Indignati,  Palagiano

GLI INDIGNATI: SIAMO STATI NOMINATI!!!

Volevamo cominciare dicendo ai signori monelli ed all’intera minoranza che le leggi se vanno rispettate, allora vanno rispettate da tutti! Voi avete più volte, durante l’assise consiliare, preso la parola citando l’art. 67 del regolamento per “fatto personale”!
Adesso ci rifacciamo allo stesso articolo dello stesso regolamento in quanto siamo stati “nominati” e come voi, pretendiamo la parola.
Sig. Presidente del Consiglio, ci deve cinque minuti!
Considerando però che non parleremo ma scriveremo, allora chiediamo l’aiuto del pubblico: mentre leggete, cronometrate il tempo e se dovessimo protrarci per più di cinque minuti, cortesemente, non continuate più a leggere perchè noi ci teniamo che le regole vengano rispettate!
Ma ora passiamo ai fatti.
Dott. Cervellera, quando durante la visione del Consiglio Comunale su palagianonline ci siamo sentiti “nominati” da lei…beh! Capirà la nostra gioia! Ora siamo certi di essere nei suoi pensieri e nei suoi sogni!
Dott. Cervellera, lei deve capire che noi non abbiamo nulla di personale nei suoi confronti ma nei confronti di una serie di scorrettezze perpetrate dal sindaco con la sua complicità, nei confronti dell’elettorato della coalizione di Tarasco. Volevamo farle notare una serie di contraddizioni che dalla visione del video abbiamo costatato. Inizialmente lei dichiara che l’accordo è stato voluto dall’intera sua coalizione per poi smentirsi qualche attimo dopo dicendo che lo stesso sia stato voluto dal SEL dimenticando l’IDV che qualche giorno fa, a mezzo di un articolo ha chiaramente precisato la sua posizione nei suoi confronti. Come mai dimentica l’IDV? Forse perchè non era d’accordo? E allora non era l’intera coalizione a volere l’accordo politico!
Per quanto poi riguarda l’accordo con l’intero centro sinistra, non dobbiamo essere certo noi a smentire la cosa visto che ci abbia subito pensato il sig. Tagariello dicendo che la sua lista nulla sapeva di tale accordo omettendo, tra l’altro, di ricordarle che in una riunione tenutasi all’indomani del ballottaggio, l’attuale maggioranza le diceva a chiare lettere che la sua presenza in giunta non fosse del tutto gradita e che poi, tutto si è concretizzato in quanto il sindaco abbia messo la cosa sul piano personale (altra grave scorrettezza)! Siccome lei, in campagna elettorale si è erto ad unica e sola alternativa, allora ci spieghi cosa abbia di tanto alternativo un accordo fatto con “l’intero centro sinistra” e poi ridotto al solo PD (come lei dichiara)? Quando è stato fatto l’accordo, lei, persona corretta, perchè non ha chiesto e preteso la presenza dei rappresentanti dell’intera coalizione?
Certo lei, vittima di questi personaggi, una volta garantita la presenza di pochi intimi, se n’è infischiato di tutti gli altri sapendo che solo gli stessi pochi intimi avrebbero determinato tutto…questa la chiama correttezza?
La cosa che più ci indigna è il fatto che lei su questo ci ha margiato: perchè non ha preteso un regolare apparentamento? Perchè non ha preteso che nei comizi successivi all’accordo, il sindaco rendesse pubblica la cosa? Infine, quali erano i muri tanto insormontabili da non riuscire per anni ad abbattere se poi, sono bastate poche ore per buttare giù tutto? Cosa è cambiato da quando il dr. Tarasco avrebbe potuto essere al massimo il suo secondo, per farle accettare un assessorato con delega al nulla?
Noi sappiamo per certo che non ci saranno risposte anche perchè le stesse le conosciamo noi, le conosce lei e le conosce l’intera cittadinanza.
Tutto questo può star bene a lei ma a noi e a Palagiano no perchè al contrario di quanto da lei sostenuto, nulla è avvenuto nel rispetto della democrazia e lei questo lo sa bene per cui tragga le conclusioni e, nel rispetto della sua dignità personale si dimetta!

_____________________gli indignati

P.S.: comunque grazie mille per averci “nominati”. Questo ci da la certezza che, nonostante i suoi silenzi, lei legga i nostri articoli!

Lascia un commento