azione civilePRC

 

Nell’approvazione definitiva del D.L. 102/13 art. 2 bis  è data la possibilità ai Comuni di disporre l’assimilazione ad abitazione principale delle case, purché non di lusso, concesse in comodato d’uso a parenti in linea retta entro il primo grado (genitori – figli). La norma ha introdotto la possibilità per i Comuni di disporre l’equiparazione al trattamento previsto per le prime case. Questo comporterebbe l’esenzione per detti immobili della sola seconda rata senza comunque alcuna possibilità di rimborso dell’acconto già versato a giugno.

 

Premettendo che tanto l’esenzione della prima casa scaturita dalla norma generale, quanto quest’ultima appendice non andrebbero applicate in modo generico in quanto tutto dovrebbe essere proporzionato al reddito, Azione Civile e Rifondazione Comunista Palagiano propongono all’Amministrazione di Palagiano di applicare la suddetta norma solo a detentori di redditi bassi  così come avvenuto in altri Comuni in modo da evitare un’apparente equità che invece  andrà, come al solito, a colpire le fasce più deboli a vantaggio dei redditi più alti.

Questo sarebbe un grosso aiuto e un attimo di respiro per quelle famiglie che si trovano ad affrontare una situazione economica difficile. Questa disposizione non comporta certo un ribaltamento delle scarse condizioni economiche ma quantomeno serve a quei genitori pensionati che si sono ritrovati a cedere a titolo gratuito ai propri figli delle proprietà di cui non solo non beneficiano personalmente ma ne sono costretti anche a pagarne le tasse.

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Un pensiero su “Richiesta assimilazione ad abitazione principale degli immobili concessi in comodato d’uso a parenti in linea retta (esenzione 2° rata IMU)”
  1. In riferimento alla Vs. richiesta, faccio presente che in data 24.10.2013, data della conversione in legge del D.L. n. 102 del 31.08.2013, il gruppo consiliare “PDL – Per il bene di Palagiano”, di cui faccio parte, rivolgeva analogo invito al Sindaco (giusta comunicazione di cui al protocollo n. 15982 del 25.10.2013). Si veda a proposito l’articolo al seguente link: https://www.palagiano.net/press/proposta-integrazione-capo-ii-del-regolamento-per-la-disciplina-dellimposta-municipale-propria/
    Tale agevolazione va applicata procedendo alla modifica del Regolamento comunale IMU.
    In data 21.11.2013 io stesso provvedevo a formalizzare tale proposta in Commissione Affari Economico-Finanziari chiedendo il parere al dirigente del detto settore, dott.ssa Anna Rizzi, che si esprimeva favorevolmente.
    Nella seduta del prossimo Consiglio prevista per il 26.11.2013, sarà discussa la modifica del Regolamento IMU relativamente alla detta agevolazione e si procederà alla votazione palese dell’emendamento.

Lascia un commento