Buongiorno. Non so se vi siete accorti che ieri non è stata raccolta la spazzatura (almeno nella mia via e in quelle limitrofe, ieri sera di ritorno dal lavoro ho trovato ancora fuori i secchi dell’organico e quelli per la carta). Già questo di per se sarebbe un fatto grave (ma sembra che nessuno se ne sia accorto o lamentato). Ancora più grave quello che ho visto questa mattina. Oltre ai secchi di ieri si sono aggiunti quelli grigi dell’indifferenziata (a torto o no qualcuno ha pensato che oggi sarebbero passati a raccogliere ciò che non hanno raccolto ieri). Bene. Anzi male perchè l’incaricato della ditta che doveva prelevare la spazzatura, questa mattina non ha fatto alcuna differenza tra organico e inorganico (indifferentemente raccoglieva dai secchi marroni e grigi). A questo punto volevo chiedere a chi di competenza: a che serve che noi cittadini differenziamo tra organico e inorganico?

Buona giornata, Domenico Miccolis

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

8 pensiero su “Vogliamo parlare ancora della raccolta (in)differenziata?”
  1. Buongiorno. Purtroppo ci siamo accorti tutti del non passaggio dei mezzi preposti alla raccolta “differenziata”, ma la nostra realtà è l’indifferenza generale. Ho avuto modo di vivere per diversi anni nel nord e centro italia dove la raccolta differenziata era fatta correttamente; dove, chi non la rispettava veniva, prima richiamato, e dopo il terzo richiamo multato, qui non sanno che nell’umido non vanno messe le buste di plastica ma solo quelle bio-degradabili, eppure chi passa raccoglie tutto; i mezzi per la raccolta passavano durante la notte per non perdere tempo nel traffico durante il giorno, quì a Palagiano non hanno orario; per non parlare poi anche della pulizia delle strade, l’atro giorno pulivano d’avanti le scuole proprio alle otto quando l’entrata fa si che ci siano molte auto parcheggiate e un via-vai di gente, quando, al nord, anche questo era fatto esclusivamente di notte. Ma a noi Palagianesi va bene tutto questo? A me no! Cerchiamo di reagire quando vediamo qualcosa che non va, ma che siano lamentele e reazioni positive; il paese dove viviamo lo facciamo noi quindi rispettiamo le regole e l’ambiente e forse con tanta buona volonta e la collaborazione di Tutti i Palagianesi riusciremo a vivere meglio e a lasciare ai nostri figli un futuro dignitoso.

  2. FIGLI DI UN DIO MINORE
    Buongiorno, anche presso la mia strada la spazzatura non è stata raccolta, anch’io tornando da lavoro ho creduto di stare a Napoli.
    Dico a chi ci governa, invece di continuare a lititigare sulle deleghe assessorili, potete fare qualche cosa di costruttivo per questo paese, forse chiedo troppo?
    saluti vito conte

  3. E’ più importante spartirsi deleghe e potere per i partiti che non risolvere i problemi dei cittadini…gli interessi son troppi, e personali nella maggior parte dei casi…

  4. Quello che sta succedendo è pietoso!
    Da un po’ di tempo avevamo notato che qualche illustre cittadino palagianese e famiglia, lasciava fuori oltre ai secchi destinati alla raccolta giornaliera, anche altri secchi. A dir la verità, non abbiamo tenuto la cosa sotto controllo più di tanto, in quanto convinti che il secchio in più, fosse stato lasciato, magari distrattamente, fuori dal giorno prima. Questa mattina, alcuni di noi VOLUTAMENTE hanno lasciato fuori la spazzatura non ritirata ieri e…voilà! Stamattina è stato ritirato tutto. Ora ci chiediamo: ma qui qualcuno vuol prendere in giro la tanta gente che con altrettanta accortezza si preoccupa di differenziare la più inutile sciocchezza??? Con che coraggio noi possiamo denunciare chi non si preoccupi di differenziare se già la ditta non lo fa???

    Anche oggi, sono le 12,15 e molte strade sono piene di monnezza!
    Nei giorni scorsi, più cittadini hanno lamentato la stessa cosa! Allora sig. Sindaco ma crede di poter continuare a lungo ignorando i problemi di Palagiano? Crede che noi tutti saremo disposti a lungo a sopportare questa indecente amministrazione che se ne infischia delle più elementari regole civili?

    Le strade periferiche sono aberranti, le campagne che danno il pane quotidiano ai cari contadini per poter pagare questo “efficiente servizio” sono pieni di rifiuti, il paese è osceno e lei sig. sindaco che fa? Se ne va in pellegrinaggio? Ma si vergogni!
    Se non è in grado di mantenere almeno pulita la città, si dedichi solo ai pellegrinaggi e SI DIMETTA!

    Sig. sindaco, se non è in grado di gestire la situazione allora, come diceva un utente facebook qualche giorno fa, si organizzi giornalmente con la sua maggioranza e faccia lei il servizio porta a porta così a fine mandato, potrà almeno vantare di aver fatto qualcosa per questo paese e subito dopo potrà andare a medjugorie ad espiare cinque anni di peccati!

    Per quanto riguarda la sporcizia nel paese e nelle campagne poi…sarebbe meglio non parlarne ma, purtroppo, ci sentiamo costretti a farlo! E’ ridicolo che continuiate a scaricare la colpa totalmente sui cittadini! Con questo non vogliamo assolutamente sostenere che non ci siano incivili, anzi! Però il dato di fatto è che non ci si improvvisi incivili da un giorno all’altro! E’ una questione di educazione che viene sin da piccoli per cui, quelli stessi incivili di oggi, vi erano anche prima della raccolta differenziata e ciò vuol dire che qualcosa non quadri come dovrebbe e sta a lei in prima persona, caro sindaco, capire di cosa si tratti! E non veniteci a raccontare storielle spiattellandoci gli orari e i giorni di pulizia perchè i fatti dicono che oltre a dei fogliettini che regolamentino i turni, non ci sia altro. IL PAESE FA SCHIFO! Per non parlare poi di alcune zone periferiche dove vengono abbandonati rifiuti pericolosi che nessuno vede!!! Ma per questo ci riserviamo un articolo a parte perchè lo merita!

    Un ennesimo urlo di rabbia per richiamare all’attenzione i signori dell’opposizione e i tre monelli! Possibile che anche voi rimaniate inermi davanti a tutto ciò? Possibile che non ci sia una sola persona, non una sola, che riesca a capire che qui ci sia bisogno di una mobilitazione popolare perchè solo così questi gentili signori possono (forse) capire che stanno buttando alla spazzatura un intero paese? E non veniteci a raccontare che la politica ha i suoi tempi perchè qui di tempo ne è stato dato abbastanza!
    Sig. Ciccio Serra, lei ha pubblicato delle foto del palazzetto che fanno inorridire e allora? Possibile che si voglia fermare ad un articolo? Quel palazzetto, a breve diventerà una discarica a cielo aperto! Organizzi qualcosa, coinvolga la cittadinanza, convochi un Consiglio Comunale che, considerato che vada tutto rose e fiori, nessuno sente la necessità di indire, lo pretenda in orari pomeridiani per dare la possibilità alla gente di ascoltare con le proprie orecchie quanto di squallido ci sia ad amministrarci! Tenga il fiato sul collo a questi pseudo amministratori! Non perda tempo in beghe interne che non servono a nulla! Sig. Serra, si svegli! Faccia comizi, sit-in, manifestazioni e non si contenga solo perchè “il dottore è buono”! Chiunque accetti tanto squallore, NON E’ BUONO! Durante la campagna elettorale, molta gente sosteneva che lei fosse un ragazzino non in grado di amministrare! Porca miseria! Si muove a dimostrare il contrario?
    Sig. Lippolis, vuol fare quello che sicuramente “vorrebbe” e che non capiamo perchè non fa? Dopo il comizio ha forse deciso di fare il bravo? NOI NON VOGLIAMO E NON POSSIAMO CREDERLO! Fate qualcosa di importante e significativo per togliere l’uomo dal centro …della spazzatura!

    Sig. Miccolis, è per caso riuscito a fotografare quello che accadeva stamattina? Perchè non lo pubblica?

    disgustati____________________gli indignati

    1. No, cari gli Indignati, non ci siamo proprio, ed è la seconda volta che accade.

      A Ciccio Serra si può imputare di tutto, ovviamente, ma è puerile pretendere che si trasformi in capopopolo secondo i desiderata di alcuni. In democrazia il giudizio politico si forma nel momento in cui si tengono le elezioni e, se la maggioranza decide in un certo modo, è all’interno stesso della maggioranza che dovrebbe nascere il giusto moto di indignazione anche nei confronti delle proprie scellerate scelte.

      Troppo facile dire oggi che il porta-a-porta non funziona, bisognerebbe però ricordarsi che qualcuno l’aveva previsto anzitempo e che altri (Ciccio Serra, per esempio) avevano inutilmente cercato di coinvolgere l’attuale sindaco in un dibattito che affrontasse le criticità che quel servizio avrebbe immancabilmente messo in mostra.

      Cosa facevano allora gli indignati di oggi? Giravano in lungo e in largo il paese allo scopo di raccogliere consensi per se stessi e per il dottore; utile allora per quello scopo, utile anche oggi per sentirsi a posto con la propria coscienza. Tanto le colpe sono tutte del dottore e non anche di quanti si mostravano ignavi quanto lui. Avendo ogni convenienza nel mostrarsi tali.

      Se proprio avvertite il bisogno di un capopopolo, uscite dall’anonimato e misuratevi col compito che intendete delegare ad altri. Le vie della democrazia sono tante, esattamente quanto quelle dell’ignavia.

      Mimmo Forleo

  5. In una democrazia partecipata vi è la possibilità di esprimere le proprie opinioni. A qualcuno quelle di VERITAS non piacciono e, pertanto, mi devo accontentare di provare e insistere affinchè il titolare del portale si commuova e pubblica il commento. Non aggiungo altro. Riprovo.

    GAETANO TARASCO, IL TEMPO MASSIMO E’ SCADUTO. IL CAFFE’ E’ STATO SERVITO ….., PER DIRE IL VERO ANCHE I SAVOIARDI CHE VENGONO OFFERTI DOPO LA MORTE DI QUALCUNO.
    IN QUESTO CASO E’ GIUNTA LA FINE DELLA TUA AMMINISTRAZIONE, DELLE OMBRE e DI QUELLA DEL PD. CONDOGLIANZE.

    Quanto si stà consumando nel palazzo del comune di Palagiano è angosciante.
    I problemi si moltiplicano in tutti i settori. L’annosa situazione legata alla raccolta differenziata; gli inteventi inopportuni di alcuni funzionari comunale che, prepotentemente, diretti da una chiara e occulta regia, concorrono al mal funzionamento della macchina amministrativa; la presunzione di qualche consigliere che con la propria invadenza presiede quotidianamente alcuni uffici comunali, impedendo ad altri amministratori di svolgere le proprie mansioni con il minimo della riservatezza.

    Il tentativo di invalidare la sostituzione del capogruppo del PDL, ad opera del presidente del consiglio, di concerto con altri, segnerà una svolta nell’ambito di questo consiglio. Sicuramente vi saranno iniziative di tipo penale e amministrativo, visto che il consigliere defenestrato non accetta la volonta della maggioranza del gruppo. Il Prefetto di Taranto è stato informato dagli interessati dell’ostruzionismo.

    A tal proposito vorrei ribadire che se il SINDACO svolgesse realmente le mansioni che gli sono stati riconosciuti, senza alcun condizionamento, potrebbe risolvere qualche problema.

    Il sindaco deve ricordare che il comune deve essere paragonato ad una azienda che produce. E quando parliamo di produzione si intende che, il titolare deve fare attenzione ai suoi collaboratori. Per il bene dell’azienda deve vigilare affinchè venga posto in essere il programma relativo alla produttività. Le defezioni legate alla questione rifiuti erano già note. Come sono note quelle relative al PIP e al PUG. Gli scontri fratricidi tra i consiglieri portatori di interessi si verificheranno durante la votazione in consiglio. In detta circostanza, verosimilmente, si creeranno le condizioni per lo scioglimento di questa amministrazione.

    Eventi simili rappresentano la spia di un malessere che potrà essere azzerato solo con elezioni anticipate.

    Caro sindaco, nonostante ti sia stata suggerita la strada idonea per il prosieguo della tua esperienza politica, hai voluto perseverare mantenendo un comportamento che non ti si addice. Ribadisco: “ALLONTANATI ADESSO DALLE OMBRE”.

    Gaetano, ricordi che ne abbiamo parlato. Il naufragio della tua amministrazione, se non provvedi a relegare i consiglieri del PD. all’opposizione, compreso CERVELLERA, avverrà a breve, in occasione dell’approvazione del PIP.

    Comunque, cari INDIGNATI, vorrei ricordarvi che l’unica via percorribile per la risoluzione dei problemi sarebbe l’occupazione del comune, ma E’ VIETATO. Noi i problemi li dobbiamo risolvere con la ragione, rispetto delle leggi e con la pazienza ….

    MEDITATE. ________________-Grazie ________VERITAS

    1. Purtroppo non e’ una questione di “commozione” e neanche di un “qualcuno” che qui su questo portale non esiste in quanto solo io posso leggere in anteprima i commenti.

      E’ solo una questione di educazione nel linguaggio.

      Prova a rileggere i tuoi commenti che non ho pubblicato confrontandoli con questo che ho pubblicato.
      Trova le differenze e cosi potrai darti una risposta ai tuoi dubbi.

      Un saluto.

      Life.

Lascia un commento