Agricoltura,  Ambiente,  Palagiano,  Scuola

“Salute e corretta alimentazione – il valore dei prodotti biologici”

4

Questo l’interessante Convegno che si è svolto Martedì’ 16 febbraio nell’AUDITORIUM “Giuseppe e Salvatore ASTA” dell’Istituto Comprensivo “Gianni RODARI”. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con la Condotta Slow Food “Mare e Gravine” di Palagiano, aveva il preciso obiettivo di fornire precise informazioni a genitori ed alunni circa l’estrema importanza – soprattutto per i bambini e gli adolescenti – di una corretta e sana alimentazione, non solo per garantire un corretto sviluppo, ma anche a tutela della salute e quale prevenzione primaria nei confronti di patologie anche molto gravi.

1

Insieme a questo, come ha chiarito il Dirigente Scolastico Prof. Preneste ANZOLIN, introducendo il convegno, l’altro importante obiettivo di fornire ai genitori informazioni scientificamente fondate sull’importanza di una alimentazione con cibi biologici, tenuto conto che nella nostra scuola è in funzione ormai da anni una “mensa biologica”.

5

Obiettivi pienamente raggiunti, grazie alla grande competenza ed alla chiarezza espositiva dei Relatori. Così, la dott. ssa Graziana ASCOLI , Nutrizionista e Segretaria della Condotta Slow Food di Palagiano , ha illustrato quali debbano essere le caratteristiche di una dieta sana ed equilibrata, ricordando come residui di pesticidi, diserbanti e antiparassitari vari permangono negli organismi viventi e vanno incontro a fenomeni di accumulo che favoriscono l’insorgere anche di tumori. Concetti ripresi ed ampliati dalla dott.ssa Annamaria MOSCHETTI, Pediatra del gruppo italiano “Pediatri per Un Mondo Possibile” (PUMP -ACP), ben nota, tra l’altro, per le sue battaglie ambientaliste ed in difesa della salute dei più piccoli brutalmente aggredita dagli inquinanti chimici ed industriali.

6

La dott.ssa Moschetti ha smentito, dati scientifici alla mano, quei luoghi comuni, spesso veicolati tramite mass media, secondo cui i prodotti biologici sarebbero inutili, più costosi e persino più brutti e come, una alimentazione sana è importante sin dallo sviluppo fetale e neonatale del bambino, tenuto conto che i residui delle sostanze chimiche usate nell’agricoltura tradizionale sono liposolubili, si “sciolgono” cioè nei grassi e quindi facilmente possono essere ceduti, per esempio, attraverso il latte materno.

7

Non meno interessante l’appassionato intervento del dott. Marco CAMPOBASSO , uno dei pionieri nel nostro territorio della agricoltura biologica, che ha evidenziato, oltre alla estrema serietà e rigorosità dei controlli su tutte le fasi della filiera produttiva del biologico ed alle qualità organolettiche e nutrizionali di tali produzioni, l’importanza di tali pratiche colturali per restituire il terreno ai suoi eccezionali equilibri naturali, fatti di organismi viventi, sostanze minerali e cicli virtuosi come solo Madre Natura poteva fare. Insomma l’importanza anche di un ritorno a stili di vita più veri, meno artefatti ed in pace con la Natura.
All’incontro hanno partecipato docenti e attentissimi studenti della scuola secondaria di 1° (che, ovviamente, ne hanno ottenuto anche un prezioso contributo all’arricchimento del loro percorso formativo) e rappresentanti dei genitori.

La Referente Educazione alla Salute
Ins. Nunzia OLIVA

3

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento