Ambiente,  Palagiano

palagiano come Napoli

da quando e’ iniziata la raccolta differenziate io ho pensato ” ecco finalmente una cosa fatta come si deve ” perche’ questo tipo di raccolta viene fatta con ottimi risultati al Nord. ma non avevo considerato un fatto ossia che non siamo al Nord ma bensi’ a Palagiano un paese mentalmete avanzato con tante idee e tanta volgia di far bene(ma quando mai).

Di fatti se ci facciamo un giro per le strade sembra di rivedere per certi apsetti napoli tranne che una cosa , almeno a Napoli la spazzatura rimaneva vicino ai cassonetti. Invece i Palagianesi sono piu’ avanti perche’ la spazzatura la buttano dove c’erano i cassonetti. perche’ siccome abbiamo il cervello di formiche una volta che conosciamo una strada e’ difficile poi trovarne un’altra ed ecco perche’ per le strade vediamo spazzatura lasciata per terra cosi’. Uno schifo .

 ma non e’ colpa e questo devo dirlo ne di organizzazione ne di altro ma bensi di menefreghismo allo stato puro. vedere la gente che esce di casa non con i propri bidoni di differenziata ma con buste e lasciate in abbandono dove capita mi disgusta. Questa e’ incività.

Ma che vogliamo da persone che pensano che il marciapiede antistante l’uscio del portone sia di prorpieta’ propria o da persone che si dipingono di giallo il pezzo di strada per non far parcheggiare nessuno.

La raccolta differenziata e’ una grande cosa ma a Palagiasno le cose normali sono anormali e quindi tutto si riduce al fatto che se Palagiano e’ un paese non sviluppato lo si deve principalmente a noi stessi che siamo sia nel bene che nel male causa ed effetto di tutto cio’ che ci circonda. In tutto questo tralascio una cosa .

 

 Ma la Polizia Municipale che sta a fare?

4 commenti

  • Irene

    Vivo in provincia di Bergamo e qui la differenziata si fa da un pò di anni. All’inizio ho avuto difficoltà, ma dopo varie settimane ho imparato. Sono venuta a Palagiano la settimana scorsa ed ho visto che non tutti la fanno e che molte persone si fanno il giro del paese per trovare qualche bidone e scaricare le auto piene di buste. Sono sicura che tra qualche mese tutti impareranno a fare la differenziata, per adesso c’è molta indulgenza, ma dopo ci saranno multe a chi trasgredirà le regole.

  • Donato

    In merito alla differenziata credo che si noti la mancanza di intervento del sindaco uscent.
    Infatti ha solamente fatto campgna pubblicitaria per l’avvenimento, ma come per tutto il resto (vari progetti durante il suo mandato) è finito tutto in quel momento.
    Vorrei sapere come mai ,lA DIFFERENZIATA NON è PARTITA IN CONTEMPORANEA PER TUTTO IL PAESE,ma a zone alternate,non è possibile organizzare in questo modo un evento del genere ci sono delle responsabilità, se c’è stata un attribuzione ad una società, perche non ci si è organizzati ad avere tutto l’occorrente per far si che funzionasse?
    Se dovesse capitarvi di appartenere ad un condominio , rivolgetevi alla teknoservice per richiedere i bidoni grandi, praticamente non ne hanno, e poi per gli operatori che vanno in giro per le strade a ritirare nei vari giorni , se capita di trovare al di fuori dei bidoni buste che non sono quello che c’e da ritirare quel giorno non possono far finta di non vedere, dovrebbero mettere al corrente chi di dovere per far si che avvenga il ritiro da parte di altri mezzi idonei, e non rispondere che oggi non era il turno della indifferenziata, (il povero cittadino che abita li vicino che colpa ne ha se gente incivile ha causato quella incivilta).
    Spero che il problema si risolvi a più presto per il bene del nostro paese e per la buona immagine di chi ci governa.Saluti

  • Serena

    L’unica cosa da dire e da fare sono salate multe a chi viene beccato a gettare rifiuti dove non si può. Se fossimo in un altro posto dove l’elasticità mentale permetterebbe un’educazione alla raccolta differenziata ci sarebbero altre vie, ma nella nostra grande metropoli no. Da poco tempo in un paesino dell’emilia-romagna dove ho modo di recarmi spesso, c’è stata la stessa operazione: eliminare i cassonetti e inserire i singoli bidoni per palazzi ecc ecc. Però non ho visto cumuli di immondizia dove prima c’erano i cassonetti. anzi, la novità è stata accettata e piano piano ci si è abituati alla raccolta in vari giorni diversi, ogni mattina davanti le porte compaiono le buste con il tipo di rifiuti della giornata, per poi essere raccolte. alla fine non mi pare proprio un grande esercizio mentale e fisico da fare!

Lascia un commento