Oggi, 17 marzo 2015, a pochi giorni dalla ventesima giornata della Memoria e dell’Impegno, non possiamo dimenticare che esattamente un anno fa, una creatura di poco più di due anni è stata crudelmente ammazzatta dalla follia umana. Una follia che non risparmia neanche i bambini, una follia che lascia una ferita insanabile nella società.

Oggi, come mai nel nostro Territorio, la memoria va a tutti i bambini vittime innocenti, che hanno pagato l’incoscenza degli adulti con la loro vita – perchè non debbano essere ammazzati una seconda volta, da una società che si dimentica di loro annullando, oltre alla loro vita, anche il loro ricordo.

Una vita negata, qualunque ne sia stata la mano, ha il diritto di essere ricordata perchè solo attraverso il ricordo degli errori passati è possibile costruire l’impegno per un futuro diverso.

 

 

Il Presidio Libera Palagiano Giovanbattista Tedesco alla memoria dei piccoli:

 

Simonetta Lamberti, Nunzio Pandolfi, Angelica Pirtoli, Fabio De Pandi, Valentina Guarino, Caterina a Nadia Nencioni, Giuseppe Di Matteo, Gioacchino Costanzo, Raffaella Lupoli, Ciro Zirpoli, Valentina Terracciano, Annalisa Durante, Domenico Gabriele, Ilenia Palombella, Nicola Campolongo, Mariangela Salone, Nicolas Green, Gaetano Marchitelli, Claudio Domino, Andrea Muia, Giuseppe Letizia, Michele Arcangelo Tripodi, Antonino e Francesco Asta, Domenico Petruzzelli e tutti i bambini di cui non si conoscono ancora i nomi.

 

 

 

la Coordinatrice

del Presidio Libera Palagiano “Giovanbattista Tedesco”

 

Domenica PETTORUTO

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

6 pensiero su “Presidio “Libera” Palagiano: “Non possiamo dimenticare” !”

Lascia un commento