TRENTASEI sono gli anni che caratterizzano l’interminabile storia legata alla vicenda del Pino di Lenne. Una storia che fa ormai parte integrante dell’intera collettività palagianese. Una storia arricchita da opinioni discordanti, da prese di posizione. Una vicenda che ha diviso il paese in due fazioni: una a favore dell’ambiente e contro uno scempio perpetrato da quasi un quarantennio ai danni di un paesaggio del quale abbiamo il dovere di salvaguardarne la bellezza naturale, l’altra, quella meno informata sui fatti reali, che vede quel villaggio abusivo come una fonte di lavoro che non andrebbe sprecata, ignorandone tutti i retroscena.

 

I FATTI:

  • con Sentenza del Consiglio di Stato n° 2484/2013 del 28 febbraio 2013 – l’ultima di una lunga serie di sentenze – viene rigettato definitivamente il ricorso della “Pino di Lenne s.r.l.” contro il provvedimento di acquisizione al patrimonio indisponibile del Comune delle opere abusive e delle aree interessate dagli abusi.

 

  • Nonostante tale sentenza, quella struttura, grazie ad una serie di escamotage architettati ad oc per rallentare di volta in volta l’azione di acquisizione da parte del Comune, in maniera del tutto ILLEGALE, continua imperterrita ad essere attiva e funzionante.

 

ORA BASTA! Non è più ammissibile che dopo tutto questo tempo e una serie infinita di ordinanze e sentenze, si continui a sfruttare una proprietà pubblica e a sfregiare in maniera così impudente la legalità. Non è ammissibile che chi abbia il dovere di far rispettare quella sentenza, continui a perseverare con errori che finiscono, ogni volta, per giocare a favore di chi trasgredisce anziché salvaguardare il proprio territorio e garantire l’esecuzione di una sentenza.

 

Queste le ragioni per cui, un gruppo di associazioni locali: Legambiente, Libera, Adelphos, Arci e Il Cantiere, in data 24 luglio 2015, hanno presentato esposto alla Procura di Taranto, perchè si ponga finalmente fine a una storia che continua a violentare il nostro territorio.

 

lega ambiente

Legambiente _______ Anzolin Preneste

libera

Presidio Libera Palagiano “Giovanbattista Tedesco”____Domenica Pettoruto

logoArci

Svegliarci_______Angela Surico

adelphos

Adelphos_____________Anna Maria Russo

cantiere

Il Cantiere____________Michele Parisi

 

 

 

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento