E’ stata presentata dal Comune di Palagiano la richiesta di modifica della deperimetrazione ex art. 25 NTA del Piano di Assetto Idrogeologico che consentirà, a breve, l’eliminazione totale del vincolo idrogeologico dal territorio di Palagiano e potrà essere ripresa l’attività edilizia, urbanistica ed industriale bloccata proprio dal vincolo che dal 2005 fu posto su tutto il territorio comunale.

E’ il raggiungimento, afferma il Sindaco Ressa, di un importante obiettivo: dopo l’alluvione del 2003 che mise in ginocchio buona parte della provincia di Taranto, Palagiano soprattutto, la priorità della mia amministrazione è stata data alla realizzazione delle opere di canalizzazioni.  Abbiamo lavorato instancabilmente e oggi posso affermare con fierezza che Palagiano è il comune più sicuro della provincia dal punto di vista idrogeologico. Sono stati anni di intenso lavoro. Io e l’ing. Rino Pucci, mio consigliere comunale delegato alla realizzazione delle opere di mitigazione del rischio idrogeologico che ringrazio vivamente, oggi siamo stati ricompensati dal completamento dei lavori.

Per raggiungere questo straordinario obiettivo, per ben nove anni, la mia amministrazione ha lavorato assegnando al Piano di Assetto Idrogeologico priorità assoluta. Decine i milioni di finanziamenti richiesti ed ottenuti, decine i chilometri di canalizzazioni realizzate per un tempo di ritorno di 200 anni che fanno ormai guardare all’alluvione del 2003 come ad un brutto ricordo che mai più ferirà il territorio comunale e suoi cittadini.

In particolare il Comune di Palagiano ha consegnato all’Autorità di Bacino il certificato di regolare esecuzione del canale 2° stralcio lungo la S.S. 7 con innesto nel canale Maestro ed il collaudo tecnico-amministrativo relativo alle opere di intervento e sistemazione idrogeologica dei versanti e recapito dei relativi impluvi ai piedi della collina di Mottola – Gravina Petruscio e Capo Gavito, Lama d’Uva. Stralcio dorsali principali di adduzione idrica, ad ovest del centro abitato di Palagiano conferenti al canale Lamoscella (3° e 4° Stalcio).

Ora l’AdB è nelle condizioni di inoltrare l’istanza di deperimetrazione al comitato tecnico scientifico ed al comitato istituzionale per la definitiva deperimetrazione del Comune di Palagiano dal Vincolo di assetto idrogeologico. Di qui Palagiano può davvero ripartire e pensare ad un vero sviluppo urbanistico, industriale ed artigianale.

Il Sindaco infine, chiosa così: mentre altri comuni della provincia utilizzavano finanziamenti per opere meno prioritarie come, ad esempio, la realizzazione dei nuovi lungomare o altre opere meno prioritarie seppure più visibili, Palagiano ha utilizzato i suoi finanziamenti per mettere in sicurezza il territorio, ritenendo questo, un obiettivo di gran lunga prioritario rispetto ad altri. Insomma abbiamo fatto il lavoro delle formiche, pensare per tempo a scongiurare eventuali sciagure ai nostri cittadini.

Palagiano, 01/05/2012

 Ufficio del Sindaco

 

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Un pensiero su “Ressa: ” a breve l’eliminazione totale del vincolo idrogeologico dal territorio di Palagiano””
  1. Ringrazio felicemente l’amministrazione e in particolare modo l’ing.Rino Pucci per l’impegno profuso per il raggiungimento di tale obiettivo.
    Cittadino Semplice che apprezza l’impegno e la serieta’ e non le chiacchiere a vacant.

Lascia un commento