Palagiano,  Rodari,  Scuola

“VOCI DAL MONDO:LA GIORNATA DELL’INTERCULTURA”

 

Sabato 4 febbraio 2012 è stato un giorno speciale per il Circolo Didattico “Gianni Rodari” che ha celebrato la “Giornata dell’Intercultura – Voci dal mondo”, nell’ambito del PON/FSE, Obiettivo C3, modulo “Di tutti i colori” (Interventi di educazione ambientale, interculturale, sui diritti umani, sulla legalità e sul lavoro anche attraverso modalità di apprendimento informale).

Tale iniziativa ha coinvolto tutti i bambini e tutti i docenti, dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria, poiché l’accoglienza, la valorizzazione della diversità e  della propria identità sono tematiche profondamente sentite nella nostra scuola  e sottolineate nel Piano dell’Offerta Formativa (POF).

Infatti, tra le finalità educative presenti nella programmazione di istituto “diventare cittadini attivi e responsabili del benessere individuale e sociale in società multietniche”  e la “valorizzazione dell’identità e dell’alterità”, occupano un posto di rilievo, tanto più che sia nella scuola dell’infanzia  sia nella scuola primaria, aumenta sempre più il numero di alunni di diversa nazionalità, che stanno arricchendo  le attività di educazione interculturale, ispirate alla concezione e alla pratica delle pari opportunità e dell’integrazione.

Per far ciò i percorsi educativo-didattici si stanno diramando in una serie di percorsi che vedono la fattiva  collaborazione delle famiglie e del territorio, oltre che di tutti gli alunni, che stanno rispondendo con caldo entusiasmo alle varie iniziative, come è stato per la “Giornata dell’Intercultura”.

In un trionfo di suoni, profumi, colori, la giornata è iniziata alle 8,30 con l’esibizione del gruppo degli “Sbandieratori”, che hanno accolto alunni e famiglie nell’edificio scolastico.

Al mattino si sono susseguiti canti, danze, balli, drammatizzazioni , filastrocche, fiabe e giochi tradizionali per culminare con l’incontro nell’auditorium con i ragazzi immigrati dall’Africa e ospitati dal Comune presso l’hotel “Le Rose”, i quali  hanno raccontato – in un momento di forte emozione –  la propria storia ai bambini, coinvolgendoli poi in trascinanti danze etniche.

Nel pomeriggio  hanno preso parte alla manifestazione Annamaria Petrera,  e Maria Barberio, rispettivamente del Comitato UNICEF della provincia di Taranto , Ente partner del Progetto C3 “Di tutti i colori”.

La serata si è conclusa simpaticamente con la degustazione di piatti tipici delle diverse nazionalità presenti nella nostra scuola  e piatti tipici della cucina palagianese: dal cous cous alla pita, dalle orechiette con le cime di rape ai cavatelli con ceci e fagioli, dalle focacce al         banku, per non parlare degli invitanti  dolci, letteralmente “presi d’assalto” da grandi e piccini.

Insomma, è  stata una giornata da non dimenticare, poiché ciascuno ha conosciuto altri aspetti e altre peculiarità dei Popoli del Mondo e ha imparato qualcosa in più per contribuire alla costruzione di un  mondo di Pace e di Uguaglianza in cui vi sono davvero “tanti  colori”.

 

La Referente della Comunicazione

Ins Rocchina Gentile                                                                                           

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento