Navigando su fb, abbiamo letto un commento fatto da un’utente che lamentava il fatto che si fosse abolita la Zona a Traffico Limitato nel centro urbano di Palagiano. Ci siamo sentiti in dovere di rettificare la notizia in quanto, scorrendo le delibere sul sito ufficiale, abbiamo trovato la delibera n. 162 del 23/10/2012

http://www.comune.palagiano.ta.it/upload/Microsoft%20Word%20-%20DELIBERA_GM_N_162_2012.pdf

nella quale si evince solo una rettifica. Di fatti la Z.T.L. era stata modificata riportandola da via Garibaldi anziché da via Manzoni. Oggi, con l’aiuto di una mappa, ci siamo resi conto che abbiamo commesso un errore. Difatti, nel periodo invernale (01/10 – 31/05) la stessa viene ridotta solo al tratto di Piazza Vittorio Veneto.

La curiosità scaturita dall’affermazione fatta dall’utente in questione, ci ha portati a fare una passeggiata sul corso e lì abbiamo dovuto costatare, come un’altro utente che ha fatto un giro in bici che, nonostante tanto di delibera, il corso era ed è aperto al traffico…e la storia si ripete! Dopo una delibera sbilenca sui parcheggi, eccone un’altra sulla Z.T.L. . E non finisce qui! Un’altro utente, la dott.ssa Moschetti, porta alla nostra attenzione un’altra determina, la n. 129 del 03/08/2012 che svela l’arcano.

http://www.comune.palagiano.ta.it/upload/Microsoft%20Word%20-%20DELIBERA_GM_N_129_2012.pdf

Ora per conoscere i termini della stessa, vi invitiamo a leggerla ma non possiamo esimerci dal commentare la seguente frase: “Che a seguito di motivate richieste dei cittadini e degli operatori commerciali che esercitano la propria attività su dette strade e zone limitrofe, si ritiene utile procedere ad apportare modifiche sia alle limitazioni temporali che agli orari della Zona a Traffico Limitato, allo scopo di tutelare maggiormente la salute dei cittadini e nel contempo perseguire l’obiettivo di una mobilità sostenibile”.
Vorremmo tanto sapere quale “mente eccelsa” sia stata in grado di partorire una tale assurdità! Vorremmo tanto sapere da quando una zona TRAFFICATA possa tutelare la salute dei cittadini! Vorremmo far notare che le macchine, non funzionando a pedali, emanano gas di scarico che “solitamente” inquinano; vorremmo far notare che se un bimbo volesse fare un giro in bici, almeno in quel breve periodo, non dovrebbe preoccuparsi dell’eventualità di essere investito! Vorremmo far notare che, in qualsiasi Comune degno di essere chiamato tale, la Z.T.L. è un segno di civiltà, di progresso, di rispetto per l’ambiente e che tutto ciò pone, caro sindaco, il suo uomo al centro!
Vorremmo far presente che probabilmente, non ci si è resi conto nemmeno di quanto scritto perchè nella delibera n. 162, dove si dice: 1.di accorciare la Zona a Traffico Limitato dall’attuale Via Manzoni a Via Garibaldi;
2. di modificare le limitazioni temporali e gli orari della Zona a Traffico Limitato su Corso Vittorio Emanuele, Via dei Mille e Largo Colombo, come di seguito indicato;

non modifica assolutamente il punto 2 che rimane identico alla determina 129.

Bene sig. Sindaco, se il suo obiettivo per porre l’uomo al centro consiste nel far diventare Palagiano una giungla, allora ci scusi perchè le riesce perfettamente. Ha fatto diventare la nostra periferia e la nostra campagna con i suoi agrumeti invidiati da tutt’Italia una discarica a cielo aperto. Ora vuol trasformare il centro storico di Palagiano in una pista da formula uno! Complimenti ma, ci dica: in campagna elettorale non ci aveva promesso un altro tipo di pista?
È vergognoso sig. sindaco quello che sta regalando al suo paese! Tutti i Comuni che si rispettino hanno un’isola pedonale dove poter passeggiare tranquillamente e senza respirare gas di scarico e lei che fa? Porta il nostro paese in uno stato di regressione!

Detto ciò, ci rivolgiamo ancora una volta ai signori dell’opposizione e ai sig.ri Lippolis, Latagliata, Tagariello e perchè no, a qualche persona sensata della maggioranza!
Sappiamo bene che non sia del tutto normale doverci rivolgere sempre e solo a voi per cercare di risolvere i problemi di Palagiano ma siete la nostra unica speranza. Signori, fate si che l’isola pedonale sia ripristinata. È inammissibile che nel 2012 ci sia un paese dove non poter passeggiare tranquillamente almeno la sera con gli amici! Ci sono comuni dove i centri storici hanno delle zone con l’interdizione al traffico. Quegli stessi paesi che contano un numero di esercizi commerciali di gran lunga superiore al nostro e dove la gente non ha difficoltà a fare una passeggiata per raggiungere il negozio interessato. Sarebbe straordinario poter arrivare a tanto ma per ora, almeno qualche ora la sera sarebbe importante per poter uscire e respirare aria pulita.

Qui si sta veramente superando tutti i limiti della decenza. Aiutateci signori, in qualunque modo ma non restate inermi di fronte a tante oscenità!

La realizzazione di aree pedonali a Palagiano sono state una conquista senza eguali ed ora, arriva lei dr. Tarasco e ci toglie anche questo! Cosa più vuol portarci via? Faccia l’unico passo che le resta da fare:
SI DIMETTA!

_______________________________gli indignati

P.S. : sig. Sindaco, se la Z.T.L. deve rimanere, come detto in delibera, limitata al solo tratto di Piazza Vittorio Veneto con l’unico scopo di prendere in giro i palagianesi, fa bene a farla rimanere aperta, ci fa più bella figura!!!

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

2 pensiero su “L’UOMO AL CENTRO DI UNA GIUNGLA…ti puoi fidare!”
  1. La stragrande maggioranza dei cittadini vuole il prolungamento dell’area a traffico limitato e addirittura l’istituzione di una zona pedonale permanente. Mentre gli operatori commerciali non riescono a capire che in una via in cui non c’è traffico veicolare la gente ci passeggia più volentieri. Per non parlare dei parcheggi inesistenti. Che senso ha rendere la zona trafficabile se nelle vicinanze non ci sono parcheggi? La polizia municipale dovrebbe farsi un giro la sera nei pressi dei bar del centro e fare le multe alle auto in divieto di sosta. Gli esercenti si sono appropriati prima dei marciapiedi e ora vogliono gestire anche il resto della strada.
    Del resto si sa che chi ha la polvere spara. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA. Poi non lamentiamoci se facciamo sempre una figura di merda confrontati con i comuni limitrofi.

  2. “Mentre gli operatori commerciali non riescono a capire che in una via in cui non c’è traffico veicolare la gente ci passeggia più volentieri” sono in disaccordo. I commercianti sanno quanto può essere importante una situazione simile, è la gente che ci abita in quelle zone a non volere (secondo me) perché preferisce avere la macchina sotto il portone di casa. (parere personale)

Lascia un commento