A dispetto di chi pensava che l’amministrazione Tarasco patisse di mancanza di ossigeno, in virtù dell’impegno assiduo e costante del gruppo consiliare del Partito Democratico,  la sua  maggioranza ha approvato il bilancio di previsione 2012.

Sia pure in un  contesto generale di grave crisi economico-finanziaria,  a livello locale,  in sede di elaborazione del bilancio, si è proceduto a orientare l’azione amministrativa verso quelle misure che tengono conto dei bisogni, delle esigenze e delle  urgenze dei cittadini e del territorio, con il dichiarato intento  di non incidere significativamente sulle imposizioni locali fermo restando il principio dell’equilibrio di bilancio.

Per quanto riguarda i servizi a domanda individuale si è introdotto per la prima volta il criterio dell’equa compartecipazione alla spesa, venendo incontro alle fasce meno abbienti.

L’Imu, la nuova tassa che sostituisce la vecchia Ici, contiene le seguenti aliquote: l’aliquota base dello 0,40% per l’abitazione principale e le relative pertinenze; l’aliquota base dello 0,2% per i fabbricati rurali ad uso strumentale; aliquota 1,00% per gli altri immobili diversi dai terreni agricoli.

Facendo proprie le ansie e le preoccupazioni degli operatori agricoli, si è deciso di mantenere l’aliquota Imu dei terreni agricoli allo 0.76% con l’impegno  di diminuire la stessa a Settembre alla luce dei flussi di cassa certi.

L’insieme delle leggi finanziarie, con impatti notevoli anche nel 2012, attraverso un taglio complessivo di trasferimenti  per il nostro Comune di circa € 850.000, ci ha comunque consentito di  mantenere gli equilibri di bilancio.

Pur in tale contesto, si giunge all’approvazione di un consistente Piano Triennale delle opere pubbliche, dando la priorità ai lavori che possano rendere il nostro territorio più vivibile e sicuro, alla costruzione del Centro Polivalente “Dopo di noi” che ospiterà ragazzi disagiati, disabili gravi e anziani, alla ristrutturazione del piano superiore dell’attuale Auditorium-Biblioteca Comunale e ad altre opere importanti per la nostra comunità.

Nel solco di quanto già tracciato dall’Amministrazione precedente, si continua con la politica del risanamento del bilancio comunale, attraverso il pagamento dei debiti, e della messa in sicurezza del territorio.

Dal bilancio di previsione emerge chiaramente che l’Amministrazione riesce a tenere i conti in ordine e, nonostante i tagli notevoli, mantiene inalterati i servizi alla persona, le spese per la promozione della formazione, della cultura e di occasioni di sviluppo importanti per la nostra comunità.

Palagiano 08/08/2012

Il gruppo consiliare Pd

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

4 pensiero su “PD PALAGIANO: “approvato il bilancio di previsione 2012””

Lascia un commento