Palagiano,  Politica

Tagariello: ” Ancora diffidati”!

tagariello2

Ancora una volta l’Amministrazione comunale di Palagiano a guida Tarasco viene diffidata dal Prefetto di Taranto per non aver approvato il bilancio di previsione 2016 nei tempi previsti dalla legge, ovvero, per non essere stata in grado di formulare gli indirizzi del governo della città riguardo le spese, le entrate, i servizi e i progetti che ciascuna amministrazione è tenuta a garantire ai propri concittadini.

Nel caso di Palagiano poi si è assistito ad un vero e proprio mistero. Risulterebbe, infatti, che la Giunta comunale abbia approvato lo schema di bilancio il 30 Aprile scorso, ma i consiglieri comunali che hanno richiesto la visione degli atti non hanno trovato nulla da verificare in quanto il bilancio non era depositato presso l’ufficio segreteria.

Al di là di questo spiacevole “equivoco” che dimostra la scarsa trasparenza dell’amministrazione comunale, il Bilancio di previsione così come proposto per l’approvazione consiliare contiene tutta una serie di errori, di “omissioni”, oltre a non affrontare né risolvere i problemi nevralgici del paese e a non dare nessun impulso allo sviluppo dei servizi per i cittadini.

Peraltro nel Bilancio è previsto un aumento delle tasse e dei tributi del tutto ingiustificato. L’Amministrazione, infatti, non è in grado di garantire neppure i servizi ordinari: la pulizia del paese, l’arredo urbano, la viabilità. Non parliamo poi della ricerca di finanziamenti per opere pubbliche o progetti di sviluppo in campo artigianale, turistico o agricolo. In questi settori il sindaco Tarasco e le sue Giunte (pare che a giorni ci sarà il 5° rimpasto in quattro anni) hanno dato prova di inefficienza assoluta. Coloro, invece, che potevano offrire un impegno proficuo e disinteressato come ad esempio l’assessore Belfiore Marina, si sono dimessi sbattendo la porta e denunciando l’incapacità del sindaco e l’immobilismo della maggioranza.

Se poi a tutto questo si aggiunge anche la continua sostituzione degli assessori e la “fuga” dei funzionari, il quadro che ne deriva è certamente preoccupante per le sorti della Comunità.

Eppure, davanti a tutto questo scempio, il sindaco e la sua sparuta maggioranza, non avvertono alcun sussulto d’orgoglio che li induca a fare e fare bene, oppure, che li conduca ragionevolmente a gettare la spugna per manifesta incapacità.

Palagiano, 24/5/2016

Mauro Tagariello

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento