Castellaneta,  Disco&Pub

Notte italiana al Cromie

Al Cromie di Castellaneta Marina (TA) prosegue la rassegna “Fireworks”, nella quale la direzione artistica Musicaeparole, porta alla consolle della maxi discoteca i dj più importanti del panorama musicale internazionale. Sabato 11 febbraio la notte si tingerà di verde bianco e rosso, perché ad esibirsi ci saranno 4 artisti italiani, Alex Neri, Federico Grazzini, Fabrizio Maurizi e Leon, tra gli esempi più esaltanti del clubbing italiano.

Abili nel giocare con i dischi, lesti nel manovrare il mixer, sono anche sapienti produttori di brani di successo, apprezzati in tutto il mondo. Quindi il clubber che presenzierà a questa serata parteciperà ad un viaggio musicale di notevole maestria tecnica e sonora.

Alex Neri, il cinquanta percento del progetto Kamasutra, fortunata realtà discografica dei primi anni 90,  anima dei Planet Funk, tra i gruppi musicali italiani più importanti e fondatore dell’etichetta discografica Tenax Records, che prende il nome dall’importante discoteca Toscana. Dotato di una spiccata capacità artistica, si è fatto conoscere in tutto il globo grazie ai brani prodotti che hanno scalato tutte le classifiche. Forte del successo dell’ultimo pezzo della sua band “These boots are made for walkin’” si esibirà in una performance “back to back”, nella quale si alternerà al mixaggio, con il collega Federico Grazzini. Anch’egli dj della famiglia Tenax è il brillante mix di energia e tecnica, come testimoniano i suoi dj set, dove house e techno si fondono mantenendo una fortissima influenza funk. Da anni collabora in studio con Alex Neri, con il quale ha avuto occasione di dividere il palco per il tour 2009/2010 dei Planet Funk.

Leon, che ultimamente è uno degli artisti più richiesti nella scena house, grazie alle sue ottime ed importanti produzioni, è riuscito ad ottenere una buona reputazione, oltre alla stima di molti djs. Tra i tanti, proprio Villalobos, per citare un esempio, lo richiede come partner nelle sue serate italiane. Le sue produzioni sono state pubblicate da etichette quali Viva music, Cecille, Supernature, Rebirth, Soma e Saved rec. Inoltre Leon ha oltre remixato artisti del calibro di Audiofly per l’etichetta Get Phisycal, Tim green per la Cocoon, Felipe Venegas per la Cadenza e Yousef per la Circus.

Fabrizio Maurizi nasce a Bologna, una città che ha da sempre prestato particolare attenzione alla scena techno originale di Detroit, rendendola un luogo perfetto per crescere dal punto di vista musicale. Attratto dalla musicalità di Richie Hawtin, si è indirizzato verso un sound più minimale e le sue produzioni sono diventate delle esplorazioni del lato oscuro e funky della techno, impreziosite da campioni vocali particolarissimi che rendono ciascun pezzo dal sapore unico. Tutto questo lo ha condotto proprio nell’etichetta del suo ispiratore, la M_nus records, con la quale ha pubblicato “Ok, switch on”.

Questi quattro dj-producer “Made in Italy” si avvicenderanno nella consolle della’Arena del Cromie per offrire una serata tutta da ballare e da ascoltare.

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento