Palagiano,  Penso percio' racconto...

UNA CHICCA DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2015

Non sono un esperto di BILANCI ECONOMICI e/o ECONOMICI ma neanche ingenuo da non capire le più elementari spese che il nostro caro sindaco ha deciso di addossarci sulle spalle. Non starò qui a fare le pulci, ma, voglio solo sollevare all’attenzione dei palagianesi una piccola chicca. La mia sorpresa riguardano 80.000,oo Euro per il costo che il comune (quindi i cittadini di Palagiano) deve SBORSARE per mantenere nei canili i cani randagi. A qualcuno, molto probabilmente 80.000,00 Euro non dicono niente, ma, a me, che ancora oggi sono abbituato a fare il confronto con la vecchia Lira (perchè il sott. viene pagato in Lire e non in Euro) e quando mi accorgo che sono circa 160 MILIONI si arrizzano i capelli.

Premesso che non ho niente contro gli animali,(ne posseggo uno) non li odio ma nemmeno li amo.

Ma sia ben chiaro che se dovessi malaguratamente, buttare giu dalla torre un cane o mio figlio, statene certi che salvo mio figlio. Torniamo a noi, come dicevo all’inizio, si arrizzano i capelli e mi incazzo da morire, perchè questo costo GRAVA attraverso la TASI, solo e solamente su quella gente che molto probabilmente non è l’ARTEFICE, no è il PRODUTTORE non è la CAUSA di tale SPESA. Allora occorre necessariamente fare una piccola CONSIDERAZIONE ma GRANDE GIUSTIZIA FISCALE. Occorre risalire a monte del problema, occorre capire chi produce il RANDAGISMO.

Questo fenomeno non si produce per grazia ricevuta, ma attraverso l’ABBANDONO da parte di quei cittadini che a parole si professano animalisti ma nei fatti, non appena si rompono le scatole li abbandonano sulla strada. Per questa ragione, visto che ci sono questi cittadini tanto bravi e amanti degli animali mi pare giusto, equo e doveroso far ricadere il COSTO SERVIZIO CANILE sulle loro tasche.

E’ giunto il momento che gli AMMINISTRATORI non facciano solo i notai di tutti gli atti che i dirigenti al ramo gli sottopongono, ma cominciano a fare i veri POLITICI. Questo costo di 80.000,00 Euro non può è non deve gravare su quella parte di cittadini costretti a pagare una ulteriore tassa sulla propria abitazione.

Questo onere va addossato a tutti coloro che posseggono un animale, perchè soltanto loro sono i veri produttori del randagismo e delle miriade cacate che tappezzano le strade della nostra Palagiano. A questi signori che mostrano tanto affetto verso gli animali occorre ricordare che non tutto è dovuto GRATIS questi producono dei disservizi ed è giusto che il costo gravi su di loro.

Occorre da subito censire tutti i possessori di animali mediante l’uso delle nuove tecnologie che a fronte di abbandono si possa risalire al proprietario e quindi sanzionarlo per il reato commesso e non lasciarli sempre impuniti. La dobbiamo smettere di fare sempre gli utili idioti, i buonisti gli ipocriti, bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare. Occorre quindi esercitare un controllo vero per la tutela degli animali e non certamente rinchiuderli nei canili alimentando ancora di più le vie della illegalità. E’ sotto gli occhi di tutti quanto di disumano avviene nei canili. Queste strutture sono il frutto MARCIO di quei POLITICI del MALE AFFARE, bisogna DISTRUGGERLI perchè arrecano più danno che bene.

Ho detto all’inizio diessere incazzato da morire, perche questi scellerati amministratori sono cosi bravi a trovare 80.000,00 Euro per i malfattori e poi non sono capaci di applicare nessuna detrazione fiscale sulla tasi per quei pochi cittadini diversamente abili, VERGOGNATEVI.

CHE DIO BENEDICA PALAGIANO

SALVE MASANIELLO

Lascia un commento