Agricoltura,  Palagiano,  Politica

A Palagiano: IMU Terreni Agricoli per CD e IAP ridotta dallo 0,76% allo 0,65%!

Con deliberazione del 28 settembre scorso, il Consiglio Comunale di Palagiano ha deliberato una riduzione dell’aliquota IMU sui Terreni Agricoli in favore dei Coltivatori Diretti ed Imprenditori Agricoli a titolo professionale (IAP), così come da noi proposto in occasione del dibattito sul Bilancio di Previsione  2012.

 

In quell’occasione, infatti, avevamo invitato l’Amministrazione Tarasco a ridurre di almeno lo 0,2% l’aliquota IMU Terreni Agricoli quantomeno per coloro che traggono dall’agricoltura  il proprio reddito principale, proponendo per dette categorie una riduzione dell’aliquota dallo 0,76% allo 0,56%!

 

L’Amministrazione Comunale, dal canto suo, tanto in sede di dibattito in   Commissione Consiliare quanto in seno al Consiglio Comunale, si era assunta l’impegno ad attuare la nostra proposta entro il 30 settembre 2012, termine ultimo per la determinazione delle aliquote IMU 2012.

 

Nella seduta consiliare del 28 settembre u.s., tuttavia, l’Amministrazione Tarasco ha mantenuto solo in parte la promessa fatta a noi ed all’intero mondo agricolo, riducendo l’aliquota IMU Terreni Agricoli 2012 dallo 0,76 allo 0,65 a fronte dello 0,56 da noi richiesto!

 

Sebbene non pienamente soddisfatti, tuttavia, riteniamo si tratti quantomeno di un piccolo segnale di attenzione verso il mondo agricolo; dal canto nostro continueremo a stimolare l’Amministrazione Comunale affinchè già dal prossimo Bilancio di Previsione 2013 si possa ulteriormente abbassare l’aliquota IMU in questione, cercando al contempo di estendere tale riduzione anche ai pensionati coltivatori diretti ed ai braccianti agricoli proprietari di piccoli appezzamenti di terreno che –  in quanto titolari di partita iva ed iscrizione alla Camera di Commercio – non sono più percettori dell’indennità di disoccupazione agricola.

 

Al contempo, continueremo a batterci, altresì, per una riduzione generalizzata dell’IMU su tutte le categorie di immobili ed a favore di tutti i contribuenti!

 

Esempio di risparmio per Azienda Agricola:

Una Azienda che ha versato a giugno 2012, come 1° rata, euro 1.000,00 per IMU Terreni Agricoli, grazie alla nuova aliquota deliberata (0,65%), a dicembre 2012, anziché versare a saldo altri euro 1.000,00 ne verserà 710,00 con un risparmio di 290,00 euro!!!

Laddove, poi, fosse stata accolta in toto la nostra proposta di riduzione dell’aliquota IMU Terreni Agricoli allo 0,56% il risparmio sarebbe stato addirittura di  520,00 euro!

 

Palagiano, 18 ottobre 2012

 

I Consiglieri Comunali

 

Donatello Borracci  

(Popolo della libertà)

 

Francesco Carucci

  (Palagiano nel cuore)

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

26 commenti

  • mariob

    Ormai di Borracci era risaputo, ma adesso anche Carucci NO!!!
    Ma sig. Carucci mi dica, Lei condivide la tesi dei suoi colleghi di opposizione sulla sfiducia al Presidente del Consiglio Dott. Cirillo Salvatore, o no?
    Le chiedo questo, perchè adesso le voci iniziano a diventare insistenti. Qualcosa si evince anche da questi inutili comunicati, che il caro mio ex amico Borracci Le fa firmare, solo per dimostrare che Lei è lontano dall’opposizione e vicino a lui.
    Lei è consapevole di avvicinarsi alla maggioranza, che in difficoltà la usa come “STAMPELLA”(termine usato nella scorsa legislatura da Borracci nei confronti di Amatulli), oppure si fida cecamente di Borracci?
    In buona sostanza, Lei ci fà o ci è?????
    La prego sig. Carucci, non faccia scena muta, come qualche altro amministratore da me interrogato in passato.(Amatulli ,Mellone)
    mariob.

  • peppe68

    come direbbe Di Pietro: e che c’azzecca mo sto comunicato? la vicenda ormai morta e sepolta viene spolverata solo per comparire sul web dopo settimane e settimane di “ombra”.
    ben vi stà..cosi imparate a non credere più alle promesse di tarasco e company.
    POI:
    “continueremo a batterci, altresì, per una riduzione generalizzata dell’IMU su tutte le categorie di immobili ed a favore di tutti i contribuenti!”

    con quali metodi?, attraverso quali battaglie?,chiedendo quali tagli all’amministrazione?….battagliata già fatta da vostri colleghi d’opposizione

    ARRIVATE TARDI ED A VUOTO, PERDIPIU’.

    UN CONSIGLIO SPASSIONATO DA UN CITTADINO CON QUALCHE PRIMAVERA IN PIU’ DI VOI…LA ROTTA è SBAGLIATA

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    Di seguito un commento di Francesco Carucci inviato via mail e che prontamente pubblico.

    Mi preme precisare preliminarmente che scrivo esclusivamente nel rispetto e nell’interesse dei cittadini e dei miei elettori, non certo di avversari politici!
    Non darò, pertanto, altre spiegazioni a chi vigliaccamente si nasconde dietro un nickname per criticare, offendere e giudicare l’operato altrui senza mettersi in gioco, impedendo a chi come me ci mette la faccia, di replicare per le rime.
    Dal tono del commento dell’utente “Lupin” al nostro post sull’IMU dei terreni agricoli si capisce che trattasi di una di quelle persone che alle scorse elezioni amministrative ha votato, ma forse non solo, per l’attuale maggioranza. Il suo voto o il suo appoggio alla coalizione Tarasco non dev’essere stato proprio del tutto disinteressato. Probabilmente, il suo sostegno era dettato dalla speranza di ottenere successivamente dei vantaggi. Purtroppo per “Lupin”, però, questa maggioranza lo avrà deluso a tal punto da vanificare le sue speranze e le sue aspettative tanto da farlo “incazzare” terribilmente e da indurlo a non farsi scrupoli nel passare repentinamente da una posizione politica di condivisione, quella “tutta pappa e ciccia” con la maggioranza, che attribuisce a noi, a quella di opposizione. Il tutto con l’assurda pretesa che i consiglieri di opposizione, appartenenti alla parte politica avversa alla sua, debbano subito prestargli il fianco per fare il suo gioco e il suo interesse piuttosto che quello dei cittadini di Palagiano.
    Il consiglio che do all’utente “Lupin” è quello di mettere le mani nell’ acqua fresca e di calmarsi per riflettere e meditare sulle sue scelte e sui suoi comportamenti; così si renderà conto che chi deve vergognarsi è proprio lui. E alla domanda che con ironia ci rivolge, chiedendo se per merito nostro gli agricoltori risparmieranno qualche euro sull’IMU, devo rispondere in maniera del tutto affermativa facendogli presente che tale risposta è documentata dal verbale della seduta del 25 luglio scorso della “Commissione affari economico-finanziari”. Il detto verbale, oltre che da me e dal consigliere Borracci, è stato sottoscritto dal presidente di commissione, sig. Simone Lippolis, e dai consiglieri comunali sigg. Mauro Tagariello, Pietro Cifone, Giovanni Romanazzi e Vito Cosimo Mastronardi. Io stesso ne conservo copia di quel verbale e chiunque può prenderne visione!!!
    In riferimento a quanto scrive l’utente “Mariob”, invece, faccio presente che il sottoscritto è una persona autonoma dotata di propria intelligenza e non facilmente trascinabile. Mi dispiace che il mio modo di ragionare, che non risponde a logiche e interessi di altri, possa risultare scomodo o addirittura dannoso a qualcuno sicuramente vicino agli utenti “Lupin” e “Mariob”. Coerentemente a quanto io e i miei colleghi di opposizione abbiamo dichiarato sin dal primo Consiglio Comunale, infatti, la nostra è un’opposizione costruttiva attraverso la quale cerchiamo di portare a casa qualche risultato nell’interesse della comunità. E così è stato appunto per la riduzione dell’aliquota IMU per gli agricoltori o per l’emendamento, che ho presentato in Consiglio e che è stato votato all’unanimità, sull’introduzione dell’obbligo di motivazione nella deliberazione annua di tariffa TIA per le utenze non domestiche.
    Quindi puntualizzo che nessuno costringe il consigliere Carucci a firmare qualcosa per sembrare a favore di qualcuno e contro qualcun altro. Il consigliere Carucci, infatti, sottoscrive articoli con i colleghi quando ne condivide il contenuto indipendentemente da chi glieli sottoponga. E questo è documentato dai fatti: si vedano ad esempio l’articolo sul Palazzetto dello Sport con i consiglieri Serra, Marangione e Mancini oppure quello a seguito del comunicato stampa di Domenico Latagliata scritto col collega Serra.
    Stampella della maggioranza? Eppure in consiglio ho sempre votato in maniera conforme a quella dei miei quattro colleghi di opposizione: in maniera contraria quando abbiamo ritenuto che l’argomento trattato non meritasse la nostra condivisione (per esempio bilancio e riequilibrio di bilancio), favorevole quando ne abbiamo ravvisato l’utilità per la cittadinanza (vedasi il piano triennale dei lavori pubblici)!
    Infine, relativamente alla questione sfiducia al Presidente del Consiglio, premetto che i miei colleghi hanno preso l’iniziativa in seguito ad alcuni comportamenti assunti dal sig. Cirillo nella seduta del Consiglio dello scorso 12 ottobre. Preciso che, per motivi di salute, ero assente a quella seduta dell’Assise e pertanto non sono a conoscenza di elementi significativi per valutare o per condividere una posizione così drastica quale una mozione di sfiducia.
    Francesco Carucci

  • giacomodipietro

    Ciao Francesco, ho letto il tuo commento, nulla da dire sulla disquisizione che hai fatto im merito ai commenti di Lupin e Mariob.

    Invece,per avere qualche elemento utile in merito alla Mozione di sfiducia nei confronti di Cirillo( vista la tua assenza giustificata), potrà tornarti utile il video che ho postato sopra,realizzato da Pinuccio Favale, che sicuramente potrebbe aiutarti a capire e ad avere elementi significativi per valutare o per condividere una posizione così drastica quale una mozione di sfiducia, posta nei confronti di Cirillo.

    Ciao a presto.

    Au revoir

  • peppe68

    faccio rispettosamente notare che AI MIEI QUESITI (assolutamente non personalistici)NON C’è STATA RISPOSTA!…forse è stato valutato come più comodo rispondere agli insulti che a delle domande precise.

    OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOK! continuiamo come gli struzzi..

  • LUPIN

    Consigliere CARUCCI, adesso e’ tutto chiaro…quello che si diceva di lei in campagna elettorale e’tutto vero…lei era un fidato dell’OMBRA uscente!! A confermarlo sono i vari incarichi al comune ricevuti nei cinque anni passati..Si faccia passare i mal di pancia e vada in consiglio!!!

  • ciccioserra

    giusto per chiarire a titolo puramente personale alcune questioni che reputo molto molto importanti, ho deciso di intervenire nei commenti per specificare:
    – che il sottoscritto ciccio serra nutre la massima stima nei confronti del collega carucci per il suo impegno in favore della collettività;
    -che il consigliere carucci, la mattina del consiglio succitato, mi ha preavvisato telefonicamente che per problemi di salute non sarebbe venuto;
    E CHE
    in relazione al grave atto di arroganza posto in essere dal presidente del consiglio, e cioè cacciare delle persone dall’aula solo perchè battono le mani ad un consigliere di minoranza (salvo non ritenere tale provvedimento cogente quando l’applauso veniva rivolto all’assessore petrocelli o quando in aula stava per sfiorarsi la rissa tra pubblico e consiglieri)
    proporrò pubblicamente a TUTTI i consiglieri comunali di opposizione di sfiduciare il presidente.
    QUESTO PERCHE’ RITENGO, COME CITTADINO E COME POLITICO, CHE INIBIRE I CITTADINI DAL GIUDICARE LA POLITICA SIA ERRATO, ARROGANTE E MOLTO MOLTO POCO DEMOCRATICO, SOPRATUTTO QUANDO LO SI FA A SENSO UNICO!
    PERTANTO CHIEDERO’ A TUTTI DI DIMOSTRARE CON I FATTI (RIPETO:CON I FATTI) RISPETTO VERSO CHI CI HA VOTATI E NON!! PERCHE’ LE MANI LE HANNO BATTUTE TUTTI!!!!!!!!!!!!!
    OGNUNO POI, PER COME LA COSCIENZA E LA DIGNITA’ GLI SUGGERIRANNO, SI ASSUMERA’ LE PROPRIE RESPONSABILITA’ DINANZI ALLA CITTADINANZA TUTTA..

    io, per parte mia, sono pronto per un’altra battaglia…come sempre con un unico INTERESSE:I CITTADINI!!!

  • giacomodipietro

    Lupin sostiene che: “Consigliere CARUCCI, adesso e’ tutto chiaro…quello che si diceva di lei in campagna elettorale e’tutto vero…lei era un fidato dell’OMBRA uscente!! A confermarlo sono i vari incarichi al comune ricevuti nei cinque anni passati..Si faccia passare i mal di pancia e vada in consiglio”!!!

    In proposito volevo dire che anche se il Consigliere Carucci nella vecchia Consigliatura avesse ricevuto vari incarichi, non ci trovo nulla di scandaloso, e “se” cosi fosse ha dimostrato ampiamente che non si è svenduto a nessuna ombra, in cambio di “incarichi presunti” , tant’è vero che alle scorse elezioni Francesco era candidato a sostegno del Candidato Ciccio Serra.

    Dimostrando a differenza di altri professionisti di essere persona libera.

    Detto questo, posso chiederLe sig. Lupin, ma lei è proprio sicuro che il Dottor Francesco Carucci abbia mai ricevuto incarichi dal Comune di Palagiano?

    Facendo ricorso alla mia memoria e dopo una breve ricerca non mi risulta nessun incarico dato a Francesco.

    La saluto cordialmente.

    Au revoir

    • gli indignati

      Gentile sig. Di Pietro,

      le sue parole a difesa del sig. Carucci le fanno onore e, se ce lo permette, vorremmo puntualizzare un passaggio.
      Lei dice: “ …ha dimostrato ampiamente che non si è svenduto a nessuna ombra, in cambio di “incarichi presunti” , tant’è vero che alle scorse elezioni Francesco era candidato a sostegno del Candidato Ciccio Serra”.
      Noi riteniamo che un professionista che riceva degli incarichi, nella maggior parte dei casi, li riceva per meriti per cui, il fatto di essersi candidato con Serra o anche con Tarasco, debba prescindere dalla posizione politica e data in base alla preparazione e professionalità.
      Riteniamo che il consigliere Carucci non debba essere giudicato sulla base di eventuali incarichi avuti da amministrazioni passate, ma solo ed esclusivamente sul suo operato politico.

      Con stima______________gli indignati

  • massimiliano favale

    Buanasera a tutti gli utenti anzitutto, non sono solito intervenire nelle questioni altrui anche perchè nell’ultimo periodo questo portale , che ritengo essere una grandissima risorsa per l’informazione dei nostri concittadini, è disseminato di numerosi vigliacchi e diffamatori che adombrano l’eccellente lavoro di life. Due parole sui commenti all’articolo dei consiglieri Carucci e Borracci questa volta voglio spenderle, perchè a mio avviso oltre a mistificare si perde totalmente di vista la natura del dibattito politico e della fattispescie di cui si disquisisce. Nessuno tra i vari illuminati anonimi ha citato nelle sue invettive, una persona : IL CITTADINO. Egli è l’unico beneficiario dello sgravio IMU , ed il risultato che i consiglieri sottolineano è chiaro: più di 300 famiglie saranno meno vessate dell’anno precedente ; essendo nella fattispecie agricoltori ,con la congiuntura economica in atto mi sembra un servizio che i consiglieri hanno dato alla cittadinanza. Se qualcuno ritiene che dare vantaggi oggettivi al cittadino , significa essere pappa e ciccia con la maggioranza, la quale nemmeno ha accolto in toto la proposta dei due (sintomo evidente che nessuno è pappa e ciccia) ,a mio avviso è in MALA FEDE o si esprime per delegittimare a priori e alimentare il fuoco del pettegolezzo. Il mio consiglio al consigliere Carucci è DENUNCIARE ALLA POLIZIA POSTALE CHI LO DIFFAMA COSI CHE ALLE OMBRE SI POSSA DARE UN VOLTO, sempre poi, che esso sia degno di essere guardato. Per cio’ che concerne la sfiducia al consigliere Cirillo, essa è questione che la minoranza valuterà e se esprimerà un giudizio, lo farà dopo un confronto tra i consiglieri interessati. Detto questo però, vi sembra mai possibile che la politica si concentri sulla questione Cirillo , bollando con sufficienza un risparmio per 300 cittadini? Ecco spiegato il fallimento della politica , locale come nazionale, ed il motivo è uno : la perdita della PRIORITA’. Ecco perchè , a titolo personale mi sento di prendere le distanze da questo modo di approcciare la discussione politica , ed esorto il consigliere Carucci ad andare avanti, perchè chi non risponde a caste e ragiona con la propria testa è sempre scomodo in particolare a chi concepisce la politica come lotta per il potere.

    P.S. Come al solito Giacomo ricorda bene e ogni suo commento spiana spazio a riflessioni serie , il consigliere Carucci non ha mai ricevuto nessun incarico, e sfido la ditta anonimi vigliacchi a provare il contrario.

    Saluti a tutti gli utenti con nome e cognome.

    Massimiliano Favale

    • gli indignati

      Spett.le sig. Massimiliano Favale

      ci tenevamo a ribadire con lei un concetto, a nostro parere, molto importante. L’esporre un proprio pensiero nei confronti di un personaggio pubblico, a prescindere che venga fatto da un anonimo o no, rimane il pensiero di un cittadino del quale farne tesoro nel bene e nel male. Cosa diversa sono le illazioni che rimangono tali al di la che vengano firmate oppure no! In un paese civile, le illazioni dovrebbero, comunque, essere bandite!

      A confermare la nostra tesi, vorremmo portarle un esempio:
      il ritenere giusto che i magistrati debbano poter utilizzare le intercettazioni telefoniche anche nei confronti del Presidente della Repubblica per fatti di una certa gravità, lei pensa che abbia un riscontro diverso se detto da “Mario Rossi” anziché da “Diabolik”?
      E ancora, l’affermazione: “il Presidente della Repubblica è un mafioso” dovrebbe obbligatoriamente essere sottoscritta per assumersene in toto la responsabilità evitando di coinvolgere chi dia la possibilità di usare un nickname. (vedi caso Sallusti o anche l’atteggiamento di Life).

      Ci teniamo a precisare questo perchè spesso, si utilizza come alibi l’anonimato altrui per evitare di rispondere a domande del tutto legittime. Per questo motivo siamo stati cacciati dal gruppo Tarasco sindaco dove riportavamo solo dei fatti realmente accaduti e dove qualcuno ha sostenuto che utilizzassimo “toni alti”. Tutto questo detto da chi ha utilizzato contro di noi termini a dir poco osceni e, solo perchè sottoscritti, nessuno ha ritenuto opportuno scandalizzarsi.

      cordialmente_______________gli indignati

      P.S.: naturalmente abbiamo voluto utilizzare il Presidente della Repubblica per fare un esempio eclatante.

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    Caro Massimiliano,purtroppo le critiche, a volte aspre e amare, ci sono sempre state e sempre ci saranno, spero sarai d’accordo con me.
    Con palnet e’ cambiato solo che, mentre prima le si facevano in piazza,in privato,….”da dietro”, ora si fanno, sempre “da dietro”, ma almeno pubblicamente!
    E’ cambiato qualcosa?
    Certo,direi!
    Prima il “criticato” era all’oscuro di tutto,ora sa perfettamente di cosa e a volte di chi ….preoccuparsi! E, se lo desidera , puo’ controbattere e difendersi pubblicamente.

    Il lettore non e’ stupido, sa confrontare e giudicare.

    Qualcosa e’ cambiato grazie a voi che onorate con la vostra partecipazione la community.

    Passo dopo passo,secondo me, arriveremo al confronto diretto e al “faccia a faccia”.
    A quel punto la Democrazia vivra’ i suoi momenti migliori.

    E’ il mio desiderio, e penso che sia anche il tuo. E di tutti.

    …o quasi tutti.

    Life.

  • gli indignati

    La politica priva di visione responsabile mina la qualità della convivenza, lo spirito pubblico e la fiducia nel futuro delle nuove generazioni.

    Gentile dott. Carucci,

    premesso che anche noi utilizziamo un nickname e che, se lei ci ha letti in altre occasioni saprà anche il perchè, riteniamo che, a prescindere dal fatto di dover scrivere con il proprio nome o con uno pseudonimo, le offese gratuite non siano utili alla crescita di un paese per cui capiamo bene la sua indignazione quando si sente attaccato in maniera forte da gente che, a maggior ragione, non appone il suo nome a firma il suo pensiero. Ci perdoni se le diciamo che, di contro, capiamo anche la rabbia di chi scrive utilizzando toni che non condividiamo in quanto riteniamo, che difronte ad una situazione assurda come quella che sta purtroppo vivendo il nostro paese, cerca di aggrapparsi a qualsiasi appiglio pur di trovare un barlume di speranza che possa riportare il paese ad uno stato di decoro e che, quando si sente cadere anche da quelli “appigli” si sente perso e…perde la pazienza!
    Detto questo, anche noi tenteremo, con tanta pacatezza di esprimere il nostro pensiero che sicuramente le sembrerà anch’esso molto duro ma noi siamo abituati, anche nelle nostre vite reali a dire sempre quello che pensiamo e in cui crediamo. Certo questo non vuol dire che le nostre parole siano “vangelo” anzi, siamo più che convinti di poter sbagliare però, è comunque il nostro pensiero e speriamo lei lo rispetti anche se non dovesse condividerlo.

    Passiamo ora all’articolo riguardante l’IMU che riteniamo inopportuno tanto a tempistica quanto ad l’argomentazione.

    Per quanto riguarda la tempistica, riteniamo che ci sarebbe stata una logica valenza se, lo stesso fosse stato redatto subito dopo il Consiglio Comunale mentre, dopo oltre venti giorni, non ha quasi alcun senso! Per quanto riguarda le argomentazioni invece, forse l’unica cosa corretta da fare, a completezza della notizia, sarebbe stata quella di rendere ancora più chiare le idee facendo realmente capire alla cittadinanza quanti avrebbero potuto usufruire di quell’agevolazione. Sia chiaro che, se anche un solo palagianese ne avrebbe potuto trarre beneficio, ben venga ma sarebbe stato opportuno e corretto renderlo noto. Se poi considera che anche lei abbia votato contro la delibera, riteniamo che sarebbe stato giusto dire anche quali siano state le motivazioni del vostro voto contrario: sarebbe stato corretto far presente le “mancate promesse” fatte dal sindaco in campagna elettorale e dopo ed invece, non una parola da parte sua! È come se volesse mettere in evidenza che, grazie a lei, l’aliquota IMU sia stata abbassata! Non ce ne voglia ma, secondo noi, non è certo questo il modo corretto di fare opposizione! Non serve a nulla e a nessuno mettersi la “medaglia di salvatore”, sarebbe servito, in questo caso far notare ai cittadini le mancanze dell’amministrazione sull’argomento specifico.

    Per quanto riguarda poi la sua indignazione nei confronti di anonimi come Lupin e mariob, noi la condividiamo in quanto probabilmente le sarà sembrato che abbiano offeso la sua dignità però, ci consenta ma, le offese nei suoi confronti perpetrate da tutti i partiti facenti parte della maggioranza che parlano di “sottogruppo” ed ancora, del dott. Cifone quando in Consiglio allude in maniera involontaria con “certezza matematica” che, in seconda convocazione, lei non ci sarebbe stato dando per certo di avere i numeri, a nostro parere sono molto più gravi! Come possono questi signori, con un’arroganza sovrumana affermare quanto detto? Ma soprattutto come può lei non spendere nemmeno una parola a sua difesa? Non ritiene doveroso nei confronti dei suoi elettori smentire tali insinuazioni?

    Dal primo momento abbiamo ammesso di aver appoggiato la coalizione Tarasco per poi pentirci subito dopo avendo notato una coalizione che di fatto non sia tale e questo è stato confermato dallo stesso sindaco. Ci consenta di dire però che, se quella di Tarasco nulla abbia di coalizione, anche la vostra non lo è per cui, se oggi noi siamo indignati, probabilmente se avesse vinto la coalizione Serra, gli indignati sarebbero stati altri ma ci sarebbero stati e spieghiamo subito il perchè: una coalizione degna di essere chiamata tale, ha come comune denominatore la condivisione di ogni obbiettivo e di ogni battaglia, cosa che, sin dall’insediamento di quest’amministrazione, il suo gruppo non ha. Di conseguenza, se qualcuno si permette di fare illazioni vane, lo fa in virtù di quest’atteggiamento che vi pone come singoli e non come gruppo.

    Veniamo ora al discorso sulla sfiducia. Non ce ne voglia ma la sua giustificazione fa acqua da tutte le parti, primo perchè, come lo stesso sig. Di Pietro le fa notare, basta visionare il video per capire quanto accaduto; secondo perchè, quanto accaduto l’altra sera in Consiglio, non è altro che la goccia che fa traboccare il vaso. Un vaso colmo di inadempienze perpetrate in cinque mesi di presidenza e che sono agli occhi di tutti, anche dei suoi. Sig. Carucci, la richiesta di sottoscrizione della sfiducia è stata fatta dal SUO candidato sindaco nonché dal SUO capugruppo per cui, noi non diciamo che lei debba necessariamente condividerne il pensiero però, correttezza vuole (se si vuol cambiare lo stato delle cose e fare una politica corretta), che lei avrebbe dovuto optare tra due alternative: uno – ufficializzare la sua “non condivisione” dando delle valide motivazioni e, così come fecero i monelli all’approvazione del bilancio, firmare per spirito di gruppo; due – dichiarare la propria posizione contraria ed uscire dalla coalizione (questo le consentirebbe di svincolarsi dal farc parte di una coalizione e di fare le proprie scelte singolarmente ogni volta per sua coscenza).

    Non si può stare con due piedi in una scarpa!

    Abbiamo iniziato il nostro post con una frase che dovrebbe farla meditare.

    Con stima_______________________gli indignati

  • giacomodipietro

    Cari Indignati,

    mi scuserete se vi dico francamente di non aver compreso a pieno la vostra puntualizzazione,ammetto senza vergogna alcuna di essere abbastanza prolisso quando scrivo e questo talvolta non aiuta a far comprendere agli altri il proprio pensiero.

    Però, devo farvi notare che se voi estrapolate un solo periodo di un discorso più articolato è facile travisare quel che si vuol dire in realtà.
    Voi avete preso in esame una parte del mio pensiero che è il seguente: Lei dice: “ …ha dimostrato ampiamente che non si è svenduto a nessuna ombra, in cambio di “incarichi presunti” , tant’è vero che alle scorse elezioni Francesco era candidato a sostegno del Candidato Ciccio Serra”.
    Se prendete in esame il mio pensiero per intero, ritengo che sia più esaustivo: “In proposito volevo dire che anche se il Consigliere Carucci nella vecchia Consigliatura avesse ricevuto vari incarichi, non ci trovo nulla di scandaloso, e “se” cosi fosse ha dimostrato ampiamente che non si è svenduto a nessuna ombra, in cambio di “incarichi presunti” , tant’è vero che alle scorse elezioni Francesco era candidato a sostegno del Candidato Ciccio Serra”.
    Se rileggete con attenzione, io rispondo al Lupin, il quale ritiene che il Consigliere Carucci sia “un fidato dell’OMBRA uscente!! A confermarlo sono i vari incarichi al comune ricevuti nei cinque anni passati..Si faccia passare i mal di pancia e vada in consiglio!!!”
    Quindi, accusa Il Consigliere Carucci di fungere da Stampella della Maggioranza, perchè, deve in qualche maniera contraccambiare il favore per gli incarichi ricevuti nei 5 anni passati.
    A quel punto mi è sembrato logico far notare a Lupin che posto che fosse “vero” che Francesco abbia ricevuto vari incarichi dalla vecchia amministrazione e lui doveva disobbligarsi per il “favore” ricevuto, lo stesso si è candidato con Ciccio Serra alle ultime elezione, quindi sembra alquanto “fantasioso” il ragionamento di lupin, quando oggi lo accusa di servilismo nei confronti dell’attuale maggioranza, adducendo come motivazione quella di aver ricevuto incarichi a mio parere del tutto privi di qualsivoglia fondamento.

    Sul fatto che : “voi ritenete che un professionista che riceva degli incarichi, nella maggior parte dei casi, li riceva per meriti per cui, il fatto di essersi candidato con Serra o anche con Tarasco, debba prescindere dalla posizione politica e data in base alla preparazione e professionalità”.

    Su questo non mi trovo del tutto d’accordo, in quanto se parlassimo di incarichi in genere credo che debba sempre prevalere il merito, nel caso degli incarichi dati dal Comune vi assicuro che li meritocrazia non viene nemmeno lontanamente presa in considerazione, vi faccio un esempio, quando viene dato un incarico ad un Avvocato i criteri di scelta sono tanti fuorché la preparazione e la professionalità.
    Quando vengono nominati i revisori dei conti, a tutto si pensa tranne che verificare la sua preparazione e professionalità, ma, come consuetudine si viene nominati perchè amico e sostenitore politico, potrete toccare con mano nei prossimi giorni che verrà (forse ;)nominato il Dottor Giannico non certamente per meriti professionali eccezzionali,ma più semplicemente perchè sostenitore di Tarasco.

    Concordo sul fatto: che il consigliere Carucci non debba essere giudicato sulla base di eventuali incarichi avuti( che per quanto di mia conoscenza sono del tutto privi di fondamento) da amministrazioni passate, ma solo ed esclusivamente sul suo operato politico.

    Au revoir

    • gli indignati

      Buongiorno sig. Di Pietro,

      che dirle!?! Dopo aver letto il suo post, abbiamo ritenuto opportuno rileggere il nostro e…ai-noi! Abbiamo notato che, dopo la mezzanotte cominciamo a perdere colpi! Sarà il lavoro, sarà l’età…chi può dirlo!!! ;))
      Scherzi a parte si, ha ragione lei, difatti, sostituendo a “ …li riceva per meriti”, il condizionale “…li dovrebbe ricevere per meriti” la frase cambia senso. Certo nessuna verità è più vera della sua nell’affermare che gli incarichi dati dalle amministrazione siano lontani da qualsivoglia merito però, purtroppo, noi ci crediamo che le cose debbano andare così e, nei limiti delle nostre possibilità, cercheremo sempre di spendere parte del nostro tempo per far valere questo nostro pensiero. La conseguenza di questo modo di pensare è proprio la certezza (che pare anche la sua) che il sig. Carucci non sia la stampella di nessuno e che, se incarico ci dovesse essere stato, lui non dovrebbe avere da ricambiare alcun favore: un diritto non può diventare un “privilegio” per pochi eletti. Solo in questo modo le cose potranno cambiare. Se si utilizzassero metodi di selezione trasparenti quali un curriculum, una rotazione… nessuno avrebbe da chiedere e nessuno avrebbe da pretendere favori (illegittimi) in cambio. Detto questo, noi volevamo solo supportare la sua tesi!
      Una considerazione amara vorremmo però aggiungere proprio sulla sua affermazione riguardante gli incarichi per i quali non venga considerata la meritocrazia. Capirà bene che un utente (in questo caso Lupin), consapevole anch’egli di questo modo d’agire, non abbia alcuna remora nel fare certe insinuazioni! Ecco perchè bisognerebbe attivarsi fortemente affinchè questo stato di cose cambi!

      Con stima________________________gli indignati

      P.S.: siccome noi avremmo, nostro malgrado, sostenuto Tarasco, non ritiene che anche noi dovremmo avere qualche “incaricuccio” pur senza meriti??? :)))

  • massimiliano favale

    Life sottoscrivo in toto il tuo post, augurandomi una crescita da parte di chi ama confrontarsi in pubblico e più volte ho sottolineato quanto stimi ciò che a mio avviso il tuo lavoro ha dato a tutti i cittadini. Passando agli indignati , una sola precisazione, pensavo di esser stato esaustivo in cio’ che volevo comunicare, sicuramente non volevo generalizzare mettendo tutti nel calderone, ma ho parlato di diffamatori, voi cari indignati non siete certo appartenenti a questa categoria. Credo che le riflessioni da voi fatte nel post seguente al mio siano condivisibili e per quanto riguarda la questione Cirillo, mi perdonerete se la ritengo sicuramente degna di nota nell’agenda politica attuale , ma credo che la minoranza tutta dovrebbe preoccuparsi di necessità più impellenti dei cittadini: questione differenziata,pressione fiscale, servizi sociali, tenuta del bilancio. Il mio è un punto di vista , criticabilissimo, credo però che sulla bilancia immagianria dell’utilità del cittadino Cirillo, pesi meno di un risparmio oggettivo per 300 famiglie. La politica deve portare dei risultati concreti, altrimenti i cittadini si allontanano da essa sempre più. Quanto alla reticenza nel dare risposte nascondendosi dietro i toni alti, anche li concordo con voi, vi posso assicurare che se sedessi con voi nell’assise comunale, privilegio che non ho potutto avere per la bellezza di 3 voti, sicuramente avrei dato giudizio negativo a chi non risponde, anche se nella fattispecie i cinque consiglieri dovrebbero confrontarsi e prendere una decisione, senza che questo sia motivo di spaccature. Poi se le linee non saranno convergenti questo lo decideranno loro, ma fino ad allora penso che sia una forzatura parlare di un piede in due scarpe. La seconda scarpa per intenderci io non la vedo. Detto questo vi saluto nell’augurarvi buona giornata.

    Massimiliano Favale

    • gli indignati

      Sig. Favale,

      ci fa piacere sapere che condivida il nostro punto di vista sull’anonimato.

      Una sola precisazione vorremmo fare: nessuno di noi è seduto in assise e nessuno di noi potrà mai esserlo considerando che non siamo stati nemmeno candidati. Sappiamo che è difficile credere a qualcuno di cui si ignora l’identità ma, considerando che non disdegni il nostro modo di approcciarci, provi a crederci! Le diciamo di più e ci perdoni per la presunzione: se fossimo presenti in Consiglio, oggi staremmo esponendo i problemi di Palagiano ad un Commissario Prefettizio.

      Per quanto riguarda poi le priorità, lei ha sicuramente ragione nel sostenere che ci siano problemi più importanti da risolvere però ci permetta di dire che un Presidente del Consiglio non in grado di svolgere il suo lavoro è da intralcio all’intera macchina amministrativa e, di conseguenza tutto rallenta, anche la risoluzione di problemi importantissimi quali spazzatura, IMU, servizi sociali… tenga presente che, la figura del Presidente del Consiglio, nella scala gerarchica, viene subito dopo il Sindaco!

      Sig. Favale, ci teniamo a dirle che, in campagna elettorale ed anche dopo, dei suoi elettori nostri amici ci hanno parlato molto bene di lei. Noi non la conoscevamo e non ci siamo mai espressi in merito anche se la curiosità di conoscerla era forte. Oggi noi, leggendo i suoi scritti, anche se pochi, non possiamo che concordare con quei suoi elettori e le rivolgiamo un appello. Sarebbe costruttivo se anche lei fosse più presente su questo portale. Qui c’è la vita del nostro paese che solo attraverso il confronto, la denuncia, la protesta… può avere un’evoluzione positiva e perchè no, dare una svolta decisiva e se per farlo dovremo scendere in campo, allora cominciamo a confrontarci e poi potremo passare ai fatti!

      Con rispetto_______________________gli indignati

  • peppe68

    “continueremo a batterci, altresì, per una riduzione generalizzata dell’IMU su tutte le categorie di immobili ed a favore di tutti i contribuenti!”

    con quali metodi?, attraverso quali battaglie?,chiedendo quali tagli all’amministrazione?

    A.A.A. RISPOSTA URGENTE CERCASI—-CAUSA SILENZIO TOTALE IN MERITO.

    la battaglia per la tutela della Dignità di noi poveri mortali cittadini sappiate cari amici che passa ANCHE dalla tutela dell’igiene (monnezza), e della vivibilità…
    tuttavia scusatemi se, con un sussulto di orgoglio,dico che sulla “bilancia immaginaria” , come scrive qualcuno, chiedo venga messo anche il rispetto verso noi cittadini da parte di chi dovrebbe rappresentarci!
    ora, il discorso sta prendendo troppo il largo, abbiamo capito: braaaaaaaaaaaaavi, avete fatto risparmiare qualcosa ad alcuni cittadini. adesso rispondete alle domande…..fuori gli attributi, non giocate comodamente restando nella penombra. chi vi ha eletti lo merita! O NON SIETE D’ACCORDO?????

    un comune dove non si rispettano le basilari regole democratiche (VEDI CASO CIRILLO)è ovvio che vada a rotoli, POICHè PERDE IL CONTATTO CON LA REALTà DI TUTTI I GIORNI, CON LA BASE…

    IN ATTESA, SPERIAMO, COME HO LETTO, CHE ANCHE NOI OTTENIAMO GIUSTIZIA, SE VOLETE E NON SCHIFATE ANCHE LE FIRME DEI CITTADINI DO ANCHE LA MIA DISPONIBILITà A METTERMI CON IL BANCHETTO IN PIAZZA.perchè vi dico che non sono più disposto ad essere cacciato fuori come una pecora!

    GIUSEPPE B.

  • mariob

    Ueeeeee….. è che abbiamo scatenato…
    Grazie consigliere Carucci, Lei non è come Amatulli, Mellone ed altri che non hanno gli “attributi” per rispondere.
    Tornando alla sua risposta dove Lei dice testualmente….”Infine, relativamente alla questione sfiducia al Presidente del Consiglio, premetto che i miei colleghi hanno preso l’iniziativa in seguito ad alcuni comportamenti assunti dal sig. Cirillo nella seduta del Consiglio dello scorso 12 ottobre. Preciso che, per motivi di salute, ero assente a quella seduta dell’Assise e pertanto non sono a conoscenza di elementi significativi per valutare o per condividere una posizione così drastica quale una mozione di sfiducia”.
    …e a proposito mi viene da dire, come hanno già rilevato alcuni utenti prima di me,dal 12 ottobre 12 al 22 dello stesso mese,giorno della sua risposta qui, è possibile che non si sia sentito con il suo capogruppo per chiedere di cosa si è discusso in Consiglio? Non vorra farmi credere che neanche per strada Lei ha saputo di un Consiglio Comunale da SCANDALO?
    A memoria d’uomo, Palagiano non ricorda un Consiglio così. Non si è mai svolto, ne parlavano tutti, l’arrivo dei Carabinieri, l’aula sgomberata senza un motivo serio, (FATTO GRAVISSIMO quasi a dire non facciamo vedere che la maggioranza è in difficoltà),la richiesta di un Suo collega di opposizione, per far rientrare i cittadini in aula , e l’arroganza di CIRILLO che annunciava il suo NO irrevocabile. MA DOVE SIAMO IN CONGO O IN SIRIA?
    A Lei va di nuovo il mio grazie per aver risposto, ma non posso dire che lei stia facendo a pieno il suo dovere da consigliere di opposizione.
    Questo è il mio modesto parere.
    mariob

  • Il Ribellino Incavolato

    cirillo, se ha un minimo di autostima, si dovrebbe dimettere da quella carica dopo ciò che ha fatto….NE PARLA TUTTA LA POPOLAZIONE!!!

    SOLO CHE NON C’E’ PEGGIOR CIECO DI CHI NON VUOL VEDERE E SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE. POVERA ITALIA! IL PAESE DOVE L’AMICIZIA ED I COMPARIZI SI MISCHIANO CON LA POLITICA….

  • ADANEGRO

    Prendo atto che il dibattito si sia infuocato. Però come al solito, noi palagianesi, dimostriamo di essere poco propositvi. Innanzitutto ho notato che siamo diventati molto permalosi. Mi riferisco al consigliere CARUCCI che con il suo intervento, giustamente, ha prodotto una difesa della sua persona rispondendo a chi aveva tentato di infangarlo. Bravo. Come frequentatrice di questo portale avrei preferito che il consigliere CARUCCI sulla mozione di sfiducia del presidente CIRILLO, avrebbe potuto evitare di rispondere in quel modo. Non si è reso conto che con le sue considerazioni esternate ha soltanto irritto qualcuno. In effetti, il signor DI PIETRO, bene ha fatto a suggerire al consigliere CARUCCI di visionare il video integrale del consiglio comunale per rendersi conto dell’ostracismo e delle vessazioni operate dal presidente CIRILLO nei confronti dei cittadini presenti.

    Ma tornando al tema che mi sono prefissa di sostenere, ritengo che tutti noi dovremmo iniziare a PROPORRE evitando di insabbiarci in tematiche che, a mio modesto parere, non contribuisco alla crescita di questa comunità. PROPORRE, PROPORRE, PROPORRE. Sono convinta che soltanto in questo modo possiamo sperare che il sindaco Gaetano TARASCO possa fare proprie le nostre saggie proposte.

    Cari lettori, siccome il sindaco, a parole, ha sempre posto l’uomo al centro dei suoi progetti, aiutiamolo affinchè possa realmente concretizzarli.

    Per proposte intendo anche quelle relative all’allontanamento dei SOGGETTI che gli ruotano attorno inducendolo a fargli fare cose che non sono degne di un sindaco di tutti.

    Questo paese langue economicamente, eticamente e moralmente. Il palazzo di città per diversi amministratori è visto come la DILIGENZA DA SVALIGIARE. Attenzione!!! Le casse sono vuote. Il bilancio approvato, nel quale è stato riportato un utile di circa 4 milioni di euro, è solo virtuale. A malapena le rimanenti risorse non bastano nemmeno a sostenere l’ordinarietà. A tal proposito mi rivolgo a quegli amministratori che vorrebbero sostenersi economicamente esclusivamente dai fondi del comune. Non dico eresie. Qualche assiduo commentatore potrebbe smentirmi se stessi dicendo cose non rispondendo al vero.

    Signori, scusatemi, ma avevte notato che quotidianamente i media nazionali e locali diffondono notizie di amministratori e imprenditori arrestati per reati di CONCUSSIONE, CORRUZIONE, INTERESSI PRIVATI, ABUSO D’UFFICIO, PECULATO, ecc., ecc., ci notiziano solo di tangenti. Soldi nostri che vengono sottratti dalle nostre tasche.

    Allora cari signori vogliamo parlare di PROPOSTE?
    Vogliamo parale di etica legata ai comportamenti che dovrebbero mantenere gli amministratori?
    Vogliamo parlare di questione MORALE?

    Concludo dicendo che i debiti contratti nell’ultimo decennio da chi amministrava, attraverso mutui e prestiti, gravano per circa trentamila euro a persona residente in questo comune.

    MEDITATE GENTE, MEDITATE, INVECE DI FARE I PERMALOSI.

    ADANEGRO

    • gli indignati

      Brava sig.ra ADANEGRO!

      Concordiamo al cento per cento con il dover avanzare delle proposte che aiutino il nostro Sindaco a realizzare i suoi progetti che vedono l’uomo al centro di tutto, svincolandosi da chi oggi lo ha posto in uno stato catatonico!
      Se ci consente, vorremmo essere i primi a proporre!

      PRIMA PROPOSTA COSTRUTTIVA:

      SIGNOR SINDACO…SI DIMETTA!!!

      speranzosi_______________________________________gli indignati

Lascia un commento