Massafra,  Teatro

Teatro: “La Città dei Giochi”

Con la dimostrazione finale aperta al pubblico, calerà il sipario domani, venerdì 30 Giugno 2017, sul laboratorio di drammatizzazione creativa alla scoperta del territorio “La Città dei Giochi”, a cura del Teatro delle Forche.

L’iniziativa, rivolta ai bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni, ha preso il via lunedì 12 Giugno e si è tenuta tutte le mattine, dal lunedì al venerdì, nel Teatro Comunale di Massafra.

Le attività laboratoriali in teatro sono state condotte dalle attrici Erika Grillo e Ermelinda Nasuto e si sono articolate in giochi teatrali, letture, esperienze di improvvisazione e drammatizzazione mirate alla messa in scena finale incentrata sul racconto dell’epopea di Gilgamesh.

I bambini sono stati inoltre coinvolti nella costruzione degli oggetti di scena, sotto la guida della scenografa Cinzia De Nisco.

Nelle mattinate del 23 e del 28 Giugno, il laboratorio ha fatto tappa in due siti di interesse naturalistico: il Bosco Marinella di Chiatona e il giardino “Le Zoccate”.

In quest’ultimo sito – un giardino di flora spontanea situato sul limitare Nord di Massafra, facente parte dell’associazione Ville e Giardini di Puglia, di proprietà di Elisabetta Pasanisi e Carlo De Luise – i bambini sono stati sono stati coinvolti in esperienze d’arte, a diretto contatto con la natura, attraverso la sperimentazione del disegno e della pittura, condotte da Melania Longo, atelierista e responsabile servizi educativi del MUST di Lecce.

Per l’occasione, nel giardino, è stata allestita la mostra delle tavole delle illustrazioni del libro “Gilgamesh. L’epopea del re di Uruk” di Laurie Elie, Forough Rahiani e Alessandra Grimaldi (L’Asino d’Oro Edizioni), presentata dalla stessa Longo.

La dimostrazione finale del laboratorio si terrà domani, venerdì 30 Giugno, con inizio alle ore 17.30, nel Teatro Comunale di Massafra (Piazza Garibaldi). L’ingresso è libero.

 

Massafra, 29 Giugno 2017

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento