di Marco Cattaneo

Sei anni di reclusione in primo grado per “omicidio colposo plurimo”. Questa la sentenza dell’Aquila nel processo ai sette membri della Commissione grandi rischi. Come si dice in questi casi, per commentare bisogna attendere le motivazioni della sentenza.

Ma forse qualcosa si può dire già ora.

Cominciando dal verbale di quella riunione. L’ho letto e riletto una dozzina di volte, oggi, dopo aver ascoltato l’inquietante procedura di lettura della sentenza, e non mi è sembrato di trovarvi alcuna informazione che fosse “imprecisa, incompleta e contraddittoria”, come emerge dalle cronache. Mi sembra invece che un gruppo di tecnici, tra cui alcuni dei più esperti sismologi di questo paese, abbia analizzato secondo lo stato delle conoscenze una situazione che si protraeva da sei mesi, osservando che non si poteva trarre alcuna indicazione sulla possibilità che si verificasse un sisma di magnitudo elevata.

E questo è un fatto. Dal protrarsi di una sequenza sismica di bassa magnitudo non si può prevedere un evento più intenso. Chiunque affermi il contrario è in malafede, e dà informazioni false e illusorie a chi gli presta ascolto.

Leggi tutto…

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Un pensiero su “Capri espiatori”
  1. A Palagiano ( a palascieen) i terremoti non vi dovrebbero preoccupare più di tanto.
    Piuttosto dovreste preoccuparevi degli alluvioni perchè se a Mottola, quando piove, cade qualche millimetro di acqua in più, succede che i palagianesi si ritrovano coi piedi a bagno.

    Se fate erigere ai mottolesi il “Muro di Mottola” in località Abbasc la Madonn Aabbasc , la Madonna miracolosamente bloccherà in loco l’acqua piovana e voi vivrete sicuri.

    Un muro eretto bene , serve sempre. 🙂 😉

Lascia un commento