Comunicati dal Comune,  Palagiano

La giunta comunale di Palagiano comunica: “TIA,Non ci sara’ nessun aumento”

La Giunta Comunale di Palagiano con la presenza del Sindaco Dr. Antonio Tarasco e degli assessori Michele Amatulli, Vito Cervellera, Maria Grazia Mellone, Rinaldo Orlando e Salvatore Petrocelli, ha approvato la TIA (tariffa di igiene ambientale) 2012 riconfermandola alla pari di quella prevista per l’anno 2011, senza alcun aumento per i cittadini, a differenza di chi sosteneva che la bolletta TIA 2012 sarebbe aumentata del 30 o 40% in conseguenza del nuovo contratto di appalto per la raccolta rifiuti con il sistema del porta a porta.

 

E’ stato possibile mantenere gli stessi costi, grazie a tutti i cittadini che nell’arco di pochi mesi, hanno consentito l’ottimo risultato del 41% al 31/05/2012 per la raccolta differenziata.

 

Per premiare l’impegno dei cittadini e per invitarli a continuare e migliorare la raccolta differenziata abbiamo ritenuto opportuno non aumentare il costo di tale servizio.

 

Invitiamo la cittadinanza a proseguire con attenzione e cura nel miglioramento della raccolta differenziata per raggiungere l’obiettivo imposto dalla legge di arrivare almeno al 65% entro il 31/12/2012 e per aumentare o mantenere tale percentuale negli anni successivi.

 

La città di Palagiano appartiene a tutti noi e ciascuno deve averne cura: insieme possiamo renderla più pulita, più vivibile e più bella.

 

Questo è tra gli obiettivi primari dell’Amministrazione Comunale che sicuramente si potrà raggiungere con l’impegno congiunto da parte dell’amministrazione, dei cittadini e della società che gestisce il servizio.

 

Alla Teknoservice abbiamo già chiesto di migliorare il servizio, in particolar modo quello dello spazzamento delle strade e della pulizia delle spiagge da Chiatona a Venti. 

 

 

Palagiano lì 23/06/2012

 

Il Sindaco  

 Dr. Antonio Tarasco

Gli Assessori

Michele Amatulli 

Vito Cervellera

Maria Grazia Mellone

Rinaldo Orlando

  Salvatore Petrocelli

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

17 commenti

  • mimmoforleo

    Intanto devo far notare, a dispetto di chi sostiene che la campagna elettorale sarebbe terminata, che per la Giunta sembra essere appena cominciata. Infatti, tenendosi perfettamente in linea col clima menzognero e senza possibilità di riscontri oggettivi inaugurato dall’allora solo candidato sindaco, anche questo comunicato è un capolavoro di ipocrisia allo stato puro.

    Viene detto: “Per premiare l’impegno dei cittadini e per invitarli a continuare e migliorare la raccolta differenziata abbiamo ritenuto opportuno non aumentare il costo di tale servizio.”

    Avete “ritenuto opportuno” fare cosa??!! Da quando, permettete la domanda, la TIA consente alla Giunta di stabilire a proprio piacimento il tenore del costo del servizio per il cittadino?

    Casomai la cosa vi fosse sfuggita, le determinazione del costo dovrebbe avvenire per legge sulla base di riscontri oggettivi tra le entrate e le uscite. Visto che il Comune di Palagiano ama definirsi “trasparente”, ci fate la gentilezza di allegare ai vostri deliranti comunicati qualche straccio di fattura?

    Avrei anche un’ultima domanda da porvi, sempre che non vi dispiaccia rispondere in modo meno delirante. Da quale punto del Capitolato e/o dell’Offerta prendete spunto per chiedere alla TeknoService di “migliorare … [la] pulizia delle spiagge da Chiatona a Venti”?

    Mimmo Forleo

    • tryax

      su questo post devo dare atto che hai colto il segno e mi trovi pressoché d’accordo con te! Forse il Generale appena congedato ha dimenticato di passare a lù dottor il capitolato della teknoservice che prevede la pulizia di chiatona e venti all’inizio ed alla fine della stagione estiva… forse il sindaco lo sta chiedendo a loro buon cuore…

    • mimmoforleo

      Sono pronto invece a scommettere, tryax, che le uniche fatture a spuntar fuori, e non certo perché sarà la Giunta a esibirle, saranno quelle da pagare (a parte, poiché il contratto siglato con la Ditta prevede solo due interventi di pulizia annuali delle spiagge) alla TeknoService.

      Ciò che fa maggiormente specie, però, è osservare la firma in calce a questo comunicato, ripeto delirante, di tale Cervellera. C’è bisogno di ricordare che tra i simboli dei manifesti annuncianti gli aumenti del 30-40% c’erano pure quelli di SEL e Arca? No, credo non ce ne sia bisogno; non penso che la memoria dei Palagianesi sia così malmessa.

      Proprio per questo mi piacerebbe adesso che fosse il fisico a spiegarci cosa è successo.

      I casi possono essere solo due: 1) ci sbagliavamo di grosso nei nostri calcoli e in questo caso sarei lieto di chiedere scusa a tutta Palagiano e a Cervellera in particolare, per averlo colpevolmente indotto in errore; 2) i calcoli non erano affatto sbagliati, ma i maghi della Giunta hanno dirottato gli aumenti di costo interamente sulle attività commerciali. Non sto neppure a specificare, dovesse risultare veritiero il secondo caso, chi dovrebbe chiedere scusa a chi e a quanti.

      Faccio inoltre notare che il secondo dei due casi è altamente probabile, atteso che anche riguardo all’IMU la Giunta starebbe pensando a una soluzione che scarichi sui proprietari di seconde case i risparmi fatti conseguire ai proprietari di prime case. Ma di questo avremo modo di riparlarne a tempo debito. Per ora resto in attesa delle risposte che la Giunta deve fornire ai quesiti sulla TIA.

      Mimmo Forleo

  • gli indignati

    Caro sig. Mimmo Forleo,
    di ciò che lei dice noi non ne siamo a conoscenza ma, non avendo più la minima fiducia nel nuovo sindaco, riteniamo opportuno recuperare e pubblicare sul portale la delibera in questione per poterla commentare con lei e chi altro volesse farlo anchè perchè, se dovessimo decidere di continuare ad aspettare le loro risposte…altro che cariatidi, saremmo defunti!____________gli indignati

    • mimmoforleo

      Cari indignati, non perdete tempo a cercare sul sito del Comune la delibera in questione. Non è stata ancora pubblicata e chissà quando lo sarà.

      Il comunicato emanato da questo gruppo di poveri cristi sbandati è comunque abbastanza chiaro, dicono testualmente di aver “approvato la TIA (tariffa di igiene ambientale) 2012 riconfermandola alla pari di quella prevista per l’anno 2011, senza alcun aumento per i cittadini”.

      Sono talmente sbandati da non accorgersi che la delibera approvata dalla precedente giunta operava una distinzione tra cittadini di serie A, titolari di utenze domestiche, le quali non subiranno aumenti, e cittadini di serie B, titolari di utenze commerciali sottoposte a une vero e proprio massacro; ancora poco evidente per il 2011, atteso che gli aumenti interessano solo l’ultimo trimestre dell’anno, ma che si rivelerà in tutta la sua magnificente drammaticità nel 2012.

      Pertanto, ai fini della discussione che proponete, è sufficiente recuperare dal sito del Comune la delibera approvata dalla vecchia giunta e contenente i cambi tariffari operati nel 2011.

      Per ora mi limito a sottolineare come il “primo” atto deliberativo approvato dai suddetti sbandati, altro non sia che il copia-incolla di un atto approvato dalla precedente giunta.

      Mimmo Forleo

  • Gramsci

    “Ti puoi fidare”, anzi, “Ti devi fidare e basta”.
    Altro che fatture e numeri.
    Un manipolo di personaggi ridicoli che mette mano ad un comunicato in cui si dice che qualcuno avrebbe preventivato un aumento del 30-40% ma ci si guarda bene dal fornire dati e tabelle che confermano quanto detto.

    Il gioco delle 3 carte lo conosciamo tutti.
    Sposta qui metti la, la donna vince il cavaliere perde.

    Approvate il bilancio di previsione invece di scannarvi sulle deleghe che ci sono gli scrutatori che ancora stanno aspettando i soldi da oltre 1 mese.
    A voi è già arrivato il primo stipendio?

    G.

    • kouros

      Grazie Gramsci per l’appello a che si adoperino a pagare l’onorario per presidenti, scrutatori e segretari. In altri comuni d’Italia hanno già provveduto: da noi è a dir poco vergognoso!

      Certo, se il buon giorno si vede dal mattino.. Già da questo potremmo trarre delle conclusioni..

      Sbrigatevi e non perdete tempo! I cittadini lo pretendono! Rispettateli!

      L. Goffredo (presid. seggio)

  • gli indignati

    La ringraziamo sig. Mimmo Forleo ler le delucidazioni.
    Noi provvederemo ad accertare ed a verificare il tutto.

    A questo punto vorremmo sapere dall’opposizione e dagli stessi consiglieri di maggioranza sig.ri Lippolis e Latagliata cosa intendano fare da grandi!
    A presto_____________gli indignati

  • mimmoforleo

    Di rispondere non rispondono i nuovi amministratori, ma sembrano dotati di buon fiuto e non è affatto vero che non leggono Palagiano.net. Lo leggono eccome!

    Sono infatti bastati un paio di commenti per fargli avvertire l’odore per niente gradevole emanante dalla loro delibera sulla TIA e decidere di modificarla in fretta e furia. A tempo di record direi.

    La delibera di giunta datata 22 giugno 2012, pubblicata sul sito del Comune solo stamattina (http://www.comune.palagiano.ta.it/upload/Microsoft%20Word%20-%20DELIBERA_GM_N_95_2012.pdf) e della quale mi era riuscito di ricostruire il contenuto confidando sulla poca fantasia degli attuali nostri amministratori, sarà infatti oggetto di modifica già nel Consiglio comunale del 2 luglio!

    Proprio stamattina, grazie a Francesco Serra e Aldo Marangione, ho potuto visionare l’o.d.g. del prossimo C.C. Non c’è che dire, l’odore del bruciato impiegano ore per avvertirlo, ma quello delle possibili figure di m…a sanno coglierlo al volo!

    Quanto prima produrrò un articolo in cui darò conto delle corbellerie contenute nel loro comunicato e che dovranno rimangiarsi. Visto che hanno già cominciato, gli auguro fin da ora una buona digestione!

    Mimmo Forleo

  • raffaele

    Vedo e vivo Palagiano e rivedo l’Italia degli anni 20, qualche anno dopo la prima guerra mondiale e non la seconda, che forse eravamo messi molto meglio della prima….!Paese da terzo modno, con tutto il rispetto per il continente africano, che con zero risorse riesce alle volte ad insegnarci qualcosa…..!

  • Gramsci

    Fino a quando qualcuno veglia con attenzione sulla monnezza noi comuni cittadini potremmo dormire sogni tranquilli.

    Grazie signor Forleo per l’attenzione che dedica alla spazzatura.

    G.

    • mimmoforleo

      Non trovo per nulla divertente, caro Gramsci, “vigilare” la spazzatura, ma anche la monnezza può rivelare degli interessanti risvolti “umani”, anzi “troppo umani” per dirla con Nietzsche.

      Qui il risvolto è dato da gente che si candida, viene eletta e poi dimostra di non saper leggere e tantomeno far di conto. O, volendo considerare la rara ipotesi che le due cose sappia farle, non pare sufficientemente motivata a volersene interessare.

      Quando invece si tratta di scrivere o parlare a vanvera, come diceva il buon De Gregori, “sanno benissimo cosa fare”.

      Mimmo Forleo

  • Stellaccio Gaetano

    Noto che la delibera di giunta riporta “gli studi professionali …….” come categoria 11 della Tariffa Rifiuti Solidi Urbani per le Utenze non Domestiche ………. volevo chiedere all’Assessore Amatulli che è titolare di uno studio professionale come lo è chi vi scrive, quanti Kg. di rifiuti produce il suo studio in un mese o settimana? il mio 1 kg. di carta/cartone e al max 1 kg. indifferenziato a settimana …………(oltre a pagare lo smaltimento dei toner), perchè la giunta a pensato di deliberare e classificare gli studi professionali in una tariffa alta??? Infine, ricordo che i colleghi Toscani hanno ottenuto una sentenza dal Tar e dal Consiglio di Stato (nr. 539/2012)che “è illeggittima la tassa di rifiuti massima per gli studi professionali”.
    Attendo notizie in merito…………….
    GAETANO STELLACCIO

  • Gramsci

    L’uomo al centro di tutto.
    Il professionista al centro del rifiuto.

    Più di qualcuno parla apertamente di passaggio dalla padella alla brace.
    Quelli di prima almeno non ci tenevano a passare per altissimi politici.

    G.

Lascia un commento