Palagiano

Una parte di Palagiano che corre.

ATHLETIC TEAM PALAGIANO

Anche la 24^ edizione della Strapalagiano è stata archiviata con l’ennesimo successo organizzativo dell’Athletic Team Palagiano che, con la solita passione dei suoi atleti riesce far la citta del clementine in questo appuntamento fisso nel quale le scuole e le associazioni si lasciano felicemente coinvolgere.

Quest’anno la manifestazione ha avuto la presenza record di oltre 500 concorrenti che si sono cimentati sul collaudato percorso della stracittadina portandoli dalle principali strade del paese alle adiacenti campagne per poi rientrare tra la folla e sprintare sul traguardo di viale Stazione.

Sicuramente hanno attratto l’attenzione del pubblico e dei podisti, i componenti della Associazione Pazienti Oncologici Echéo (ormai da qualche tempo Charity Partner dell’Athletic Team Palagiano), i quali hanno partecipato tutti con il pettorale n. 10.705 che è il numero dei nuovi casi di tumore riscontrati nell’intera provincia di Taranto nel triennio 2006-2008.

Per la cronaca, ha onorato la manifestazione con la sua presenza, vincendo in scioltezza con il tempo di 12’01’ il palagianese Lino Iacca il quale ormai tra i suoi numerosi impegni sportivi (di ben più alto livello agonistico) include anche  la Strapalagiano dando così la possibilità agli appassionati del running di vederlo “volare” verso il traguardo ed apprezzare la sua tecnica di corsa. Prima tra le donne, con il tempo di 17’30’’,  si è classificata la castellanetana Rita Tucci, classe 1997, in forza alla U.S. Giovani Atleti Bari, anch’essa dotata di un ammirabile stile frutto di costanti e faticosi allenamenti.

E’ seguita poi la sempre piacevole ed attesissima fase delle premiazioni alla quale hanno presenziato anche amministratori comunali. Sono saliti sul podio circa 100 partecipanti suddivisi in base al grado di scuola frequentata (prescolare, elementare, media e superiore) ed in base all’età, che hanno ricevuto medaglia, attestato di partecipazione e pacco premiazione contenente anche una maglietta Slow Food. Oltre ai singoli atleti è stato premiato anche il gruppo più numeroso composto dagli iscritti al MIROPAclub, un apprezzamento particolare è andato alla associazione Adelphos, associazione di volontariato composta da ragazzi diversamente abili, dalle loro famiglie e da volontari.

Naturalmente non potevano mancare parole di elogio per i veri protagonisti della giornata, ovvero i bambini ed i ragazzi  del Giovanni XXIII e del Gianni Rodari che nel loro insieme hanno costituito oltre la metà degli iscritti.  Questi atleti in erba hanno saputo interpretare il vero senso della manifestazione, ognuno dando il massimo secondo la loro preparazione atletica e le doti fisiche di cui Madre Natura li ha dotati.

Indimenticabile, per chi ha avuto la fortuna di assistere, lo sprint tra due ragazzini che hanno dato tutta la loro energia in quegli ultimi 100 metri di viale Stazione e che ha visto uno dei due precedere di pochissimo l’altro; il primo, dopo aver gioito per la vittoria, si è voltato indietro ed ha abbracciato l’amico battuto e così uniti si sono recati presso la gelateria per rifocillarsi con il meritatissimo gelato. Un perfetto esempio di quello spirito sportivo che il barone de Coubertin  ha sempre immaginato quale fondamentale nello sviluppo personale dei giovani.

Un ringraziamento particolare è andato ai Dirigenti dei due Circoli Didattici ed ai quei Docenti che con il loro impegno hanno voluto dare testimonianza che la scuola non è fatta soltanto di banchi e compiti in classe, ma che essa è anche il veicolo che introduce i ragazzi nella società insegnando loro a rispettare le regole e soprattutto le persone.

L’impressione di chi scrive è che tali obbiettivi domenica scorsa sono stati pienamente raggiunti, non c’è stato nulla da eccepire sul comportamento dei ragazzi che, ordinatamente, si sono messi in fila per avere la bottiglia d’acqua ed il cono gelato di loro spettanza, che hanno aspettato il momento della premiazione con grande pazienza e tranquillità ed hanno esultato quando lo speaker annunciava il nome dei primi arrivati, anche se questo non era il loro ma quello di un compagno.

Stanchi ed emozionati della mattinata la manifestazione si è conclusa con i ringraziamenti a tutti i partecipanti ed un invito a partecipare alle prossime iniziative dell’Athletic Team Palagiano quali le uscite serali del giovedì sera, la Strapalagiano by Night del prossimo 20 luglio ed al Corripuglia del 30 novembre.

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento