Palagiano

PUNTIAMO SU PALAGIANO, SU STORIA E TRADIZIONI.

È STATO COSÌ A POLIGNANO.

Per le vie di Polignano “U’ Fscjkarul”, lungo l’incantevole cala monachile il profumo del sugo della Madonna, il comitato a cucinare nei pentoloni tradizionali e poi le facce familiari di tantissimi palagianesi, orgogliosi di raccontare – a chiunque – il rito dei carri della pasta da assaltare.

Il gemellaggio Palagiano/Polignano è il risultato di opportunità, lavoro e buone relazioni. Polignano a Mare è una vetrina straordinaria per Palagiano, per le sue tradizioni, per il comitato della Madonna della stella, per la nostra “tagghjarinAscjquant”.

La spatola di Ficodindia con la bacchetta di canna è diventando un magnifico brand che ha raccontato La nostra Palagiano a migliaia di turisti che per tutta la giornata di ieri hanno potuto gustare la pasta piccante (a dire il vero un po’ meno piccante rispetto alla tradizione).

Questo è un percorso che porterà certamente i suoi frutti alla nostra comunità. Puntare sulla “bellezza” della nostra gente e delle nostre antiche tradizioni. Dobbiamo continuare così: aprire varchi, comunicare con semplicità ciò che sappiamo fare con maestria, ciò che davvero siamo!

Un plauso al Comitato Madonna della Stella e agli organizzatori di “COAST Festival d’Arte contemporanea”. Pensate, tra le opere d’arte contemporanea, ieri a Polignano, c’era l’opera artistica “che si consuma mangiandola”: la tagghjarina piccante servita nella spatola di ficod’India. Un grazie all’amministrazione comunale di Polignano a mare che ha voluto onorarci condividendo questo straordinario momento.

Se solo potessimo raccontare le singole considerazioni, le tante emozioni, l’orgoglio provato ad essere lì tra turisti stranieri e artisti locali… saremmo davvero tutti più fieri di quello che ci appartiene e che forse, a volte, trascuriamo!

Avanti così Palagiano, senza timori e con nuove consapevolezze!

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento