PENTACON DIGITAL CAMERA

Laboratori estivi per una scuola attenta ai  bisogni e agli  interessi delle bambine e dei  bambini  attraverso il “linguaggio delle cose concrete”.

 

Si è conclusa nei giorni scorsi un’altro entusiasmante  Progetto didattico-educativo programmato dall’Istituto Comprensivo  “Gianni Rodari” di Palagiano. All’indomani del termine ufficiale delle attività didattiche (9 giugno) è stato dato avvio al Progetto “E…state insieme!”, finanziato con i fondi dell’art. 9 CCNL Comparto Scuola a.s. 2010/2011-  aree a rischio e, segnatamente, mirato alla prevenzione della dispersione scolastica e del disagio ed alla integrazione sociale.

La novità sta non già  nella realizzazione di un tale progetto (che per la nostra scuola costituisce ormai esperienza consolidata), bensì nella sua concreta attuazione in periodo estivo quando, cioè, molti dei nostri bambini e delle nostre bambine sono”affidati” – per diverse ragioni – alla noia, quando non all’incuria,  costretti a trascorrere le loro giornate senza senso e senza nessuna concreta alternativa  ludico/formativa sul territorio.  Ecco allora che, seppur in parte, l’Istituzione Scolastica si sostituisce  ed“allunga” i tempi di apertura della scuola attraverso la realizzazione di 3 laboratori incentrati su strategie didattiche diversificate con attività di manipolazione, grafico-pittoriche, psico-motorie, giochi di squadra , musiche e danze.

 

Il bilancio è assolutamente positivo e foriero di nuovi sviluppi, tra cui quello di passare dalla fase di sperimentazione a quella di attività strutturata. I laboratori hanno visto la partecipazione attiva e costante di 50 alunne ed alunni della Scuola Primaria che, per un mese e per 2 giorni alla settimana dalle 17,00 alle 19,00, hanno animato con gioia ed entusiasmo gli spazi interni ed esterni della scuola con attività mirate a rafforzare i rapporti interpersonali, a  promuovere e sviluppare le potenzialità di ognuno di loro,  offrendo  un maggior numero di stimoli al fare. Nel contempo, sono state curate  sia la capacità di esprimere e comunicare le proprie emozioni e i propri sentimenti, sia la reciproca accettazione tra i componenti del gruppo, depotenziando le pulsioni al “conflitto “ e trasformandole in collaborazione solidale. Ciò è stato reso possibile da una attenta programmazione formativa non polarizzata verso meri obiettivi di apprendimento disciplinare sequenzialmente organizzati, ma  orientata a fornire continue “opportunità didattiche”   per la gestione di differenti livelli di impegno, così da consentire ad ogni alunno di  individuare lo spazio laboratoriale più congeniale alle proprie capacità.

I lavori prodotti sono molto belli, tanto che si è deciso di allestirne una mostra alla ripresa delle attività didattiche.

 

Gli alunni  hanno instaurato nuove  amicizie e positive relazioni , sono divenuti  protagonisti attraverso la realizzazione di cose concrete, hanno vissuto gli spazi liberi come luoghi in cui si sperimentano attività varie ed il lavoro solidale e non come luoghi di conflitto, di insidie e di rischi,  nel rispetto delle regole sia nel gioco libero che nelle attività laboratoriali.

Gli obiettivi didattici ed educativi programmati sono stati pienamente raggiunti e con la voglia da parte degli alunni di… continuare per tutta l’estate!

La sperimentazione è stata resa possibile grazie alla disponibilità ed all’impegno di 3 insegnanti (Francesca De Marco, Franca Montanaro e Maria Goffredo), 2 collaboratori scolastici (Antonio Pietricola e Govanni Russo) ed il coordinamento della Collaboratrice vicaria Rocchina Gentile.

Un altro importante tassello aggiunto alla consolidata strategia dell’I.C. “G. Rodari”  di realizzare  una scuola sempre più aperta al territorio, attenta a saperne cogliere i bisogni formativi, accogliente e mirante al successo dei propri alunni nel rispetto delle potenzialità individuali. Ed in tal senso niente di più gratificante ed emozionante vi può essere delle parole della piccola Anastasia: “Direttore mi piace questa scuola! Sono stata bene… ho imparato tante cose… voglio continuare a venire! … Qui sto bene e tutti mi vogliono bene!”

Tranquilla, piccola Anastasia, tra qualche settimana riprendiamo! Giusto il tempo di rare il fiato e…. preparare un nuovo inizio!

 

Palagiano 10.07.2013                                                                                   Il Dirigente Scolastico

Prof. Preneste ANZOLIN

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento