simone lippolis

Premetto che in realtà sarebbero tante le problematiche del nostro paese di cui parlare poiché, sin dall’insediamento di questa amministrazione con a capo il nostro caro sindaco (ormai in perenne servizio fuori sede tra sagre e luoghi di culto), si è fatto ben poco per risollevarne le sorti.

Il popolo palagianese, tra cui il sottoscritto, si sono fidati  di questo professionista che avrebbe dovuto cambiare le cose.

Tutti avevamo riposto in lui le speranza di una vera svolta che oggi vediamo svanire in quanto il paese versa in uno stato di degrado totale.

Durante la scorsa stagione, quando, se pur per poco tempo, ero delegato alla polizia municipale, viabilità e tutela del cittadino ho più volte sollecitato l’ amministrazione a prendere provvedimenti in merito alla sicurezza del paese e di marina di Chiatona.

Tutti ricorderanno l’incendio dello scorso giugno che ha distrutto ettari e ettari di bosco e che grazie al tempestivo intervento della protezione civile si evitò il peggio. In quella occasione il Prefetto fu categorico e invitò il sindaco a prendere provvedimenti, avvertendolo che in caso contrario avrebbe interdetto la zona ai turisti e ai bagnanti.

Siamo ormai a marzo e nulla è cambiato, il paese e Chiatona sono fermi a un anno fa quando qualcuno diceva “dateci tempo ci siamo appena insediati”!

Io mi dissocio da questo modo meschino e ingannevole di gestire un paese tra i più belli della provincia jonica.

Avevamo promesso altro, avevamo promesso i fatti e non le menzogne, come quelle raccontate da qualche consigliere capogruppo di un “gruppo” (senza indicare quale.. il PD) che farebbe meglio a non definirsi tale specialmente a seguito della batosta elettorale.

A breve presenterò un’interpellanza consiliare all’ormai inesistente e non pervenuto (che ci costa 480 euro ca. al mese) presidente del consiglio, in merito alla questione Chiatona.

Chiederò cosa intenderanno fare, a pochi mesi dall’arrivo della stagione estiva, per quel territorio che necessità di una rivisitazione della viabilità e della cosiddetta via di fuga in caso d’incendio, per lo sviluppo economico e turistico della zona e per la vivibilità e la sicurezza dei tanti residenti.

Inoltre presenterò all’amministrazione (quella di maggioranza) dei progetti, come quello della videosorveglianza del paese, senza oneri ulteriori a carico degli ormai tanto vessati cittadini palagianesi, con la speranza che, tra un incarico e l’altro da assegnare ad avvocati amici degli amici o segretari di partiti qua e là, possano prenderne atto e con uno scatto d’orgoglio pensare a qualcosa di positivo per il paese.

Un consigliere comunale, eletto in maggioranza, con tanti buoni propositi ma…lontano dal SISTEMA!!!

 

LIPPOLIS SIMONE

CONSIGLIERE COMUNALE ELETTO IN MAGGIORANZA

(come suggerito dagli amici indignati)

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

23 pensiero su “UN MONELLO CHE SI OPPONE AL SISTEMA!!!”
  1. Bravissimo! Si potrebbe fare molto a Chiatona e Marina di Lenne per portare un pò di turisti cominciando con riaprire la pineta, creare delle aree pic-nic, ciclabili con bike-sharing e dare lavoro stagionale a ragazzi per la salvaguardia della natura. Passeggiate con guide tra la natura porterebbero soldi… E i campeggi poi che sono una delle forme migliori per attirare turisti, sono in continua crescita soprattutto tra giovani e stranieri. Ma è meglio pagare “i guarda-fuoco” e far finta di nulla se bruciano ettari di bosco.

  2. Sig. Lippolis, complimenti!
    È proprio questo l’atteggiamento giusto di un Consigliere Comunale che non abbia nulla da condividere con una maggioranza così poco corretta! In un’altro post, che crediamo lei abbia letto, considerando il modo in cui si firma, usiamo toni un po’ forti perchè siamo certi che il fatto di chiedere deleghe non giovi ad un ragazzo come lei, fiero di camminare a testa alta! Sarebbe bello un giorno vedervi arrivare in Consiglio Comunale e sentirvi dire che, nonostante abbiate condiviso un percorso pre-elettorale con il dr. Tarasco, oggi, alla luce di tutto quello che sia riuscito a fare, non vi sentiate più di condividere alcunché con lui e, dopodicchè, continuiate a fare il vostro lavoro da consiglieri comunali eletti in maggioranza. Proprio come oggi lei fa con questo comunicato e come ha fatto il suo amico-monello Tagariello con il suo ultimo comunicato e soprattutto, evitando di dare l’impressione che tutto sia finalizzato ad un posto di riconoscimento per voi o per altri.
    Con profonda stima_____________gli indignati

  3. Egregi MONELLI, credo che a distanzsa di circa 10 mesi dalla vostra elezione questa comunità attende un vostro resoconto. La gente vuole sapere cosa ha prodotto questa amministrazione; se sussistono ancora le condizioni per sostenere soltanto le AMBIZIONI di qualche NARCISISTA, oppure invocare le dimissioni del sindaco.
    Nel caso avete in mente di rendere edotto i risultati, vi suggerisco di farlo con un pubblico comizio. Però badate bene, a parziale modifica del mio commento in risposta agli INDIGNATI, evitate di proporre l’invito a Giulio RESTA, onde evitare che possa creare qualche imbaraazzo al suo amico, Gaetano TARASCO. In politica tutto è opinabile. E’ vero. Non condivido l’ipocrisia. Per i più potrò apparire strana, ma sono soltanto una realista. SIGNORI INDIGNATI MI SEMBRATE COME I …. DI CEGLIE, IL GIORNO LITIGANO E LA NOTTE, POI …- Certi detti nascono spontanei specie quando si vede, nella odierna serata (ore 20,00 circa), scendere dall’auto di GIULIO, il nostro AMATO SINDACO. Ho appreso, poi, che quest’ultimo, in merito si sia giustificato dicendo che l’incontro con GIULIO atteneva a situazioni professionali.

    Allora mi chiedo, vi chiedo cari INDIGNATI e cari MONELLI, di che cosa parliamo?

    Gli INDIGNATI chiedono le dimissioni del sindaco e poi ti accorgi che fanno “l’amore” con costui;

    Gli INDIGNATI invitano i MONELLI a perseguire e segnalare alle autorità preposte l’ostracismo penalmente rilevante che questa maggioranza stà perpretando, quando gli stessi, così come ho precisato nel precedente commento, oltre ad essere a conoscenza di particolari sulle anomalie che quotidianamente vengono commesse dalla giunta e da alcuni consiglieri, intrattengono, con un noto consigliere di maggioranza, rapporti professionali,

    Signori MONELLI vi invito a mantenere sempre la stessa rotta e vi prego di informare la cittadinanza tutto quanto viene compiuto, nel bene e nel male, da questa amministrazione.

    Complimenti, egregi MONELLI, per la chiarezza esplicitata in merito alle notizie diffuse dal consigliere del PD, Piero CIFONE in ordine al bando per il finanziamento di 400.000 euro. Questi signori non hanno ancora compreso che devono fare le valige. Beppe Grillo ha dato corso allo TZUNAMI. E’ gente che non ha credibilità e pensa solo a se stessa. A tal proposito vorrei segnalare l’ultimo imbroglio compiuto da costoro: “HANNO ASSEGNATO IL SERVIZIO DI AFFISIONI DEI MANIFESTI PUBBLICITARI AL FRATELLO DI UNA EX CONSIGLIERE DEL PD, SENZA SEGUIRE LE REGOLE PREVISTE DALLA NORMATIVA, PUR SAPENDO CHE LA MOGLIE DI QUESTO, COMUNQUE PERCEPISCE UN REDDITO.
    IN BARBA A QUEI SOGGETTI CHE NON DISPONGONO ALCUNA RISORSA ECONOMICA.

    Egregi MONELLI, visto che il VOSTRO modo di fare politica è simile a quello del MOVIMENTO 5 STELLE, perchè nel prossimo consiglio non vi dichiarate appartenenti – attivisti? – E poi chissà. Però non fate come VENDOLA che, dichiarando di non volersi dimettere da Presidente della Regione, dopo il fallimento delle elezioni, ha dimostrato di essere attaccato alla sicurezza della POLTRONA. QUESTO SIGNIFICA ESSERE DI SINISTRA? ASSOLUTAMENTE NOHH. PAGNOTTISTI – VERGOGNA.
    GRAZIE – ADANEGRO.

  4. Politica come quella a 5 stelle? O mio Dio, gia’ siamo rovinati a Palagiano…!
    Servirebbe una politica costruttiva piu’ che distruttiva.
    Chissa’ perche’ tutti siamo bravi a parlare, accusare e denunciare per poi constatare che, una volta eletti, non si e’ capaci di far nulla!
    Come Grillo, per esempio, tre anni a lamentarsi e a dirci come si governa e poi….sappiamo tutti come sta finendo!
    Certo, il primo passo e’ la protesta ma subito dopo devono seguire i fatti!
    Io vi consiglio di non prendere esempio dall’ultima moda politica ( io stesso, lo ammetto, ne sono stato vittima!) e seguire un percorso di progetti comuni per il bene del paese.
    Le associazioni, per esempio, sono una vera risorsa ma ancora invisibili e poco riconosciute!

    Di Zorro e di Batman ne abbiamo gia’ piene le tasche, uscite allo scoperto e riempitevi di dignita’, altrimenti rischiamo di diventare un popolo di solo…. Vaffanculo!

    Life

  5. Ma scusami life, in questo caso la domanda nasce spontanea “ma perchè Grillo ha vinto?” A me non sembra…I fatti e i progetti si potranno attuare quando la gente, anche quella tesserata ai soliti partiti, smetterà di votare ALI BABA’ e i quaranta LADRONI. Grillo ha solo una parte di parlamentari e senatori che NON sono la maggioranza; in politica ci vogliono i numeri per attuare programmi..e non di certo metterà a disposizione i suoi numeri per attuare un programma di un centro sinistra o di un centro destra che hanno portato alla deriva la nazione. A me risulta che l’unico partito a non percepire o meglio a RIFIUTARE i finanziamenti sia stato il movimento a 5 stelle. Pertanto, come vedi, i fatti si dimostrano con atti e azioni. Bisogna dare la piena fiducia ad una persona e a un gruppo per poterlo giudicare. A Palagiano sta accadendo la stessa faccenda; io sono un consigliere comunale con idee ben precise e progetti alla mano, ma siccome non sono un SINDACO e non sono la maggioranza e tra l’altro non faccio parte dei 40 ladroni, per le mie idee sono stato messo fuori. Alla luce di ciò, potrò solo oppormi e proporre con la consapevolezza di non vedere mai attuato quello che proporrò, poichè dai miei progetti NON CE CAMPA NESSUNO..

  6. Scusami ma io ad UN Pinocchio come Grillo preferisco un “Monello” ruspante e nostrano, almeno cerca di cambiare qualcosa sul serio! Ripeto,LOTTARE VA BENISSIMO….basta poi che i fatti vengano di conseguenza.
    Staremo a vedere.

    Life

    1. Scusa Life ma a livello nazionale mi pare sia ancora presto dire quello che hanno fatto i parlamentari 5 Stelle, ancora non si sono insediati in parlamento… Grillo Pinocchio per quale motivo? Perchè sta facendo quello che ha sempre detto in campagna elettorale (e per cui è stato votato) cioè che non avrebbe fatto nessun inciucio e votato solo le idee inerenti al programma? Si chiama “coerenza”, una parola che ormai ha perso significato nella politica italiana. Se vuoi vedere cosa ha fatto il M5S finora vedi in Regione Sicilia, in Piemonte ed Emilia Romagna, nei comuni dove ci sono consiglieri (anche uno solo mette paura ai vecchi politici). Hanno rifiutato tutti i finanziamenti e dimezzatosi gli stipendi. Sarebbe bello vedere il modello Sicilia a livello nazionale ma per far questo è necessario che il PD faccia il primo passo, loro hanno la maggioranza parlamentare (anche se non in Senato) e tocca a loro fare proposte e al Presidente della Repubblica prendere decisioni. Iniziamo a cambiare il nostro modo di ragionare altrimenti non andremo da nessuna parte. Bene lamentarsi di un sindaco che non fa nulla anche se si è nella stessa maggioranza per rispetto dei cittadini che hanno votato, male sparare a zero senza motivo, fare opposizione senza proposte solo per il gusto di governare e farsi i propri interessi. Credo che i palagianesi questo l’hanno capito ed è un primo campanello d’allarme per l’amministrazione. Ma soprattutto, anche da cittadini, bisogna occuparsi di politica, quella vera senza giochi di palazzo.

    2. Ciao Giuseppe, ho appena pubblicato un mio pensiero a riguardo. La coerenza che fa riferimento Grillo la si adotta SOLO NEI SISTEMI TOTALITARI , in democrazia c’e’ sempre confronto e discussione. Sbagliero’ di certo…ma io la penso cosi.
      Ti chiedo, se un giorno tu scoprissi di aver fatto uno sbaglio, lo ammetteresti pubblicamente?
      Con stima.

      Life.

    3. Ciao Life, il confronto e la discussione sono valori democraticamente ineccepibili (a proposito, Grillo che si confrontava con i ragazzi di Casapound è stato definito “fascista”) ma, a mio parere (seguo il M5S da quando è nato e i consiglieri eletti per capirci meglio) Grillo non è un totalitario. Ognuno poi la pensi come vuole, io per anni ho votato la sinistra perchè credevo nel progetto dell’Unione, poi PD, poi IDV ma tutti mi hanno deluso e per questo ora sono molto più analitico e cerco di capire meglio tutto ciò che accade dentro e intorno la politica, da cittadino. Come vedi ho ammesso di aver sbagliato negli anni precedenti e adesso sarò più vigile di prima nelle mie scelte da elettore e cittadino.

    4. Si Giuseppe, il “confronto e la discussione sono valori democraticamente ineccepibili”. Fai attenzione a questa frase nobile durante il tuo “cammino” a 5 stelle. Un consiglio: continua a pensare solo con la tua testa.Ci riuscirai nel “movimento”? Fammi sapere.

      Life.

      n.b.
      Prova a consultare questa pagina creata da me nel 2008( 5 anni fa!) a favore di grillo in politica e cambiata solo l’altro ieri dopo la delusione.
      https://www.facebook.com/groups/delusionegrillo/
      Giusto per dimostrarti che seguo l’evoluzione da tanto tempo.

    5. Life, io non faccio parte del Movimento, sono un cittadino attivo come te che non vuole farsi prendere in giro dalla politica e cerca di ragionare con la sua testa. Bene, segui il Movimento da anni ma come mai ti hanno deluso dall’altro ieri? E’ ancora presto dire cosa faranno a livello nazionale. Vorresti che dicono si a Bersani dandogli la fiducia? Non lo faranno ma voteranno le leggi giuste che propone Bersani, che proporrà PDL etc… Sai bene che è un movimento di idee. Dai tempo, i problemi di anni di mala-politica sia comunale che nazionale non si risolvono in un attimo solo perchè sono stati eletti.

    6. Perche’ deluso ora? Semplice, ora hanno vinto! Vedi come si comporta? Vorrei chiarire una cosa importante: non ho nulla contro il movimento 5 stelle, tutte le mie perplessita’ e delusioni sono per il “DUO” Grillo- Casaleggio. I ragazzi del movimento, ad oggi non hanno nessuna colpa anche perche’ non sono in grado di operare!Per governare c’e’ bisogno di fiducia ( purtroppo) e Grillo si e’ ritirato dimostrando irresponsabile verso tutti i cittadini che lo hanno votato mandandoli al “macero” senza il fatidico referendum tra gli iscritti promesso sul palco!O decide lui per tutti? Uno vale Uno o Tutti valgono Grillo?

      Life

  7. IL MOVIMENTO 5 STELLE E’ IN GRADO DI GARANTIRE TRASPARENZA E SVILUPPO IN PALAGIANO.
    A 10 mesi dall’insediamento di questa amministrazione comunale i risultati del suo operato sono FALLIMENTARI. Il sindaco TARASCO, OSTAGGIO del DUO dalla sua nomina ad oggi, ha solo assecondato, attraverso la firma di delibere, proprio come un NOTAIO, le richieste rivenienti dal DUO ALI BABA’, cosi come li ha definiti il MONELLO.
    In concreto questa GIUNTA e parte di CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA, ha soltanto deliberato: “PARCHEGGI DI CHIATONA (impresa vicina ad un consigliere di maggioranza); ASSUNZIONE TEMPORANEA DI MANODOPERA A TEMPO INDETERMINATO E STAGIONALI NELLA TEKNOSERVICE (spartizione decisa dal notaio e da parte dei consiglieri di maggioranza); ELARGIZIONE DI FONDI A FAVORE, SOLO, DELLA MISERICORDIA, TRASCURANDO QUATTRO DITTE PRIVATE TRA CONSORZI E COOPERATIVE PRESENTI SUL TERRITORIO CHE PRODUCONO REDITTO, POSTI DI LAVORO PAGANDO LE ONEROSE TASSE (pur in presenza di evidenti conflitti di interessi ad opera di familiari del notaio e di situazioni immorali – pare che le quattro imprese abbiano presentato un esposto alla procura della repubblica); INCARICHI LEGALI DISTRIBUITI IN MODO PARALLELO A FAVORE DELL’EX SEGRETARIA DEL PD E DELLO STUDIO DI RIFERIMENTO DEL CONSIGLIERE UDC (attenzione, tutto ciò è legittimo, ma immorale e irrispettoso nei confronti di omologhi locali della categoria); L’ASSEGNAZIONE DELL’INCARICO DI RESPONSABILE DELL’UFFICIO AFFISSIONI AL FRATELLO DI UNA EX CONSIGLIERE DEL PD (incarico rivendicato da uno del DUO); IL RINNOVO DELL’INCARICO PER ALTRI 4 ANNI A FAVORE DELLA STAFFISTA COMUNALE (anche questa voluta dal uno del DUO); IL CONCORSO, IN MOBILITA’, DI COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE (operazioni curate, anche con la nomina della commissione incaricata di certificare il parere, voluto dall’altro DUO, esponente del PARTITO che alle ultime elezioni politiche è stato ridimensionato,ovvero quasi scomparso dalla scena politica nazionale. Il vecchio DUO ha commesso un errore. Non ha accertato che il presidente della commissione, da egli voluto, pare sia incompatibile ad assolvere tale compito – Le autorità competenti, opportunamente sollecitate stanno accertando).
    Si potrebbero elencare tante altre delibere di giunte e determine varie che non concorrono allo sviluppo economico e sociale di questo paese, piuttosto, alle ulteriore vessazioni di un territorio che versa nel degrado più assoluto.
    Allora mi chiedo e vi chiedo, specie a chi crede che il movimento 5 stelle sia soltanto formato da “strilloni”, soggetti appartenenti ai “VAFFA…..”, quali sono le proposte alternative a quelli che predicano da dieci mesi la trasparenza nella gestione della cosa pubblica? –
    Concludo ricordandovi che gli elettori hanno votato la COALIZIONE guidata dal Dott. TARASCO e non quella concordata e sottoscritta dal nostro caro sindaco, con l’eterno SCONFITTO Vito CERVELLERA che, al pari del suo leader politico, pur di mantenere e gestire il POTERE, ha tradito i proprio sostenitori. VENDOLA NON SI DIMETTE NEANCHE SE LO ……
    Spero che i MONELLI si dichiarino appartenenti al MOVIMENTO 5 STELLE.
    Grazie. ADANEGRO.

  8. Cominciamo subito con il dirle, cara signora, che “l’amore” con il dottor Tarasco non lo facciamo e non lo faremo mai! E quando lei saprà chi siamo noi e noi sapremo chi è lei, avrà modo di crederci!
    Chiariamo subito anche con lei che, purtroppo, si tende a fare del proprio stile di vita, un luogo comune per cui, dobbiamo dedurre che forse lei pensa di noi, quello che vorrebbe o avrebbe fatto se ne avesse avuto la possibilità o se si fosse trovata al posto dei monelli! Se il sig. Resta faccia o meno il doppio gioco…francamente non capiamo cosa possa centrare con noi! Cosa possiamo dire in merito? Che sarebbe l’ennesima delusione! D’altra parte chi l’ha tirato fuori in un altro post è lei, non certo noi, visto che con noi non c’entri un granché! Se le sue non sono voci di corridoio ed il mercato delle vacche sia aperto, sarebbe l’ennesima porcata! Sarebbe anche opportuno, però, che in questo intervenga lo stesso Resta anche perchè…chi tace acconsente!
    Ma lei è proprio certa che se avessimo qualche “interesse personale” inviteremmo i monelli o l’opposizione a chiedere le dimissioni del Sindaco? O ancora peggio, gliele chiederemmo in ogni nostro articolo? E allora ci spieghi: quale potrebbe essere la machiavellica ragione per cui dovremmo chiedere le dimissioni di qualcuno se, a suo dire, avremmo l’ambire di sedere al suo fianco? Non sarebbe più logico approvare la continua richiesta di deleghe ed assessorati vari?
    Sig.ra Adanegro, lei si agita più del normale per essere una semplice cittadina che abbia a cuore la sorte di un paese!
    Ascolti con attenzione! La parola “denunciare” tra i vari significati ha: SEGNALARE ALL’OPINIONE PUBBLICA.
    Cara signora le vorremmo far presente che se avessimo avuto la certezza assoluta che sul Comune si perpetrassero azioni penalmente rilevabili, non le avremmo dato l’opportunità di scrivere due righe su un portale, avremmo denunciato personalmente!
    Chiediamo di denunciare…ops…segnalare all’opinione pubblica, quanto di poco chiaro succeda in amministrazione e, ripetiamo, lo chiediamo a dei consiglieri comunali che sono chiamati a questo!

    Per quanto poi riguarda i rapporti professionali di chiunque…lei commette l’errore di molti e cioè confondere la vita privata e professionale della gente con la vita politica! Le veniamo incontro svelandole uno scoop, alcuni di noi intrattengono rapporti privati anche con altri consiglieri! TUTTO AL DI FUORI DELLA VITA POLITICO-AMMINISTRATIVA DI QUESTO PAESE ciò non prescinde dal fatto che sotto l’aspetto politico siamo estremamente critici! E stia tranquilla, perchè anche con i nostri volti conoscono la nostra posizione!
    Lei crede di sapere molto di più di quanto in realtà non sappia. Oggi siamo in vena di rivelazioni dell’ultimo minuto! In un certo senso, il nostro caro sindaco, ha dei sospetti su chi noi possiamo essere (forse non tutti) e MAI ha provato a contattarci, avvicinarci…per offrire qualche…come dice lei…pagnotta? Per tenerci buoni! Secondo lei perchè? Perchè non ha ancora chiaro il prezzo giusto o perchè sa che come risposta avrebbe un sonoro vaffan…. a lui e a tutti quelli come lui come è successo in precedenza in altre situazioni (stessa cosa dicasi per le ombre)? Un consiglio sig.ra Adanegro: i pettegolezzi da marciapiede, spesso non hanno nulla di fondato per cui, ci creda, dia meno ascolto agli altri e si concentri di più sui fatti perchè lei di fatti in mano, ne ha ben pochi!
    Noi siamo qui a parlare con lei che non ha alcun titolo per parlare a nome dei monelli ma, a questo punto ci chiediamo: se non avessimo scritto nulla ai monelli, lei avrebbe denunciato…ops…segnalato all’opinione pubblica l’ultima notizia su Resta oppure, avrebbe taciuto pur di avere il benestare degli indignati?
    Sig.ri monelli, al posto vostro l’assumeremmo come difensore ufficiale…

    Life, un’ultima cosa la diciamo a te!
    Precisiamo che non abbiamo ben chiaro se tu nell’ultima parte del tuo commento ti riferisca a noi o no però, nel dubbio, preferiamo dire la nostra.
    La nostra dignità non è mai stata barattabile con nulla, checché ne dica Adanegro, ne mai lo sarà! Tu sei liberissimo di credere quello che vuoi, d’altra parte questo è lo scotto da pagare quando si decide di restare anonimi! Noi non abbiamo intenzione di venire allo scoperto se non alle condizioni da noi dettate: un confronto pubblico con il sindaco (che, stando a quanto vomitato da Adanegro, dovremmo temere). Qui tu sei il padrone di casa e noi, rispettiamo quello che chiedi per cui, pur volendo continuare la nostra battaglia anche attraverso questo portale, per la grande stima che abbiamo nei tuoi confronti, rispetteremo la tua volontà di volerci ancora qui o no! Aspettiamo una risposta! Non ci è mai piaciuto imporre la nostra presenza nemmeno nella vita di tutti i giorni! Noi, se tu ce lo consentirai, continueremo volentieri a scrivere ed a scontrarci con chiunque veda in noi “l’occulto”; non li temiamo anche perchè non abbiamo da fare schifosi accordi notturni con nessuno per poi venire a scrivere l’esatto contrario qui o altrove di giorno. Siamo più che certi che chi si faccia delle s….. mentali su quello che potrebbero o dovrebbero fare gli altri, altro non faccia che un’esternazione inconscia del proprio modo di vedere e vivere la vita!
    Sentiti libero, come sempre, di dire la tua e ci teniamo a dirti che qualsiasi sia la tua decisione l’accetteremo: se ci lascerai continuare, saremo felicissimi di farlo, al contrario, continueremo a rispettarti come prima e più di prima continuando altrove la nostra battaglia!
    Prima di lasciarti però, consentici anche un passaggio sul discorso Grillo. Fino a qualche tempo fa lui ha “denunciato” gli inciuci tra Bersani, Berlusconi, Monti. Oggi gli viene chiesto di dare la fiducia ad un Governo Bersani con la promessa di portare all’approvazione del Parlamento otto punti del programma M5S. Se in accordo PD, PDL e Monti hanno ridotto l’Italia in questo stato, perchè non continuare a farlo anche adesso? Perchè chiedere l’appoggio di Grillo? Non credi che una volta data la fiducia, Grillo, nel caso in cui i punti non dovessero essere, per qualsiasi ragione, portati a termine,si renderebbe complice del Governo Bersani? Perchè, secondo te, pur avendo PD, PDL e Monti più punti di programma in comune, Bersani chiede l’appoggio di Grillo? Forse perchè sanno che rendendolo complice, M5S perderebbe il grande consenso dell’opinione pubblica? Così, con la stessa forza con cui si affermato, verrebbe spazzato via dal suo stesso tsunami, facendo il gioco dei grandi politici italiani! Caro Life, renditi conto che i tre partiti di cui sopra, per circa un anno e mezzo, hanno insieme costituito un governo che in parlamento poteva contare su una maggioranza “bulgara” ed hanno saputo partorire solo riforme a discapito della povera gente. Una sola cosa avrebbero dovuto fare nel rispetto dell’Italia tutta, ovvero la modifica alla legge elettorale e non sono riusciti a mettersi d’accordo perciò…a buon intenditor…
    con affetto_____________________gli indignati

    1. Mado’, scusatemi ma questo commento mi era proprio sfuggito….! Per la fretta l’ho approvato senza leggerlo, cosa che raramente faccio, perche’ di voi mi fido ad occhi chiusi e so bene che mai mi mettereste in difficolta’ con offese o parolacce varie.
      E’da un paio di giorni che sto dibattendo su “Grillo” con tantissime persone (grillini?) qui sul sito, su FB, in privato, in chat, via mail,al telefono,sui forum 5 stelle, ecc. e quindi perdonatemi per questa svista, sono stato davvero maleducato! Purtroppo oltre a rispondere ai “grillini” imbronciati faccio anche altre cose. E’ periodo di concime questo, lo sapete?

      La mia risposta e’ NO, non ce l’avevo con voi.

      Chiariamo ancora una volta che il portale e’ di tutti , quindi, a prescindere se io possa essere d’accordo o meno con voi o altri utenti, non puo’ mai pregiudicare la presenza di opinioni diverse dalla mia qui su palnet. che mica sono Grillo io? ( vabbe’ e’ una battuta….state calmi!)

      Tutti sono i benvenuti belli, brutti buoni e cattivi…purche’ rispettosi tra di loro e aperti alla discussione.

      E mi scuso anche se per caso ho sbagliato risposta!
      Rispondendo a tante persone contemporaneamente, fra una chiamata e una chattata, posso fare confusione, capita!

      Un abbraccio.

      Life

      p.s.
      Io ve la dico…ma non offendetevi eh? Che fateli piu’ corti sti post!!
      W Casaleggio.

  9. Cari amici tutti sono le ore 19.23 del 07/03/2013 ed ho appena letto quanto scritto sul mio conto .
    Volevo solo correggere la sig.ra ADANEGRO dicendo che il dott. TARASCO nella giornata di ieri sera è salito nella mia auto alle ore 20.00 e sceso alle ore 20.30.
    Non ho nulla da nascondere e per tanto vi dico che l’incontro con il dottore è stato strettamente personale e riguardante una consulenza medica ( vi ricordo che il dott. TARASCO era il mio medico di famiglia).
    Pertanto ringrazio Gaetano se ha affermato che fossero fatti professionali.
    Detto questo voglio sottolineare che a prescindere da quello che in campagna elettorale è successo e che tutt’oggi succede nella vita politica palagianese, io rimango molto amico del dott. TARASCO, così come ho sempre difeso la forte AMICIZIA che mi lega a Enzo e Cataldo STELLACCIO (a… per la cronaca… ieri alle ore 14.00 ho avuto un colloquio telefonico con Cataldo), con Ciccio SERRA, Con Giacomo Dipietro, Nico MONTEMURRO, Graziano MELLONE ecc..
    Devi sapere cara amica ADANEGRO che confermo quanto gli Indignati, i quali io rispetto, dicono, e cioè non siamo la stessa cosa e quindi sfatiamo questa favola
    Vuoi sapere la motivazione per la quale io oggi non sono amministratore pur avendone tutti i diritti se il dott. TARASCO non avesse fatto due pesi e due misure
    Bene cara ADANEGRO non mi sono mai nascosto dietro nomi, nomignoli o altro ed a differenza di qualcuno io le cose da dire le dico in faccia chiedendo il confronto,
    In campagna elettorale ho sostenuto che le porcherie che la vecchia Amministrazione aveva fatto andavano cambiate, …………che non era normale pagare agli avvocati parcelle di svariate mila euro per difende il Comune su sinistri ove la richiesta di risarcimento era di qualche centinaia di euro, e quindi forse era più auspicabile convenzionare a stipendio mensile un legale
    e che incarichi a ditte esterne andavano regolamentate con una rotazione ecc….ecc….ecc…
    non mi dilungo in quanto non siamo in campagna elettorale.
    Pero cara ADANEGRO queste mie tesi dette in pubblica piazza (vedi sopra) non pagano e quindi di conseguenza ero persona scomoda a questa nascente Amministrazione.
    Concludo dicendo a te ed a chiunque altro se avete da fare affermazioni gratuite, informatevi meglio sui fatti, e comunque quando volete ci confrontiamo in pubblica piazza.
    P.S. A MIO PARERE LA POLITICA NON VA CONFUSA CON IL RAPPORTO DI AMICIZIA PROFESSIONALE O FAMIGLIARE.
    Distintamente GIULIO RESTA

  10. Ciao Life,
    considerando che non ci hai risposto, ci riteniamo ancora liberi di scrivere e, nell’attesa, avremmo qualche cosuccia da dire anche al sig. Resta. Poi, quando vuoi (capiamo la tua rabbia nei confronti di M5S), facci sapere e noi ci adegueremo alle tue decisioni.

    Buona sera sig. Resta. Abbiamo letto con estrema attenzione quanto da lei scritto e ci perdoni, ma abbiamo da dissentire su alcuni punti.
    Noi, come lei, siamo dei fermi assertori del fatto che non si debba in alcun modo confondere l’amicizia e la professione con la politica e proprio sulla base di questo, siamo certi che nessuno si debba offendere se gli si dica quanto, pur essendo amico, sia scorretto politicamente. Le cose vanno scisse e lei deve ammettere che il dr. Tarasco, che nessuno di noi si è mai permesso di criticare professionalmente, di scorrettezza politica, ne ha riempito un intero paese! A maggior conferma di questo ne è la sua stessa affermazione quando sostiene di non essere scattato in quanto personaggio scomodo per la sua schiettezza e soprattutto correttezza. Allora ci dica, è proprio convinto che , il dr. Tarasco in tutto questo non c’entri nulla? Sig. Resta a noi spiace doverle aprire gli occhi ma, un uomo di oltre cinquant’anni, persona colta, un professionista, una persona a detta di tutti corretta, secondo lei si lascia utilizzare in questo modo da due fantomatiche ombre? La verità è che di quelle ombre, il caro dottore, continua a farsi scudo da nove mesi a questa parte e purtroppo c’è ancora gente (per fortuna poca) disposta a credergli!
    Un altro piccolo appunto nella speranza di non scatenare un ulteriore inferno! Quando lei dice di avere tutti i diritti di fare l’amministratore, ci perdoni ma sbaglia! Lei è il primo dei non eletti è commette lo stesso sbaglio dei monelli quando sostiene questo o quando si chiede (i monelli) deleghe e assessori vari. Il punto, gentile sig. Resta, dovrebbe essere altro! La gravità della questione sta nel fatto di aver stretto un accordo preelettorale di per se probabilmente giustificabile politicamente ma, fatto all’oscuro dell’intera coalizione, reso illegittimo e sporco! E la cosa che più ci ha indignati sa qual’è? Quest’amministrazione è nata su una porcata alla quale nessuno si è opposto e chi oggi si reputa pulito, all’epoca dei fatti, si è reso complice consentendo la nascita di un qualcosa che a quelle condizioni non avrebbe dovuto nascere! Proprio come oggi si chiede di fare a Grillo! La gravità sta nel fatto di non aver dato un giusto riconoscimento alla lista più suffragata e per giunta la lista del sindaco, con una rappresentanza in giunta; questa poi si sarebbe potuta dare a chiunque e con qualunque criterio scelto dal gruppo o da chicchessia ma ci sarebbe dovuta essere, ed invece? Invece, non solo non si è dato alcunché ma, nello stretto giro di sessanta giorni circa, la stessa lista è praticamente scomparsa! È questa la gravità della situazione! E lei crede che in tutto questo il sindaco sia solo stato raggirato? …buon per lei!

    Non la tratteniamo oltre e la salutiamo con stima e nella speranza che possa continuare, nella sua vita, a camminare sempre con la schiena diritta!

    __________________________________________gli indignati

  11. Cari amici indignati, forse mi sarò espresso male ma, non ho mai affermato che di quanto sta accadendo a Palagiano il dott. TARASCO non ha responsabilità, anzi sostengo fermamente questa tesi e ne ho parlato con lui di persona, ( sono sempre convinto che i confronti sono costruttivi).
    Io ritengo che il maggior responsabile, se non l’unico responsabile è lui in quanto grande e vaccinato nonché stimabilissimo dottore e SINDACO in grado di prendere decisioni ed assumersi le proprie responsabilità.
    A me non interessa se vi sono ombre o mostri o vampiri o altro dietro il dottore, so solo che lui con la sua Amministrazione sta finendo di precipitare il paese.
    Per quanto attiene alla mia affermazione di “avere il diritto ad amministrare”, cosa che oggi, ove ci dovesse essere una proposta, rimanderei con forza al mittente, chiedendo pubblicamente scusa ai miei elettori, consentitemi una piccola replica e cioè (in politica i numeri parlano e io sono nella posizione di avere più numeri di qualche amministratore presente, fatto salvo la legge elettorale).
    Ma detto questo la mia affermazione non è stata dettata dai numeri ma, bensì, dal fatto che da accordi preelettorali il dottore con le liste di coalizione aveva stabilito alcune regole.
    Bene queste regole sono state applicate con tutte le liste tranne che con Palagiano in Crescita con grande scorrettezza ed incoerenza politica.
    Spero di aver chiarito meglio la mia posizione oltre che personale anche politica.
    Con stima Giulio RESTA

  12. L’articolo del consigliere Lippolis del 6 marzo u.s. ha acceso gli animi di diversi, attenti commentatori della vita politica di Palagiano. Ognuno di questi, ha espresso apprezzamenti e/o critiche. Spesse volte, sono stati tirati in ballo, i due MARIONETTISTI che tengono in mano il sindaco Dr. Antonio Tarasco. E’ stato evocato un certo BELZEBU’ nella persona di un sig. Giulio Resta. Sono state raccontate alcune delle tante determine, che la giunta comunale ha deliberato in favore dei soliti soggetti amici e/o parenti e/o associazioni che hanno aderenze con il sindaco. Sostanzialmente, ognuno di questi commentatori, sembrano ormai contaminati dal GRILLISMO più sfrenato. Anche loro, si sono ridotti alla sola denuncia delle porcate a mezzo internet, convinti, che attraverso la rete, sarà possibile capovolgere tale situazione e dare vita ad un nuovo modo di governare il paese.Questa loro convinzione, mi fa rabbrividire in tutto il corpo. Mi sento investito da una nuova era glaciale che ci porta alla estinzione della razza. Dio mio, ma è possibile che oggi giovani ricchi culturalmente pensano veramente questo? Possibile che abbiamo perso il senso pratico del FARE? Io credo che tutti noi, ognuno perla propria capacità, dovremmo dare vita a tutti quei mezzi che ci vedono discutere insieme, che ci possiamo guardarci negli occhi, perchè la comunicazione è fatta anche di gesta. La rete è utile ma non indispensabile. Continuare solo scrivendo articoli e/o commenti in rete, non porterà mai da nessuna parte, perchè anche questo strumento, pur tecnologicamente all’avanguardia ha grossi limiti. Questi limiti, si possono solo colmare attraverso forme pratiche del FARE. Allora egr. commentatori, egr. consigliere Lippolis, è giunto il momento che la denuncia non basta più, occorre passare ai fatti, occorre dare speranza alla gente attraverso decisioni coraggiosi, ad esempio: cosa aspettano i due MONELLI a passare sull’altra sponda, dal momento che sono stati cacciati dalla maggioranza? Perchè continuano ad avere due piedi in una scarpa? Questa ambiguità è stupida e distruttiva. Per non parlare di Chiatona, incendio, viabilità ecc. Sig. Lippolis lei crede di mettersi la coscenza a posto facendo una interpellanza sindacale? Ma dai non facciamo ridere i polli. Se veramente vuole affrontare i problemi annosi di Chiatona, forse dovrebbe intraprendere ben altra strada,forse sarebbe più fruttuoso organizzare dei dibattiti e/o convegni, con tutti i cittadini,le varie associazioni di categoria, docenti universitari, operatori turistici,operatori del commercio. Questo si, che sarebbe un bel metodo organico per affrontare i problemi e cercare idee e progetti condivisibili con il paese.

    Grazie Masaniello

  13. Che dire signor MASANIELLO. Il nic name prescelto La si addice poco. Da simpatizzante e votante di uno dei MONELLI potrei solo suggerirti che le tue osservazioni sono legittime, ma al tempo stesso opinabili. Signor MASANIELLO secondo Lei, due solo soggetti, potrebbero sovvertire l’ordine costituito in uno pseudo gruppo di maggioranza, arroccato e fortificato, solo per tutelare gli interessi personali delle lobbi che rappresentano? – Credo che fino a quando quel gruppo di affaristi, con a capo il loro sindaco, non dichiara, con atto formale che i due MONELLI sono fuori dalla maggioranza, perchè è in quella coalizione che sono stali eletti, costoro non posso passare all’altro lato della staccionata. Poi, come ho avuto modo di illustrare in altro post, a mio parere è bene che i MONELLI restino nella posizione in cui si trovano altrimenti lo spazio lasciato da loro verrebbe immediatamente occupato, in maniera formale e con atti chiari, dai consiglieri eletti all’opposizione come BORRACCI e CARUCCI i quali, è noto a tutti, da tempo vengono coccolati dal DUO e utilizzati al momento opportuno. Non posso definirli I NUMERI PRIMI, bensì secondari ….

    Infine, vorrei ricordarle sig. MASANIELLO, che uno dei MONELLI, oltre a segnalare le defezioni con mirate PROPOSTE, come ha fatto nel breve periodo di gestione delle proprie deleghe, non potrebbe fare altrimenti.
    Concludo invitandoLa a leggere attentamente i post dei MONELLI, anche nella parte delle proposte. Non dimentichi la questione concorso del COMANDANTE della P.M.; i progetti sulla viabilità e non sui parcheggi a pagamento che qualche consigliere del PD vorrebbe porre in essere nel centro cittadino soltanto per fare cassa; l’adozione di progetti di video sorveglianza a tutela della sicurezza dell’inteera comunità e tante altre iniziative che sono state abortite per volontà del DUO che temono la crescita dei MONELLI. Iniziative che sono finanziabili a costo zero per la comunità. Basta sapersi adoperare. Ribadisco, al DUO fa più piacere aver riconquistato il RINNEGATO che contare su chi fa funzionare il proprio cervello.
    ADANEGRO

  14. Cara Sig.ra Adanegro, la sua difesa in aiuto dei Monelli è stucchevole.Lei è la conservatrice peggiore di tutti i nostri atavici politici. Lei non si è accorta, ormai che i cittadini vogliono cose concrete, reali che si possono toccare con le mani. Insomma, possibile che dobbiamo aspettare sempre un terzo soggetto per ribaltare la frittata. I terremoti politici del 1992 e quello del 2013 non gli dicono niente? Io mi sono sforzato di mettere in risalto questi fenomeni per trovare delle soluzioni condivisibili fra la maggioranza dei cittadini Palagianesi, prima di essere travolti. E Lei cosa fa, continua ancora a difendere l’indifendibile. Questo suo comportamento è identico al comportamento che i nostri politici hanno perpetuato in questi ultimi venti anni ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Si sveglia sig.ra. Adanegro, non si prenda in giro con le cavolate. Mi vuol spiegare che potere hanno i suoi Monelli definendosi consiglieri di maggioranza, quando poi vengono esclusi da tutte le assise decisionali della maggioranza? Coraggio sig.ra Adanegro, visto che Lei si definisce una elettrice dei Monelli, gli dia un buon consiglio. Siamo convinti che questa amministrazione è la peggiore che abbiamo avuto sino ad oggi si o no? Bene se la risposta è no, chiuso l’argomento. Ma se la risposta è si, come io credo che sia d’accordo la maggioranza dei cittadini, non possiamo fare come gli struzzi. Dobbiamo cercare con tutti i mezzi civili e democratici, di ribaltare la frittata, prima di arrivare al punto di non ritorno.

    Grazie Masaniello

  15. “Dobbiamo cercare con tutti i mezzi civili e democratici, di ribaltare la frittata, prima di arrivare al punto di non ritorno”.
    Masaniello

    Penso che quel momento sia arrivato e si chiama “ANTIPOLITICA” fenomeno questo fantasticamente cavalcato in Italia dal DUO Grillo-Casaleggio.

    Certo a Palagiano e’ difficile rimanere estranei dal chiacchiericcio di paese pero’ una cosa e’ chiara: questa amministrazione e’ in corto circuito sin dalla nascita e quindi tutti gli attori ne devono prendere coscienza, dimettersi e andare a nuove elezioni soprattutto per il rispetto del popolo che alle politiche 2013 a Palagiano ha fatto vincere il centro-destra.

    giovanni b teutonico

  16. Signor MASANIELLO…. ovvero SOSTENITORE DEL MAESTRINO, ma forse sei lo STESSO MAESTRINO…. eletto per stare all’opposizione, ma di fatto fai la STAMPLELLA del DUO. E’ chiaro quanto una casa. Non c’è nemmeno bisogno che ti presenti. Anzi ti dò un suggerimento: lascia stare MASANIELLO. E’ offensivo per lo stesso MASANIELLO, per i napoletani e per quanti hanno fatto la storia. Attenzione MASANIELLO, è inutile che fingi errori di grammatica per cercare di mascherare la tua identità. Maccarone… Vai prima a scuola, poi impara un mestiere, lavora e poi, forse, potresti fare politica.
    ADANEGRO

Lascia un commento