerò a denunciare tutte le inottemperanze e i malefatti di questa amministrazione (seppur ad opera dei miei “colleghi di maggioranza”)..Forse dimentichi che ho denunciato lo scandalo parcheggi Chiatona, la carenza dei vigili urbani proponendo un bando che permettesse l’ampliamenmto dell’organico e che non faccio solo dossier sul quartiere bachelet, proprio su questo portale ci sono articoli, con foto allegat,e sulla viabilità e sui disservizi inerenti i nostri trasporti pubblici.
    Caro Masaniello, io del potere non so che farmene, chi mi conosce (meglio di te) sa che sono e sarò sempre dalla parte del più debole..ma in questo caso la battuta mi nasce spontanea, da questo articolo si evince proprio che “il potere logora chi non ce l’ha”!!
    Un consigliere eletto in maggioranza lontano dal sistema
    Simone Lippolis

  2. Recita un vecchio proverbio:
    ” Scusa non richiesta accusa manifesta “-
    Egr. Sig. Lippolis il mio articolo ha denunciato una situazione poco degna di una società civile. Quello di imbrattare le strade con strisce gialle senza alcun cartello aggiuntivo mette in evidenza degli aspetti deplorevoli, come ad esempio:
    – Il dirigente della P.M. probabilmente ha trascurato qualche aspetto del C.S.

    – Amministratori, assenti e/o complici di tale scempio.

    – Clientelismo becero-

    Non ho detto altro, non ho chiesto nessun progetto faraonico, ho solo chiesto RISPETTO C.S.

    Masaniello

Lascia un commento