L’Amministrazione Comunale di Palagiano a guida Tarasco, da diversi mesi si trova a gestire l’annoso problema dei rifiuti, che ha visto il passaggio alla raccolta differenziata porta a porta.

Recentemente il Sindaco Tarasco informava la cittadinanza con pubblico manifesto degli “ottimi” risultati ottenuti con tale nuovo sistema di raccolta affidato alla ditta TECNOSERVICE dalla fallimentare precedente amministrazione.

Sicuramente il Sindaco Tarasco e il suo gruppo di maggioranza non si sono resi conto della reale situazione in cui versa il territorio palagianese in merito a tale problema. Infatti è riscontrabile da tutti che il territorio di Palagiano, sia nel centro abitato, che in periferia e nelle zone agricole risulta invaso di rifiuti di ogni genere (buste di spazzature, copertoni, bidoni in plastica e in lamiera ecc…) fenomeno attribuibile sia al comportamento incivile di alcuni cittadini, sia alla scarsa sensibilizzazione, scarso controllo del territorio e approssimata organizzazione del servizio, messo in atto dall’Amministrazione Comunale, che risulta assente sulle annose e diverse problematiche, in quanto ancora impegnata nella spartizione di poltrone e nell’assegnazione condivisa delle deleghe, tanto da far apparire già smembrato il gruppo di maggioranza.

Addirittura ormai quotidianamente, anche sotto il Palazzo Comunale, i contenitori condominiali risultano sempre colmi di rifiuti di ogni genere che costringono la ditta a raccogliere indifferenziatamente, creando odori maleodoranti e una presentazione indecente del centro abitato. Fenomeno che si ripete in numerose zone del paese in cui contenitori condominiali hanno di fatto sostituito i vecchi cassonetti, peraltro più capienti.

Non mancano lamentele da parte di alcuni condomini circa la mancata consegna di adeguati contenitori; in particolare gli anziani abitanti ai piani superiori avvertono un forte disagio per trasportare giù quotidianamente i diversi contenitori.

Anche per quanto riguarda la pulizia cimiteriale si registrano giuste lamentele sull’operato della stessa TECNOSERVICE, ditta che appare in affanno rispetto alle esigenze e alle aspettative della cittadinanza.

Purtroppo, come era facile prevedere, l’Amministrazione Comunale fino ad oggi non è riuscita a far coincidere le esigenze della ditta appaltatrice con quelle sacrosante dei  cittadini.

Appare, per esempio, assurdo che si provveda alla raccolta del vetro nelle ore notturne come per il resto dei rifiuti differenziati, creando grave disturbo del giusto riposo notturno. Questo appare contradditorio con l’appello del Sindaco, fatto anche questo con manifesti pubblici, che richiama tutti i cittadini al rispetto del silenzio, dell’ordine  e dell’igiene pubblica.

 

Palagiano 01 agosto 2012

Il Consigliere Comunale PDL

Francesco Mancini

 

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

18 pensiero su “Mancini: “SICURI CHE CON L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI PORTA A PORTA ALLA DITTA TECNOSERVICE IL PAESE SIA PIU’ PULITO E DECOROSO ?””
  1. mettete i vecchi cestini almeno al mercato la gente se compra una granita, un pezzo di focaccia , un fazzolettino dove butta la spazzatura …………per terra !!!!!!!!!!!!!complimenti

  2. ma lei è la stessa persona che “invita”la gente a non passare da sotto casa sua con i cani?Le ricordo che la casa è di sua proprietà ma non la strada o il marciapiede.!vedo che la spazzatura è un argomento che le sta a cuore.come al solito lamentele ,mi aspetterei da una persona che ricopre un incarico pubblico proposte costruttive invece di mere recriminazioni fini a se stesse o alla denigrazione altrui.o populismo? è semplice ergersi a paladini della giustizia soprattutto quando si tratta di fasce di popolazioni dalle semplici pretese,quali gli anziani.La raccolta differenziata è un segno di civiltà è chiaro che occorre del tempo per abituarcisi.la soluzione si chiama sanzione.a che servono se no quei numeretti sui bidoni?ma forse è sconveniente per lei sanzionare i suoi stessi elettori.Poi decoroso?? aiuto!questo termine evoca retroscena inquietanti di perbenismi ,moralismi,particolarismi di cui il paese dovrebbe finalmente liberarsi per progredire.date il buon esempio amministratori.e soprattutto controalternative convincenti e SERIE.

    1. Concordo con lei che le vie, le piazze e i marciapiedi sono luoghi pubblici, pertanto andrebbero usati per la loro giusta destinazione e non per diventare luoghi su cui far fare i bisogni ai propri cagnolini, magari non provvisti di paletta e sacchetto, come vorrebbe il buon senso e comunque previsto dalla legge e da una recente ordinanza sindacale. Per quanto attiene la spazzatura, personalmente ho manifestato il mio pensiero e quello di tanti cittadini che lamentano i mancati controlli, l’organizzazione approssimativa (vedi la raccolta notturna del vetro che tanto disagio arrecato al riposo notturno) di un servizio che comunque è necessario.
      La informo, a anche se superfluo, che eventuali violazioni che i miei elettori, amici e parenti compresi, abbiano potuto commettere di qualunque genere, sono stati invitati dal sottoscritto a pagare il dovuto e a rispettare ogni norma di legge.
      Concludo, augurandomi che persone cosi sensibili e attente come Lei si sottoscrivano con nome e cognome e si impegnino direttamente nella vita sociale e politica per il bene della nostra comunità.

      P.S. …. Le faccio , infine presente, che anche la “pipì” del cane lascia un cattivo odore e conseguenze igienico sanitarie pericolose per i bambini che giocano per le vie pubbliche anche a causa della mancanza di spazi idonei e attrezzati per le loro esigenze.
      Rimango a sua completa disposizione e attendo di conoscerla presto.

      Francesco Mancini

    2. Sig. Mancini, in quanto anche lei amministratore della cosa pubblica, visto che anche lei paga (spero) una tassa per lo smaltimento dei rifiuti, dovrebbe AIUTARE il comune di Palagiano ad ottenere migliori risultati e non attaccando il SINDACO di turno.poichè questo è quello che abbiamo, cerchiamo di farlo funzionare al MEGLIO. cerchiamo di remare tutti dalla stessa parte altrimenti qui non andremo mai da nessuna parte. abbandonate la solita logica da campagna elettorale per fare conoscere al territorio che si può ottenere qualcosa di MEGLIO. il processo sarà lungo, ma c’è assoluta necessità di tendere una mano. qui si parla del futuro del nostro paese.

  3. Salve a tutti.
    Purtroppo dobbiamo essere concordi in tutto ciò che scrive il consigliere Mancini, il nostro è un paese carico di problemi da risolvere.
    Sicuramente, secondo noi, la colpa non si può del tutto attribuire alla sola amministrazione e su questo bisogna essere onesti in quanto, ancora oggi, trascorsi ormai mesi dall’inizio della raccolta porta a porta, ci si imbatte in gente che proprio non ne voglia sapere di stare alle regole e che non abbia alcuna remora nello sporcare, gettare rifiuti per strada, portare la propria spazzatura nei contenitori altrui incuranti anche del tipo di spazzatura (umido, vetro…) e danneggiando il lavoro e l’attenzione che ci metta chi invece crede che la differenziata sia un’ottima soluzione, ciò però non solleva l’amministrazione dalle sue responsabilità di sorveglianza. Che tanta gente, a Palagiano, molte volte sia incurante del rispetto altrui e dell’ambiente, è ormai un dato di fatto e qui dovrebbe entrare in gioco l’amministrazione con il controllo della polizia municipale che dovrebbe, anzi DEVE, vigilare per il rispetto delle regole. Per far questo però, non bastano certo quei tre o quattro vigili che il nostro paese ha, e qui arriveremmo al secondo problema, seguito poi da un terzo, un quarto… purtroppo Palagiano è in se un problema e pare che nessuno degli amministratori se ne accorga.
    Non vogliamo dire con ciò che l’amministrazione debba avere una bacchetta magica e risolvere i problemi in un sol giorno ma qui, sono passati ormai tre mesi e l’unico risultato ottenuto è quello della sostituzione delle lampade (e di questo ne prendiamo atto) dopo aver scritto e riscritto con i vari cittadini che hanno con noi denunciato il problema.
    Purtroppo non si può dire di avere un’amministrazione.
    Il paese sembra lasciato al suo destino e, apprezzando lo sforzo che l’opposizione stia facendo, chiediamo ancora una volta di fare l’impossibile per cambiare lo stato delle cose e dimostrare appieno a tutti coloro che non hanno creduto nei giovani, compresi noi indignati, di aver commesso un grosso errore!
    ____________gli indignati

    P.S.: sig. Mancini, ci ha detto di essere con noi e, noi le abbiamo chiesto di rendere pubblica la determina dei parcheggi a Chiatona. L’estate sta per terminare; ci fa sapere qualcosa? Se non vuol farlo, ci basta anche un no!

    1. Ho inviato a Mario, con preghiera di pubblicarla, la determina n. 98 del 10.07.2012 “Gestione area parcheggi a pagamento …. località marina Chiatona…..”
      In attesa di conoscere i Vs nomi e volti, rimango a vs disposizione.
      Francesco Mancini

  4. Scusi sign. Mancini,
    lei ieri sera era seduto tra quelle poltiglie di tavoli che hanno CHIUSO un importante incrocio a sei vie (proprio sotto il Municipio). Le chiedo non ha provato VERGOGNA? O si è tranquillamente divertito?

    p.s. il decoro cos’è questo sconosciuto?

    1. Caro sig. Andrea, confermo di aver partecipato alla serata organizzata dal “Bar – Pasticceria – La Deliziosa –“ e le garantisco di essermi anche divertito per lo spettacolo autorizzato dalle Autorità Municipale.
      Purtroppo, a Palagiano esiste una certa percentuale di cittadini che è bravo solo a lamentarsi senza mai apprezzare quanto di buono viene organizzato dai privati senza ricevere alcun contributo.
      Sono sicuro che se tale manifestazione fosse stata organizzata in qualche altro paese limitrofo qualcuno avrebbe detto: “sono a Palagiano non si organizza nulla”.
      Concludo notiziandola che da qualche anno, le Amministrazioni Comunali demandano esclusivamente ai privati l’organizzazione di spettacoli e di intrattenimento per una località, come la nostra, a vocazione turistica.
      Personalmente chiuderei tutto il centro cittadino al traffico per fare una vera isola pedonale (ricca di verde, fiori, panchine, giochi per bambini ecc.) , dove tante mamme che utilizzano i passeggini con i propri bambini eviterebbero volentieri di respirare e far respirare i nocivi scarichi automobilistici.
      Concludo, augurandomi che persone cosi sensibili e attente come Lei si sottoscrivano con nome e cognome e si impegnino direttamente nella vita sociale e politica per il bene della nostra comunità.

      Francesco Mancini

  5. “Personalmente chiuderei tutto il centro cittadino al traffico per fare una vera isola pedonale (ricca di verde, fiori, panchine, giochi per bambini ecc.) , dove tante mamme che utilizzano i passeggini con i propri bambini eviterebbero volentieri di respirare e far respirare i nocivi scarichi automobilistici ” Il sindaco Tarasco insieme a tutti gli altri medici del paese aveva sottoscritto una richiesta al sindaco precedente in tal senso. Penso che adesso che ha il potere di farlo lo farà. Grazie sig Mancini per aver sollevato questa questione di civiltà .
    Saluti
    AMoschetti

    1. Io addirittura pianterei lecci ( albero autoctono che cresce molto rapidamente a differenza delle palme da cocco) a tutto spiano nella zona 167 (area di libero sfogo per raccolta monnezza indifferenziata)

  6. oggi domenica 05 agosto 2012 nell’aprire la finestra della mia camera da letto che si affaccia sulla strada Don Luigi Sturzo, c’era un signore di un’età abbastanza avanzata che puliva la strada nonostante domani mattina Lunedì passi la macchina che dovrebbe pulire le strade ma questo servizio fa davvero pena, perchè la pattumiera viene sono spostata da un lato all’altro della strada. Gentili signori dell’amministrazione anzicchè preoccuparvi di come dividervi le poltrone cercate di rendere più pulito e vivibile questo paese. P.S. fatevi una passeggiata a Palagianello l’hanno trasformata, la nostra vecchia e nuova amministrazione pensa solo a trasformare i propri conti in banca.

  7. Gentile sign. Mancini,
    afferma che per lei simili situazioni sono da annoverare nella normalità… bene! Mi preoccupa che lei, consigliere, dichiari:
    A parte il fatto che lei si accontenta di poco (bontà sua) ma secondo la sua logica gli esercenti dovrebbero essere pure aiutati con un contributo? se così è siamo combinati proprio male! E lo dice pure dopo la querelle dei contributi dati e non dati alle associazioni???
    Parlando di cose serie, a mio modesto avviso, queste manifestazioni vanno semplicemente organizzate secondo le normative vigenti o almeno applicando un minimo di buonsenso e senza incidere negativamente sulla sicurezza.
    Immaginiamo, sign. Mancini, l’urgente trasporto di un infartuato o altro presso un presidio medico attrezzato, non crede che bastino pochi secondi per determinare la vita o la morte dell’eventuale sfortunato di turno?
    Stesso discorso vale per l’altro vregognoso BLOCCO che avviene sistematicamente tutte le sere nei pressi del bar belmonte.

    Si prodighi affinchè si possa realizzare una grande area pedonale (sempre garantendo la sicurezza), le assicuro che farebbe dello scrivente un uomo più felice.

    p.s. Palagiano ha una vocazione turistica? ihihih lei è anche comico; al massimo le posso concedere una vocazione agricola… forse.
    E’ un piacere , comunque, confrontarmi con lei e non badi ai nomi ma si concentri sui contenuti.
    Grazie per l’attenzione.

    1. Sig. Andrea non ho mai detto o pensato che gli esercenti debbano riceve contributi pubblici, volevo solo far notare che gli esercenti si sono sostituti all’Amministrazione comunale nell’organizzazione – Palagiano estate”. mi trova pienamente d’accordo sul garantire alla cittadinanza eventuali interventi di primo soccorso … ho sempre sostenuto che è impossibile chiudere le vie del centro abitato in favore di tavoli … secondo me la verità è un’altra che in questi anni, l’Amministrazione comunale è stata volutamente assente nel far rispettare le regole, problematica evidenziata in tutte le sedi sia da me che dagli altri consiglieri di minoranza. In questi giorni proporrò al Sindaco e al delegato alla viabilità che da mese di Settembre p.v. vengano “azzerate” tutte le autorizzazioni per ricominciare a far rispettare le regole rilasciando autorizzazioni ben definite e rispettabili.
      Per quanto mi riguarda, Palagiano è un paese sia a vocazione agricola che turistica.
      A me piace confrontarmi con chiunque, ma ritengo che rispettoso sapere con ki lo faccio …
      A presto e rimango a disposizione per qualunque suggerimento e confronto.
      Buone ferie !

  8. sono d’accordissimo da chi dice che bisogna
    sanzionare chi sporca e non attaccare sempre
    l’amministrazione di turno. Se ci sono delle persone incivili non è colpa dell’amministrazione. Non ho mai visto multare chi sporca le strade di escrementi di cani e pure le leggi ci sono come l’uso della museruola per cani di grossa taglia.
    Bisogna multareeeeeeeeeeeeeeeee .
    Quando c’erano i cassonetti molta gente pur di non aprirli le buste le buttava fuori non potete dire che questo non è vero. Caro Mancini sii più costruttivo ad educare la gente e non l’mministrazione

    1. Caro sig. Franco, non ho mai avuto remore nel cercare di far notare alla gente quando sporca le strade del paese con rifiuti di ogni genere (escrementi di cane compreso).
      Poi quando la comunità non rispetta le regole va sanzionata dalle autorità competenti, e in questo l’Amministrazione Comunale appare lontano …. Personalmente, insieme ai colleghi consiglieri, abbiamo già stimolato l’Amministrazione Comunale e i VV.UU. a un maggior controllo del territorio …
      Vedo che anche Lei preferisce rimanere nell’anonimato …
      Francesco Mancini

    2. sig. Mancini, la finisca con questa canzonetta dell’anonimato, tanto, poi, finisce sempre a tarallucci e vino anche con chi mette nome e cognome..come si dice, ti conosco e ti scanso…
      per tornare al “maggior controllo del territorio”, ieri sugli arenili di chiatona, oltre a giocarvi i bambini, vi sostavano due TAMPAX, delle bottiglie in plastica e dei bicchieri, divinamente affossati….
      il tutto sotto gli occhi della vostra prima donna più suffragata, la quale è passata 4 volte, scansando il tutto con perfetta NONCHALANCE…è anche vero che per par condicio, gli stessi ostacoli sono stati abilmente scansati anche da un attuale assessore…(questo a rimarcare come il controllo del territorio sia affare di nessuno…)

      tutto questo per farvi notare che le vostre parole (maggioranza e opposizione) continuano a perdersi nel vento.
      PER ESEMPIO POTRESTE METTERE DEI CARTELLI CHE INVITINO LA POPOLAZIONE AD UN MAGGIORE RISPETTO PER GLI STESSI LUOGHI DOVE FAR GIOCARE I PROPRI FIGLI.

      PAROLE TANTE…AZIONI ZERO…

Lascia un commento