Bisogna ammettere che quanto appena accaduto è così squallido e sconcertante che non troviamo un giusto modo per cominciare l’articolo.
Nonostante le “voci di popolo” che ripetutamente parlavano di un ripensamento (se così possa essere definito) da parte del sig. Latagliata, abbiamo continuato a non crederci soprattutto dopo quanto dallo stesso detto e fatto contro chi oggi lui appoggia a spada tratta.
Pur essendo certi che parlare di quanto appena accaduto sia un vero spreco di tempo prezioso, non possiamo non rivolgere al sig. Latagliata alcune domande:

1) non ritiene di dovere delle scuse a chi lei ha accusato pubblicamente?
2) Perchè sottoscrivere un documento di sfiducia per poi ritrattare?

Sig. Latagliata, alla luce di quanto appena accaduto, anche il documento del PD acquista un senso ben definito mentre perde senso tutto quello che lei ha fatto e detto con i suoi ex compagni.
Lei deve delle scuse per il famoso blitz sulle nomine delle presidenze delle commissioni. Qualcuno le ha imposto come votare o lo ha fatto in piena coscienza?
Alla conferenza stampa inerente il concorso del comandante dei vigili sono state fatte delle affermazioni gravi da lei condivise (considerando la sua presenza) ed oggi lei rinnega anche quelle?
Lei non ha riconosciuto il dott. Cervellera quale rappresentante della maggioranza. Oggi cos’è cambiato? Non dovrebbe chiedere scusa anche a lui?
Lei sul palco, quel non tanto lontano 16 settembre, ha parlato pochissimo ma, quelle quattro parole avevano un peso non indifferente ed allora ci dica:
qualcuno l’ha minacciata affinche dicesse e facesse tutto da sei mesi a questa parte? Perchè nonostante l’impulsività dei due monelli rimasti (soprattutto di uno), non pensiamo proprio qualcuno le abbia fatto violenza! Ora anche le parole della sig.ra Ribellina acquistano un senso logico!
Dall’ultimo documento da lei sottoscritto, dove faceva delle precise richieste per ricompattare la maggioranza ad oggi, cos’è cambiato? Perchè sottoscrivere un documento per poi accettare l’esatto opposto pur di entrare a far parte della maggioranza? Si, è vero! Lei è stato eletto nelle fila della maggioranza però quando non ci si ritrova a condividere le stesse idee, si rimane fuori convinti delle proprie idee! Le vorremmo ricordare, forse lei non sa o non ricorda, che con la prima amministrazione Ressa, a due anni circa, il dott.Parisi è uscito dalla maggioranza per non rientrarci più. Stessa cosa dicasi per il sig. Quero che nella scorsa amministrazione non è mai entrato in maggioranza, non condividendone le idee e rimanendo per ben cinque anni all’opposizione. Sig. Latagliata, questa è coerenza e soprattutto rispetto per la propria dignità!

Lei ci ha veramente spiazzati! La domanda a cui non riusciamo proprio a darci una risposta è il perchè lei, pur sapendo di condividere l’operato della maggioranza, abbia firmato documenti, tenuto conferenze stampa, fatto comizi… perchè? Che senso ha? Non sarebbe stato meglio e soprattutto corretto nei confronti di tutti, monelli, opposizione, cittadini, consiglieri di maggioranza, Presidente del Consiglio, Sindaco e persino ex Sindaco, accettare passivamente quanto deciso e fatto dalla stessa maggioranza?

Due sole, sono le motivazioni plausibili che possono averla indotta ad assumere un simile atteggiamento:
1) è stato minacciato ed in questo caso, così come a fatto per l’avvicinamento di un personaggio che le proponeva un baratto, dovrebbe denunciare l’accaduto;
2) per tutto questo tempo ha mentito prendendo in giro tutti quanti, compresi coloro che la difendevano su questo come su altri portali, offendendo ed infangando tutte le persone da lei accusate!

Riteniamo di aver perso troppo tempo a parlare di ciò quindi concludiamo rivolgendoci al dott. Nardelli per un chiarimento, considerando che abbia cercato in tutti i modi di difendere l’indifendibile. Lei parlava di coerenza da parte del sig. Latagliata ed allora ci dica cosa abbia di coerente l’appoggiare appieno l’operato dei monelli per poi ritrattare tutto quanto! Coerenza, secondo il nostro modesto parere, sarebbe stato accettare passivamente, come fatto da lei e dai suoi colleghi, dal principio, quanto deciso e fatto dalla maggioranza!

Vuol meglio capire cosa sia la coerenza? Allora facciamo quello che avrebbe dovuto fare il sig. Latagliata nei confronti di tutti coloro che non ha avuto alcuna remora a tirare in ballo: chiediamo scusa per aver avallato le tesi dello stesso Latagliata ed aver commentato contro il signore che si è recato in campagna da lui per proporre uno scambio. Probabilmente, se ciò è realmente accaduto, chi ha fatto questo, sapeva bene dove andava e perchè! Chiediamo scusa alla segretaria del PD che, nostro malgrado, scriveva un documento con cognizione di causa!

Dopo quest’ennesimo squallore, siamo ancora più convinti che bisogni fare cittadinanza attiva e stimolare tutta la popolazione affinchè non rimanga inerme difronte a tanta indecenza! Stasera il sig. Serra ha fatto un passaggio molto importante parlando di etica, quella che purtroppo viene a mancare in questa politica locale e nazionale che nulla ha da invidiare al calcio-mercato. Non ci sono più valori, principi, ideali. E bisogna riconquistarli in qualsiasi modo possibile; non si può più permettere di essere governati da gente a cui non interessa minimamente il bene collettivo bensì gli interessi personali.

________________________________gli indignati

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

4 pensiero su “La cosa peggiore che possa capitare a chiunque è la perdita della dignità e del rispetto di sé. (Chinua Achebe)”
  1. Il compratore è ritornato nell’agrumeto ed ha offerto il giusto prezzo.
    Era solo questione di prezzo.
    Questa volta la domanda è coincisa con l’offerta.
    D’altronde quest’anno gli agrumi hanno più mercato e si riesce a spuntare qualche soddisfazione in più.

    1. Serra ha parlato di etica?
      Ma allora siamo alla frutta!!!
      Noi certo non dimentichiamo mica le campagne elettorali passate, come tanti altri cittadini…

  2. IO SEPPUR STORICAMENTE DI SINISTRA, HO APPLAUDITO SERRA IL GIORNO IN CUI SIAMO STATI CACCIATI E LO AVREI RIFATTO L’ALTRA SERA QUANDO HA DETTO CHE ORMAI A PALAGIANO NON SI FANNO PIU’ BATTAGLIE IDEALI MA OGNUNO INTRAVEDE IL PROPRIO UTILE E SI BUTTA DI TESTA

    1. Ecco perchè a sinistra state messi male, non avete più nessun punto di riferimento e ve lo andate a cercare in colui che rappresenta il peggior centro destra ( o meglio lui rappresenta qualcun altro)!!
      Non me ne volere Compagno!!!

Lascia un commento