In merito alla questione parcheggi località Palagiano-Chiatona ormai conosciuta bene agli utenti di Palagiano.net e non solo, comunichiamo che in data odierna ai sottoscritti è stata consegnata la documentazione attinentela problematica parcheggi.

Premesso quanto sopra, comunichiamo alla cittadinanza che i sottoscritti valuteranno gli atti ricevuti e continueranno la battaglia per la legalità e la trasparenza che ogni civile Comunità dovrebbe sentire Sua.

A tal proposito intendiamo al di là di ogni polemica specificare che, qualora si ravvisassero  reati che ricadono sui cittadini di Palagiano, nessun ostacolo di nessuna natura potrà impedirci di girare la testa dall’altra parte.

Mai mettere la testa sotto la sabbia ….

 

I Consiglieri Comunali

Francesco Mancini

Simone Lippolis

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

2 pensiero su “QUESTIONE PARCHEGGI CHIATONA ESTATE 2012. COMUNICAZIONE”
  1. Era ora che alle parole seguissero i fatti.

    Speriamo che questa iniziativa segni in modo indelebile il cambiamento in questo paese. Auspico ai promotori dell’iniziativa che la battaglia sulla legalità possa servire da stimolo, ma soprattutto da esempio per altri, affinchè segnalino alle autorità competenti, comportamenti illecite che minano le fondamenti di una sana società civile.

    La questione parcheggi di Chiatona rappresenta l’ostracismo consumato in danno di una utenza che io definisco i pendolari del relax che, non avendo la disponibilità economica, si accontenta del poco, specie in momenti di austerità. Ebbene, qualcuno, dimenticando della evidente crisi economica, tenta di raschiare il fondo del barile in danno degli utenti.

    L’aspetto aberrante di questa vicenda consiste nel fatto che, sindaco, assessori, parte dei consiglieri di maggioranza e il comando di Polizia Municipale, tutti a conoscenza delle anomalie rivenienti dalla gestione parcheggi, tanto da far presagire l’ipotesi di truffa consumata in danno degli utenti,così come segnalato da quest’ultimi, nulla fanno per riferire i fatti alle autorità competenti. Possibile mai che chi ha assegnato l’appalto di autodeninzi?-
    Anzi, visto i tempi, viene da ipotizzare che qualcuno abbia volontariamente ritardato la consegna della documentazione per poter dare corso alla segnalazione all’A.G.-

    Allora la domanda nasce spontanea: “Perchè tanto ritardo nella consegna dei documenti? – Qualcuno ha omesso di fare il proprio dovere? – C’è quqlche connubbio tra la ditta gestrice del servizio parcheggi e qualche amministratore?
    Perchè? – Perchè? Perchè?”

    Grazie consiglieri MANCINI e LIPPOLIS – Vigilate che la comunità vi sarà grata.

    ADANEGRO

Lascia un commento